La leggenda della WNBA Sue Bird si ritira dopo questa stagione

La leggenda della WNBA Sue Bird, leader degli assist assisting della lega, ha annunciato giovedì che si ritirerà alla fine della stagione 2022.

“Ho deciso che questo sarà il mio ultimo anno”, ha postato Baird, 41 anni, sui social media. “Ho amato ogni minuto, e lo amo ancora, quindi suonerò l’anno scorso, proprio come questa ragazzina ha giocato per prima.”

La scelta di 12 volte All-Star e 8 volte All-WNBA aveva precedentemente affermato di considerare l’idea di ritirarsi dopo la campagna 2021, ma in un’altra bassa stagione ha firmato un contratto di un anno con Seattle Storm, trascorrendo i suoi 21 anni WNBA. carriera. Sebbene abbia indicato che questa potrebbe essere la sua ultima stagione, non si è ancora impegnata pubblicamente in nulla.

Si unisce a Sylvia Fowles, la leader del recupero di tutti i tempi della lega che è anche considerata una delle grandi di tutti i tempi, mentre le stelle della WNBA annunciano il loro ritiro dopo la stagione 2022.

La ricca carriera di Bird, durata due decenni e a tutti i livelli, l’ha spinta nella conversazione di uno dei più grandi giocatori e campioni di basket di tutti i tempi. La prima bozza nel 2002 ha vinto quattro titoli WNBA con Storm nel 2004, 2010, 2018 e 2020, rendendola l’unica giocatrice WNBA a vincere titoli in tre decenni. È stata anche selezionata per ogni squadra WNBA importante, inclusa la W25 fino al 2021.

READ  Mike Trout andrà via a causa di un infortunio contro i Red Sox

Bird ha aggiunto al suo storico successo sulla scena internazionale lo scorso anno a Tokyo, quando ha aiutato la NBA a portare a casa rispettivamente la nona e la settima medaglia d’oro olimpica. Insieme alla sua migliore amica ed ex compagna di squadra dell’UConn Diana Taurasi, il duo è diventato il primo giocatore di basket a vincere cinque medaglie d’oro olimpiche.

Syosset, New York, ha recitato in Christ the King High School nel Queens prima di scegliere di suonare per l’allenatore Geno Auriemma all’UConn, dove ha diretto gli Huskies ai titoli nazionali nel 2000 e nel 2002, il suo secondo e terzo titolo di programma. È stata nominata Giocatrice nazionale dell’anno nel 2002 mentre faceva parte dei cinque migliori giocatori nella storia del basket universitario femminile.

La capiente borsa Bird Cup comprende anche quattro medaglie d’oro ai Campionati Mondiali FIBA ​​con il Team USA e cinque titoli di Eurolega con Spartak Mosca e MMC Ekaterinburg.

Bird, che ha perso tempo in questa stagione WNBA sui protocolli COVID-19 e più recentemente con una malattia non COVID-19, ha una media di 7,8 punti sul suo 33,8% di tiri (entrambi minimi in carriera), ma i suoi 6,6 assist a partita sono correlati al suo secondo maggior numero nella sua vita professionale.

La sua longevità – che attribuisce al suo lavoro con la performance coach Susan Borchardt – non ha eguali, poiché le sue 19 stagioni NBA (ha saltato il 2013 e il 2019 a causa di un infortunio) sono più di qualsiasi altro giocatore. È l’unica giocatrice WNBA ad essere apparsa in almeno 500 partite, a partire da tutte le 559 competizioni in carriera.

READ  Brusio del taccuino del Draft NFL 2022, voci e grandi domande

Il portiere di 5 piedi-9 ha segnato un assist nella sua 3.000esima carriera in carriera il 9 luglio 2021 e vanta 3114 centesimi – 514 volte più di qualsiasi altro giocatore – in rotta verso la partita di venerdì Storm contro il Sun, con una media di cinque assist. meno cruciale per ogni giocatore. In 15 delle sue diciannove stagioni e sei almeno cinque volte. È una tiratrice in carriera con il 39,2% di 3 con un debole per i tiri grossi quando la sua squadra ne ha bisogno, e arriva anche seconda in 3 secondi (965), quarta nelle palle rubate (700) e settima nei gol (6639).

Sebbene inizialmente Bird fosse relativamente pacato, si è sempre più aperta sulla sua vita personale, trasformandola in un’icona culturale nel processo. Si è dichiarata gay e ha rivelato la sua relazione con la star del calcio (ora incontri) Megan Rapinoe, con la quale ha ospitato ESPYS insieme alla star di Seattle Russell Wilson nel 2020. Fuori dal campo, è stata vicepresidente della WNBA Players Association e ha aiutato a negoziare un contratto collettivo La storia tra la Lega e i giocatori nel 2020.

L’annuncio di Bird coincide con il penultimo viaggio della stagione regolare di Storm in Connecticut, dove ha trascorso la sua carriera universitaria, e la sua ultima partita a New York, dove appartiene la sua famiglia.

“Mentre la stagione andava avanti, come ho detto, sapevo praticamente, e poi non appena ho visto il programma, e dopo aver iniziato un po’ a fare le valigie per questo viaggio, ho pensato, ‘Oh, questo sarà il mio ultimo tempo di gioco a New York. L’ultima volta che ho giocato davanti alla mia famiglia e ai miei amici. Ecco perché il tempismo è quello che è, ha detto Baird in un video pubblicato da Storm sui social media.

READ  Diretta streaming di Wimbledon 2022: Novak Djokovic inizia poco prima dell'inizio di Emma Raducano e Andy Murray

“Mi sono sentito molto forte per l’annuncio del mio ritiro e ho detto che era il mio ultimo anno, quindi posso condividerlo con la mia famiglia e i miei amici, tutte le persone a New York che mi hanno visto crescere in modo che possano venire a trovarmi giocare per l’ultima volta nel mio stato. Quindi ne sono entusiasta anche io. Dolce e amaro. “

Il 9-5 Storm, che ha vinto due degli ultimi quattro titoli WNBA, è quarto nella classifica WNBA Perché cercano di mandare Bird in primo piano con un ultimo titolo.

Le informazioni dell’Associated Press sono state utilizzate in questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.