La Top 25 di oggi di domani: la Georgia scavalca l’Ohio State, in Florida, debutta nelle classifiche di football del college

Tutti i risultati della prima settimana della stagione calcistica del college 2022 sono ufficialmente nei libri contabili e, presto, gli elettori della Top 25 di AP presenteranno le loro schede e azzereranno la classifica per la prima volta dal ballottaggio pre-stagionale di agosto. Le prime settimane della stagione sono piene di opportunità di reazione eccessiva, con fan e media allo stesso modo che spendono tutto ciò che fuori stagione crea opinioni che verranno confermate o smentite in modo drammatico con la prima partita dell’anno. Ma mentre sono prevedibili fluttuazioni individuali, si prevede che il consenso nell’organismo di voto dei primi 25 dell’AP rimarrà lo stesso dopo solo tre partite tra squadre teste di serie e molti risultati sbilanciati nelle prime 25 azioni.

Ciò non significa che non ci sarà alcun dramma nella seconda settimana. La vittoria dominante della Georgia sull’Oregon suggerisce che i Bulldogs potrebbero essere più vicini al numero 1 che al numero 3, alla classifica che hanno in un sondaggio pre-stagionale e alla divisione degli elettori consentire voti al primo posto.Questo è balzato davanti allo stato dell’Ohio al secondo posto. I Buckeyes non sono rimasti delusi nell’uscire dai primi cinque Notre Dame, ma la mancanza di un attacco ad alto punteggio quando le aspettative dettano diversamente apre le porte alla Georgia per unirsi a questo dibattito tra le migliori squadre di football universitario.

Inoltre, ci sono altri punti di interesse, in particolare dove la Florida rientra nel suo previsto raggiungimento tra i primi 25 dopo aver battuto i primi dieci nello Utah. È anche curioso vedere dove cadono gli Utes dopo la loro prima sconfitta stagionale nella settimana 1. La sconfitta di Notre Dame vicino allo stato dell’Ohio a Columbus, Ohio, quasi certamente renderebbe i Fighting Irish la squadra con il punteggio più alto 0-1 nella Top 25 dell’AP , ma Utah non dovrebbe essere troppo lontano perché Utes ha avuto la possibilità di vincere in ritardo a The Swamp.

Gli elettori devono anche decidere cosa fare con le squadre che non hanno soddisfatto le aspettative nonostante la vittoria, e altre che hanno fatto grandi numeri contro avversari molto inferiori erano già teste di serie. Con tutti gli aspetti in mente, ecco come ci aspettiamo che i nuovi 25 migliori AP appaiano quando le classifiche del college football si aggiorneranno martedì pomeriggio.

1. Alabama (pre-stagione-1): L’hamburger Crimson Tide ha bloccato 50 e non ha concesso un punto. Potrebbe esserci un buon slancio per la Georgia come la migliore squadra del paese, ma non ci sono prove che suggeriscano che l’Alabama meriti questo titolo meno di quanto non fosse in pre-stagione.

2- Georgia (3): Vale la pena notare che la Georgia ha risposto a qualsiasi preoccupazione sui post-titolo post-sbornia, con l’attacco e il giocatore Stetson Bennett che sembravano più efficaci di quanto non facessero un anno fa. I Bulldogs hanno segnato touchdown su ciascuno dei loro primi sette possedimenti e hanno tenuto alle calcagna la difesa dell’Oregon con un gioco di passaggio che ha diffuso la palla su più goal per il totale di 439 yard della squadra in una vittoria di 46 punti.

READ  Tutti tacciono ancora su tutto ciò che Chris Jones ha detto a Matt Ryan

3. Ohio (2)Non c’era nulla di inaccettabile o preoccupante nella vittoria dell’Ohio, poteva essere saltato dalla corsa degli elettori dietro la Georgia. I Buckeyes hanno ottenuto una vittoria migliore rispetto ai Bulldogs, mostrando così una difesa molto migliorata, ma la vittoria ravvicinata sul campo contro i Fighting Irish contrasta con ciò che alcuni elettori avevano previsto per come sarebbe stato l’Ohio nel 2022.

4. Clemson (4): I prodotti in campo non sono sempre stati belli, ma i Tigers hanno un enorme vantaggio in difesa, che consentirà al gruppo di Dabo Swinney di continuare a segnare per tutto il programma del 2022. C’è voluto un po’, ma Clemson alla fine si è ritirato nel secondo metà per sconfiggere la Georgia Tech.

