La Russia, che tiene esercitazioni militari vicino all’Ucraina, afferma che i legami con gli Stati Uniti sono “sul campo”

Un elicottero viene lanciato durante le esercitazioni militari condotte dalle forze armate di Russia e Bielorussia presso il campo di addestramento di Gozhsky nella regione di Grodno, in Bielorussia, in questa foto pubblicata il 12 febbraio 2022. Leonid Scheglov/BelTA/Handout via REUTERS

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

MOSCA (Reuters) – La marina russa ha condotto lunedì esercitazioni anti-sottomarino nel Mar Nero mentre aerei da combattimento pattugliavano il confine con l’alleata Bielorussia nell’ultima dimostrazione di intensa attività militare vicino all’Ucraina.

Lo hanno detto gli Stati Uniti domenica La Russia può invadere l’Ucraina in qualsiasi momento E potrebbe creare un pretesto sorprendente per un attacco, perché ha riaffermato la sua promessa di difendere “ogni centimetro” del territorio della NATO. La Russia accusa l’Occidente di isteria. Per saperne di più

Il Cremlino ha riconosciuto che le relazioni tra Mosca e Washington erano “sul campo”.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

La Russia ha ammassato più di 100.000 soldati vicino all’Ucraina, ma ha ripetutamente negato qualsiasi piano per invaderla. Sta conducendo importanti esercitazioni militari congiunte in Bielorussia, il vicino settentrionale dell’Ucraina, ed esercitazioni navali nel Mar Nero vicino alla penisola di Crimea che Mosca ha annesso a Kiev nel 2014. Leggi di più

Altre esercitazioni con più di 30 elicotteri da trasporto e d’attacco che partecipano a esercitazioni tattiche sono in corso nella Russia meridionale, hanno detto i militari, mentre l’aviazione ha simulato di respingere gli attacchi aerei nemici nella regione settentrionale di Leningrado utilizzando i sistemi missilistici terra-aria S-400.

READ  I muri si stanno avvicinando alla macchina della propaganda russa

Il quotidiano Izvestia ha citato fonti militari che affermano che la Russia invierà anche un distaccamento di navi armate con missili da crociera e ipersonici dalla sua flotta del Mar Caspio nel Mar Nero e nel Mediterraneo.

Nel frattempo, il ministero della Difesa russo ha dichiarato che lunedì gli equipaggi dei caccia Sukhoi Su-30 hanno condotto un volo di pattugliamento congiunto lungo il confine tra Russia e Bielorussia.

“Questa è la nostra terra”

La Russia ha detto che le sue forze lasceranno la Bielorussia una volta terminate le esercitazioni. Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko lunedì ha detto lo stesso, ma ha lasciato intendere che dipenderà da lui e dal presidente russo Vladimir Putin che prenderanno quella decisione.

“Sarà una nostra decisione… questo è il nostro territorio”, ha affermato Lukashenko dall’agenzia di stampa statale Belta.

Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha detto a Putin in commenti televisivi che alcune delle esercitazioni militari del Paese sono già terminate e altre stanno per finire.

La maggiore presenza militare di Washington in Europa ha fatto arrabbiare la Russia e, nonostante il recente aumento del dialogo bilaterale, le relazioni rimangono sfortunate.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto che una delle cose positive è che Putin e il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, che Parla al telefono sabato, ero in contatto. Per saperne di più

“Questo è un vantaggio perché sai che solo due anni fa non c’erano dialoghi, non c’erano affatto contatti di questo tipo”, ha affermato Peskov dall’agenzia di stampa RIA.

“Ma per il resto, purtroppo, nelle relazioni bilaterali, si può parlare solo di aspetti negativi. Siamo a un punto molto basso. In realtà giacciono per terra”, ha aggiunto.

(Segnalazione di Maria Kisilova e Alexander Marrow) Montaggio di Mark Trevelyan e Andrew Heavens

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.