La Lituania afferma che le sanzioni sulle merci dirette a Kaliningrad sono in vigore

VILNIUS (Reuters) – Da sabato entrerà in vigore il divieto di transito delle merci soggette a sanzioni dell’Unione Europea attraverso il suo territorio verso la regione russa di Kaliningrad, hanno detto le autorità lituane.

La notizia del divieto è arrivata venerdì tramite un videoclip trasmesso dal governatore della regione, Anton Alikhanov. Leggi di più

L’elenco delle sanzioni dell’UE include in particolare carbone, minerali, materiali da costruzione e tecnologia avanzata e Alikhanov ha affermato che il divieto coprirà circa il 50% dei materiali importati da Kaliningrad.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Il suo avvio immediato è stato confermato dal ramo merci delle ferrovie statali lituane in una lettera ai clienti dopo un “chiarimento” da parte della Commissione europea sul meccanismo di applicazione delle sanzioni.

Alekhanov, esortando i cittadini a non ricorrere agli acquisti presi dal panico, ha affermato che due navi stanno già trasportando merci tra Kaliningrad e San Pietroburgo e altre sette saranno in servizio entro la fine dell’anno.

“I nostri traghetti trasporteranno tutte le merci”, ha detto sabato.

Un portavoce del servizio ferroviario lituano ha confermato il contenuto della lettera ma ha rifiutato di commentare ulteriormente. Il Dipartimento di Stato non ha risposto a una richiesta di commento della Reuters.

Il viceministro degli Esteri lituano Mantas Adominas ha detto alla televisione pubblica che la sua istituzione è in attesa di “chiarimenti da parte della Commissione europea sull’applicazione delle sanzioni europee al transito delle merci a Kaliningrad”.

Situata tra la Polonia e la Lituania, membri dell’UE e della NATO, Kaliningrad riceve rifornimenti dalla Russia tramite ferrovie e gasdotti attraverso la Lituania.

READ  Il comandante ucraino ordina uno sforzo di evacuazione internazionale presso lo stabilimento di Mariupol poiché la situazione è "critica"

Sede del quartier generale della flotta russa del Baltico, l’enclave fu catturata dalla Germania nazista dall’Armata Rossa nell’aprile 1945 e ceduta all’Unione Sovietica dopo la seconda guerra mondiale.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Segnalazione aggiuntiva di Andrios Setas a Vilnius; Reportage aggiuntivo di Kate Abnett a Bruxelles; Montaggio di John Stonestreet e Christina Fincher

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.