5. Michigan (8): Potrebbe volerci fino alla fine dell’anno per testare meglio questa impressione, ma il Michigan non sembra aver perso molto in difesa anche dopo aver perso diversi titolari esperti e due scelte del Draft NFL. I Wolverines hanno spazzato via il Colorado all’inizio e l’attacco è stato in grado di muoversi su e giù per il campo con poca resistenza. Dopo aver perso sia i coordinatori che diversi titolari dei Big Ten un anno fa, il Michigan ha probabilmente fatto il miglior lavoro delle squadre classificate 6-10 per superare le aspettative nella prima settimana.

6. Texas A&M (6): L’inizio lento dell’attacco è stato interrotto da prolungati ritardi meteorologici e alla fine della partita era difficile sapere cosa si sarebbe potuto ottenere con una comoda vittoria per 31-0 su Sam Houston. Haynes King ha concluso con tre touchdown, ma ha anche lanciato due intercettazioni per gli Aggies, che sono arrivati ​​​​alla end zone solo una volta nei loro primi sette possedimenti contro un FCS.

7. Notre Dame (5): Ci sono due ragioni per questa aspettativa, la prima è stata la ricaduta dei sondaggi della scorsa stagione dopo che Clemson, con un punteggio basso, ha perso contro la Georgia. Ciò ha portato i Tigers dal terzo al sesto posto, quindi solo il calo di posizioni ha preceduto questo attuale gruppo di primi 25 elettori di AP. Il secondo indizio è che gli irlandesi erano sfavoriti di 17 punti e hanno giocato pokies a distanza ravvicinata per tre quarti prima di perdere alla fine di 11. C’è un terreno molto alto dove Notre Dame finirà dopo aver perso.

8- Oklahoma (9): In un fine settimana che includeva partenze difficili o non facili per gli allenatori del primo anno, Brent Venables ha dovuto semplicemente divertirsi a occuparsi degli affari in una vittoria per 45-13 sull’UTEP. Ha rapidamente condotto 21-0 alla fine del primo quarto e non si è mai guardato indietro poiché sia ​​l’attacco che la difesa riadattata di Dillon Gabriel hanno offerto prestazioni degne di una top 10 pre-stagione.

9 – Baylor (10): Gli elettori non faranno molto con una vittoria di 59 punti sull’FCS Albany, ma i fan del Baylor adoreranno ciò che hanno visto dal quarterback Blake Shapen e cosa significa entrare in un test più duro contro la BYU nella settimana 2.

READ  18 violazioni, quasi $ 60.000 in benefici illegali da parte del Tennessee Football sotto l'ex allenatore Jeremy Pruitt

10- Oklahoma (12).: Il centrocampo del Michigan ha accumulato alcuni punti in ritardo per rendere questa finale più competitiva, ma il semplice ritorno sotto i riflettori del tabellone dei punteggi dei Cowboys in attacco è un’enorme vittoria dopo che i giocatori hanno perso nel draft NFL e anche il cancello di trasferimento dove il la partenza degli allenatori è avvenuta sotto forma del coordinatore difensivo Jim Knowles diretto allo stato dell’Ohio.

11. Utah (7): Quel calo potrebbe essere più significativo di quanto ci aspettiamo, ma una visione chiara dello Utah con il contesto della sconfitta di apertura della stagione contro la Florida non dovrebbe portare a un aggiustamento così grande. Utis è stato leggermente favorito sulla strada in un ambiente ostile e ha perso a causa dell’intercettazione di un tentativo di atterraggio che ha vinto la partita. (Sono stati anche fermati tre volte sulla linea di porta all’inizio della partita.) Se lo Utah vince, non ci sarà alcun cambiamento nella classifica, quindi cosa è cambiato esattamente nella composizione di Utis poiché la difesa Gator ha una coppia in piedi vicino la zona finale? Tuttavia, gli elettori non sono sempre chiari, soprattutto dopo la prima settimana, quindi la parola d’ordine può essere più vicina al n. 18 o al n. 20 dopo una sconfitta.

12. USC (14): La ridistribuzione offre spazio per salire, ma i debutti di Lincoln Riley come allenatore dell’USC e Caleb Williams come quarterback non hanno dato la possibilità di un ballottaggio drammatico poiché l’avversario era Rice.

13. Michigan (15): Il risultato non era in dubbio, ma la vittoria degli Spartans venerdì sul Michigan occidentale non includeva il dominio wire-to-wire. Non cercare un grande cambiamento nella classifica degli Spartans, anche se non c’è nulla a che fare specificamente con l’assicurarsi un calo nella vittoria.

