La società di reclami di un poliziotto antisommossa ha detto a un altro dipendente di rimuovere la foto del costume da bagno, che è stato poi contattato dalle risorse umane

Un attuale dipendente di Riot Games ha dettagliato un problema apparentemente correlato alla risposta dell’azienda a una foto condivisa su un account di social media personale.

Riot Lydia, Ingegnere software presso valoroso A Riot Games, ha twittato che Riot ha espresso il suo dispiacere con una foto in costume da bagno che un altro dipendente ha pubblicato sui social media, facendogli scattare la foto.

In un tweet di follow-up, ha indicato che un membro delle risorse umane di Riot l’aveva contattata per discutere la questione. Riot deve ancora affrontare pubblicamente la controversia, che si è rapidamente diffusa su diverse piattaforme di social media. Lydia osserva nel tweet originale che sembra esserci una politica che impedisce ai dipendenti di lamentarsi di problemi come questo.

ieri, Rapporto Axios Dettagliando che una causa per discriminazione di genere di Riot Games all’inizio del 2018 che doveva essere risolta per $ 100 milioni è stata approvata da un giudice della California. Come dettagliato in un comunicato stampa Quando l’accordo è stato concordato l’anno scorsoI dipendenti di Riot identificati come donne che hanno lavorato per l’azienda tra novembre 2014 e dicembre 2021 hanno diritto a un totale complessivo di $ 80 milioni, con $ 20 milioni utilizzati per le spese legali.

READ  Il CEO della Disney Jeff Morrell si dimette dopo tre mesi

Un’organizzazione esterna indipendente controllerà anche Riot per garantire che le modifiche vengano implementate. Il tribunale della California continuerà con i seguenti passaggi nel corso dell’anno.

Segue questo accordo Proposta di transazione originale di $ 10 milioni Nel 2019 questo è stato respinto dal Dipartimento per l’occupazione equa e l’edilizia abitativa della California. Documento ottenuto Los Angeles Times Specificando che i dipendenti vittime di discriminazione di genere possono ricevere fino a $ 400 milioni.

Dot Esports ha contattato Riot Lydia e Riot Games per un commento.

Aggiornamento 23/07/22 20:46 CTUn portavoce di Riot ha fornito un commento ufficiale sulla situazione a Dot Esports e ha anche chiarito che non è stata Riot Lydia a pubblicare la foto di detto costume da bagno:

“Purtroppo, il tweet a cui si fa riferimento conteneva alcune informazioni errate sulle politiche interne di Riot. Non c’è assolutamente nulla che impedisca a un rivoltoso di sollevare le proprie preoccupazioni se trova offensivo un particolare outfit. In effetti, vogliamo e incoraggiamo i rivoltosi a portarlo all’attenzione di il team delle risorse Dobbiamo sottolineare eventuali preoccupazioni che potrebbero avere sul loro ambiente di lavoro in modo che possano essere esplorate il più rapidamente possibile.

Allo stesso modo, quando si tratta di qualsiasi tipo di contenuto sui social media, incoraggiamo i teppisti a caricare contenuti che potrebbero essere inquietanti. In questi casi, potremmo intervenire se i contenuti violano le nostre politiche o sono in conflitto con i nostri valori aziendali al fine di mantenere il luogo di lavoro di Riot sicuro e inclusivo.

È difficile stabilire una regola generale su ciò che è consentito e non è consentito sui social media – c’è molto contesto e sfumature da tenere in considerazione in ogni singolo caso – ma posso assicurarti che non esiste una politica esplicita contro la pubblicazione di foto in bikini O immagini di costumi da bagno in generale. Ci aspettiamo semplicemente che tutti i rivoltosi utilizzino il buon senso e la considerazione del contesto durante la pubblicazione, e abbiamo account che includono “Riot” nel nome utente, vengono utilizzati regolarmente per comunicazioni relative a Riot o vengono utilizzati per comunicare con altri Riot secondo standard più elevati di conti puramente personali”.

READ  Ecco come sarà la nuova auto elettrica Cadillac da $ 300.000

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.