La guerra ucraino-russa: ultime notizie – The New York Times

Il capo dell’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico ha dichiarato, domenica, che il blocco di sicurezza garantirà l’adesione accelerata a Svezia e Finlandia, aumentando la pressione su Vladimir Putin, che ha giustificato la sua invasione dell’Ucraina con quella che ha descritto come la necessità di spostare il alleanza militare lontano dai confini della Russia.

“Il presidente Putin vuole sconfiggere l’Ucraina, sconfiggere la NATO e dividere il Nord America e l’Europa”, ha detto il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg a Berlino dopo l’incontro con i ministri degli esteri dei membri alleati. “Ma l’Ucraina si alza, la NATO è più forte che mai e l’Europa e il Nord America sono saldamente uniti”.

Entrambi i paesi hanno affermato che le loro richieste erano imminenti. Il parlamento finlandese dovrebbe approvare la richiesta della NATO lunedì. Dominio svedese Partito Socialista Democratico Domenica, ha detto che avrebbe votato per entrare a far parte della NATO, tranne che per garantire che il paese scandinavo ponesse fine a 200 anni di neutralità.




Stati membri della NATO in Europa

Stati membri della NATO in Europa


La possibilità che le forze della NATO si dispieghino lungo il confine di 810 miglia della Russia con la Finlandia arriva quando Putin deve affrontare notevoli battute d’arresto nella guerra che ha lanciato in Ucraina quasi tre mesi fa.

Le forze ucraine sono avanzate nei giorni scorsi vicino al confine russo dopo aver espulso le forze russe dalla periferia di Kharkiv, la seconda città più grande dell’Ucraina. Domenica sono emerse prove che l’offensiva russa nella regione orientale del Donbass sta vacillando dopo modesti guadagni iniziali.

credito…Alessandro Rampazo/AFP – Getty Images

Stime Basato su prove pubblicamente disponibili Indica che più di 400 soldati russi sono stati uccisi o feriti Prova ad attraversare il fiume Donets Nel villaggio di Belohorivka, nella regione orientale di Luhansk, tenta di accerchiare le forze ucraine. Il disastro sarebbe stato probabilmente uno degli scontri più sanguinosi dall’inizio della guerra, portando persino i blogger filorussi a esprimere la loro preoccupazione, nonostante gli sforzi del Cremlino per criminalizzare il dissenso.

READ  Guerra in Ucraina: la Russia inizia l'offensiva del Donbass

“Sono stato in silenzio per molto tempo”, ha detto in un video Yuri Podolyaka, un blogger di guerra con 2,1 milioni di follower sull’app di messaggistica Telegram. Propagazione Venerdì, ha affermato di aver evitato di criticare l’esercito russo.

“L’ultima goccia per la mia pazienza”, ha detto, “sono stati gli eventi intorno a Belohorivka, in cui almeno un gruppo tattico è stato bruciato, forse due, a causa della stupidità della leadership russa”.

Funzionari dell’intelligence britannica Domenica ha detto La Russia ha perso un terzo delle forze di terra su cui si era impegnata nell’offensiva ucraina. Gli analisti affermano che il tasso di logoramento, se confermato, renderebbe estremamente difficile per la Russia ottenere una vittoria decisiva contro un nemico ben motivato, ben equipaggiato e ben addestrato.

Ma all’interno della Russia, la propaganda del Cremlino e la soppressione dei media indipendenti ha effettivamente protetto la maggior parte della popolazione dal vero costo umano della guerra. Le misure economiche di emergenza adottate finora dal governo russo hanno mitigato l’impatto delle sanzioni.

credito…Finbarr O’Reilly per il New York Times

Funzionari occidentali e ucraini affermano che migliaia di soldati russi sono già stati uccisi nel conflitto. Ma le notizie di morti sono state strettamente controllate dallo stato e concentrate tra le famiglie della classe operaia sparse nel paese più grande del mondo, impedendo alle tragedie locali di fondersi nel dolore nazionale.

Molti russi credono che la guerra non sia più contro l’Ucraina, ma si sia trasformata in un conflitto per procura con gli Stati Uniti e la NATO, che secondo loro stanno sfruttando il conflitto per distruggere la loro nazione, secondo le interviste con una mezza dozzina di residenti di Mosca. E nella provincia della Siberia.

