La Siria dice che 4 soldati sono stati uccisi e 3 feriti in un attacco israeliano vicino a Damasco

I media statali siriani hanno affermato che quattro soldati siriani sono stati uccisi e tre feriti in un raid israeliano all’alba di mercoledì vicino alla capitale, Damasco.

Questo è il terzo presunto attacco israeliano in Siria questo mese.

La radio di stato ha detto che le difese aeree siriane hanno risposto all’attacco israeliano. L’agenzia di stampa siriana SANA ha affermato che le nostre difese aeree hanno respinto un’aggressione israeliana alla periferia di Damasco.

I media ufficiali siriani hanno citato un ufficiale militare siriano non identificato che ha affermato che missili terra-superficie sono stati lanciati dal nord di Israele in siti militari vicino a Damasco.

Il funzionario ha affermato che la maggior parte dei missili israeliani sono stati abbattuti e che l’esercito siriano stava ancora esaminando i “risultati dell’aggressione”.

L’esercito siriano afferma di aver abbattuto i missili in arrivo dopo quasi ogni presunto raid israeliano, che i funzionari militari israeliani e gli analisti della protezione civile hanno in gran parte respinto come un vuoto vanto.

SANA ha pubblicato un video che pretende di mostrare un missile di difesa aerea che brilla nel cielo notturno.

In una successiva dichiarazione, la radio ha detto che quattro soldati sono stati uccisi, tre feriti e sono state causate “alcune perdite materiali”.

La Siria ha segnalato altri due attacchi israeliani vicino a Damasco all’inizio di questo mese, incluso un raro attacco aereo diurno.

Dopo il presunto attacco diurno, i media locali hanno riferito di esplosioni vicino alla città di Masyaf, che si ritiene sia utilizzata come base per le forze iraniane e le milizie filo-iraniane, ed è stata più volte presa di mira negli ultimi anni in attacchi attribuiti a Israele.

READ  Gli ucraini rimuovono almeno due ponti di barche vicino a Belohorivka, come mostrano le immagini di satelliti e droni

All’inizio di marzo, gli attacchi israeliani vicino a Damasco hanno ucciso due ufficiali delle Guardie Rivoluzionarie iraniane. Le Guardie Rivoluzionarie hanno promesso di vendicare la loro morte e poi hanno lanciato attacchi su quello che hanno affermato essere un “centro strategico” israeliano nella regione autonoma del Kurdistan dell’Iraq.

Di norma, l’esercito israeliano non commenta attacchi specifici in Siria, ma ha riconosciuto di aver effettuato centinaia di raid contro gruppi sostenuti dall’Iran che cercano di prendere piede nel Paese. Dice che sta anche attaccando spedizioni di armi che si ritiene siano destinate a questi gruppi.

Gli attacchi israeliani nello spazio aereo siriano, che è in gran parte controllato dalla Russia, sono continuati anche da quando Mosca ha iniziato la sua invasione dell’Ucraina.

Israele si è trovato in disaccordo con la Russia come è successo L’Ucraina ha sempre più sostenuto. Tuttavia, il primo ministro Naftali Bennett ha evitato di criticare direttamente la Russia, cercando di preservare la libertà di movimento di Israele nei cieli della Siria.

E, a parte, un drone militare israeliano precipitato in Siria Martedì. L’esercito israeliano ha detto che l’incidente era sotto inchiesta. I militari hanno affermato che nessuna informazione sensibile è andata persa a causa dell’incidente e non c’era pericolo che informazioni venissero sottratte al dispositivo.

Le agenzie hanno contribuito a questo rapporto.

Raccontiamo una storia critica

Israele è ora un attore di primo piano sulla scena mondiale più di quanto le sue dimensioni suggeriscano. In qualità di corrispondente diplomatico del Times of Israel, sono ben consapevole che la sicurezza, la strategia e gli interessi nazionali di Israele sono sempre sotto controllo e hanno gravi ripercussioni.

READ  La Russia colpisce l'Ucraina orientale e meridionale; Civili evacuati dallo stabilimento di Mariupol

Ci vogliono equilibrio, determinazione e conoscenza per trasmettere accuratamente la storia di Israele e vengo a lavorare ogni giorno con l’obiettivo di farlo pienamente.

Supporto finanziario da lettori come te Mi è permesso viaggiare per vedere sia la guerra (sono appena tornato da un reportage in Ucraina) sia la firma di accordi storici. Il Times of Israel è riuscito a rimanere il luogo in cui i lettori di tutto il mondo si rivolgono per notizie accurate sulle relazioni di Israele con il mondo.

Se per voi è importante che la copertura indipendente e basata sui fatti del ruolo di Israele nel mondo esista e prosperi, vi esorto a sostenere il nostro lavoro. Ti unirai alla comunità di Times of Israel oggi?

Grazie,

Lazzaro Bermangiornalista diplomatico

Sì, darò

Sì, darò

sei già un membro? Accedi per non visualizzare più questo messaggio

Sei un lettore professionista

Ecco perché abbiamo avviato The Times of Israel dieci anni fa, per fornire ai lettori più esigenti come te una copertura imperdibile di Israele e del mondo ebraico.

Finora abbiamo una richiesta. A differenza di altre testate giornalistiche, non abbiamo messo in atto un paywall. Ma poiché il giornalismo che facciamo è costoso, invitiamo i lettori per i quali The Times of Israel è diventato importante a sostenere il nostro lavoro unendosi a Società dei tempi di Israele.

Per un minimo di $ 6 al mese, puoi aiutare a sostenere il nostro giornalismo di qualità mentre ti godi The Times of Israel Annunci gratuiticosì come l’accesso CONTENUTI ESCLUSIVI Disponibile solo per i membri della comunità del Times of Israel.

READ  I leader dell'Ossezia meridionale vogliono che la regione si unisca alla Federazione Russa: NPR

Grazie,
David Horowitz, editore fondatore di The Times of Israel

Unisciti alla nostra comunità

Unisciti alla nostra comunità

sei già un membro? Accedi per non visualizzare più questo messaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.