La Russia sospende da sabato le esportazioni di elettricità verso la Finlandia

La Russia interromperà l’alimentazione alla Finlandia questo fine settimana, a partire dall’una di notte di sabato, ha annunciato il fornitore di RAO Nordic, il giorno dopo che la Finlandia ha annunciato la sua intenzione di aderire alla NATO, scrive The Guardian.

RAO Nordic, una sussidiaria della compagnia energetica statale russa Inter RAO, è stata “costretta a sospendere le sue importazioni di elettricità” dal 14 maggio, secondo una dichiarazione.

Il rapporto aggiungeva che RAO Nordic “non poteva pagare per l’elettricità importata dalla Russia”. “Questa situazione è eccezionale e per la prima volta nella nostra storia aziendale di oltre 20 anni”.

Fingrid, una società di rete finlandese, ha dichiarato che “attualmente” sospenderà il commercio di elettricità importata dalla Russia a causa delle difficoltà nell’ottenere pagamenti per l’elettricità venduta sul mercato.

Fingrid ha affermato che l’elettricità della Russia rappresenta circa il 10% del consumo totale di elettricità della Finlandia, aggiungendo che le importazioni mancanti potrebbero essere convertite in elettricità importando elettricità dalla Svezia e in parte dalla produzione interna.

I leader finlandesi hanno affermato ieri che il Paese dovrebbe fare domanda per entrare nell’alleanza della Nato “senza indugio”. Il Cremlino ha risposto dicendo che la Russia considererebbe “sicuramente” l’ingresso della Finlandia come una minaccia e che il ministero degli Esteri russo costringerebbe Mosca ad adottare “misure reciproche, tecnico-militari e di altro tipo”.

Editore: IC

READ  Video Biden rafforza la legge sugli aiuti militari per l'Ucraina della seconda guerra mondiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.