READ  Gli Stati Uniti e i loro alleati stanno valutando la possibilità di fornire aerei da combattimento all'Ucraina per contrastare la Russia

Alcuni hanno detto che la Russia avrebbe continuato a combattere se messa alle strette, anche se avrebbe rischiato di provocare una guerra nucleare.

La decisione di Finlandia e Svezia di candidarsi per aderire alla NATO ha giocato un ruolo nella narrativa del blocco guidato dal Cremlino, attingendo ai sentimenti patriottici di un paese che è orgoglioso di unire le forze per respingere le minacce esterne nel corso dei secoli.

Da parte loro, entrambi i paesi scandinavi sono stati a lungo diffidenti nei confronti del potere russo.

La Finlandia faceva parte dell’Impero russo e ha combattuto per mantenere la sua indipendenza dall’Unione Sovietica durante la seconda guerra mondiale. Svezia e Russia hanno combattuto per il controllo dell’Europa orientale nel 18° secolo.

Ma la Finlandia e la Svezia sono rimaste neutrali dopo che l’Unione Sovietica ha affrontato gli Stati Uniti e i suoi alleati all’indomani della seconda guerra mondiale. La fine di questa neutralità è un segno evidente della misura in cui i calcoli strategici di Putin in Ucraina si sono ritorti contro e minato le priorità di sicurezza di lunga data della Russia.

Come motivazione per l’invasione dell’Ucraina, Putin ha affermato di essere preoccupato per l’espansione della NATO, in particolare per il dispiegamento di nuovi missili vicino ai confini della Russia. Questa preoccupazione è condivisa dalla maggioranza dei cittadini russi, i quali ritengono che gli Stati Uniti abbiano approfittato della debolezza post-sovietica del loro Paese per portare missili ai suoi confini.

Una domanda di adesione alla NATO deve essere approvata all’unanimità dai suoi 30 membri. Uno di questi membri, la Turchia, ha sollevato questioni sulle domande pendenti, sebbene abbia indicato che non si sarebbe opposto all’ammissione se i suoi problemi di sicurezza fossero stati affrontati.

READ  La Russia afferma che sta intensificando le sue operazioni man mano che più missili cadono sull'Ucraina
credito…Bernd von Guterczynka/dpa, tramite The Associated Press

Anthony J. ha detto: Blinken, il segretario di Stato americano, ha affermato dopo gli incontri di Berlino di domenica che c’è stato un forte sostegno tra gli attuali membri della NATO per portare i due paesi del nord nell’alleanza. Funzionari statunitensi hanno affermato che le loro procedure di richiesta dovrebbero essere completate entro pochi mesi e il ministro degli Esteri tedesco, Annalena Barbock, ha dichiarato domenica che il suo paese sarebbe stato tra i primi a certificarlo.

Gli stati baltici hanno aderito alla NATO nel 2004, portando l’alleanza al confine con il cuore della Russia. Nel 2008, il presidente George W. Bush ha promesso che l’Ucraina e la Georgia avrebbero potuto aderire alla NATO e ha spinto l’alleanza a fare dichiarazioni simili.

Tuttavia, i paesi dell’Europa occidentale erano riluttanti a mantenere questa promessa. Prima della guerra, sia gli Stati Uniti che gli alleati europei dicevano che l’Ucraina non sarà ammissibile entrare presto nella NATO.

Dopo l’invasione russa, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha esortato le potenze occidentali ad agire in base al desiderio del suo governo di aderire alla NATO, ma da allora ha affermato che sarebbe stato più aperto a un’Ucraina neutrale se la sua sicurezza fosse stata garantita.

Domenica mattina a Berlino, Blinkin ha incontrato il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba per discutere della guerra. Il Dipartimento di Stato ha affermato che i due uomini hanno discusso i dettagli dell’ulteriore assistenza alla sicurezza degli Stati Uniti all’Ucraina.

Il signor Kuleba ha pubblicato su Twitter una foto di loro due in piedi in una stanza e sorridenti. “Altre armi e altri aiuti sono in arrivo in Ucraina”, ha scritto.

credito…Dmytro Koleba / tramite Reuters

Edoardo Wong segnalato da Berlino, e Anatoly Kurmanaev da Città del Messico. Contribuisci alla rendicontazione Anton Troyanovsky Da New York; Carlotta Gal da Prudyanka, Ucraina; Ivan Nikiburnko da Tbilisi, Georgia; E Marco Santora Da Cracovia, Polonia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.