14. Miami (16): La vittoria per 70-13 sull’FCS Bethune-Cookman è stata ottima per la fiducia e per dare ai backup un po’ di esperienza competitiva, ma non farebbe molto per individuare il sondaggio sugli Hurricanes.

15. Florida (NR): L’anno scorso, l’UCLA non si è classificata prima di battere la LSU n. 16 nella settimana 1 e saltare in quel punto particolare. I Gators hanno ottenuto una vittoria ancora migliore (sconfiggendo il campione in carica Pac-12 nello Utah) e la vittoria ha portato il quarterback Anthony Richardson sul grande palco come uno dei giocatori più influenti di questo sport. Dato che la Florida ha finora iniziato il suo sondaggio pre-stagionale (38° nella votazione), è difficile immaginare un salto tra i primi 12. Ma con la testa di serie del Kentucky che ha colpito la città nella seconda settimana, i Gators potrebbero bussare alla porta della stanza . I primi dieci se vincessero ancora nella palude sabato.

16 – Oregon (11): I Ducks sono in calo di cinque posizioni dopo aver perso contro Auburn nel 2019 nella loro prima settimana, passando dall’11 al 16. Non credo che gli elettori considererebbero consapevolmente questi dettagli, ma aiutano a tenere traccia dei modelli di voto. Un risultato simile potrebbe accadere dopo che l’Oregon vince – con più punti – contro una squadra SEC migliore nell’apertura della stagione di nuovo tre anni dopo.

READ  Punteggio Pirates vs Bosses: aggiornamenti in tempo reale, statistiche delle partite, highlights e streaming "Sunday Night Football".

17- Carolina del Nord (13): Questa aspettativa è la linea di fondo per il potenziale calo di NC State dopo la sua vittoria di 21-20 ECU. Il fatto che una vittoria richieda un match point extra e un field goal per vincere la partita all’ultimo minuto è ciò che pensiamo scuoterà la fiducia in Wolfpack, che è ancora abituato al ruolo di favorito e favorito in una settimana. fuori base.

18 – Arkansas (19): Georgia, Ohio State e Arkansas sono state le uniche squadre a vincere le partite contro le teste di serie nella prima settimana, quindi dovrebbe esserci un maggiore supporto per i Razorbacks dopo la vittoria su Cincinnati.

19 – Pittsburgh (17 anni): La drammatica vittoria contro il West Virginia ha raccolto molta attenzione e affetto, ma non sono sicuro che ci sia molto da togliere dal punto di vista di Pete perché c’era amore per la competizione stessa. I Panthers hanno ragione, una squadra molto buona ma non perfetta tra le prime 20 del football universitario.

20- Wisconsin (18): Nessun aggiustamento importante dopo la vittoria per 38-0 sull’Illinois State.

21- Kentucky (20): Un inizio lento del primo tempo contro Miami (Ohio) e la continua incertezza sulle squalifiche chiave hanno calmato gran parte del ronzio intorno alla campagna 2022 dei Wildcats.

22 – Uli Mays (21 anni): Troy ha avvicinato le cose un po’ più del previsto, ma la Ole Miss è ancora tra le squadre più pericolose della SEC.

23. Wake Forest (22): Niente Sam Harman, nessun problema dato che i Deacons sono esplosi in una facile vittoria del VMI dietro a Mitch Greaves nel quarterback. Ora, Wake Forest dovrebbe dimostrarsi degno del punteggio nazionale contro Vanderbilt nella seconda settimana.

24- Houston (24): Dato che l’UTSA è stato un programma solido negli ultimi due anni, non credo che vedremo tendenze al ribasso nel voto basato sulla tripla vittoria aggiuntiva dei Cougars sui Roadrunners nella prima settimana. Supporta il modo in cui Dana Holgorsen ricostruisce le basi di questo programma per sopravvivere a questi momenti di avversità.

25. BYU (25): A proposito di avversità, i Cougars hanno viaggiato fino a Tampa e hanno riscontrato diversi ritardi meteorologici prima di andare in una clinica contro il sud della Florida nella prima settimana. Quella che segue è una grande opportunità per dimostrare che i Cougars sono una delle migliori squadre del paese con una visita da Baylor a Provo, nello Utah, nella seconda settimana e un viaggio in Oregon nella terza settimana.

Dovrebbe abbandonare gli studi a Cincinnati (23 anni).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.