La ginnasta affronta l’eccitazione dopo essere apparsa indossando il simbolo della guerra russa

Primo piano di mani e anelli

Robert Desilis Ltd. | pietra | Getty Images

Ivan Kulyak sta affrontando un’azione disciplinare da parte della Federazione Internazionale di Ginnastica (FIG) dopo essere apparso con indosso il simbolo della guerra russa sul podio di un evento di Coppa del Mondo a Doha.

La ginnasta russa Kolyak ha conquistato il terzo posto nel torneo svoltosi in Qatar, vinto dall’ucraino Ilya Kovtun sullo sfondo dell’invasione russa in corso dell’Ucraina.

Mentre gli atleti salivano sul podio, Kolyak è stato visto con una “Z” appuntata sul davanti della maglietta, un simbolo che si dice significhi “vittoria” in russo e visto sui carri armati che partecipano all’invasione.

La lettera “Z” era il posto per la bandiera russa, che è stata bandita dall’organo di governo della ginnastica, e la federazione ha confermato che ora stava chiedendo alla Gymnastics Ethics Foundation di indagare sull’incidente.

“La International Gymnastics Federation conferma che chiederà alla Gymnastics Ethics Foundation di aprire un procedimento disciplinare contro il ginnasta artistico Ivan Kulyak (Russia) dopo il suo comportamento scioccante ai Mondiali di Doha, in Qatar”, si legge nella nota.

“La FIG ha adottato ulteriori misure contro Russia e Bielorussia il 4 marzo. Dal 7 marzo 2022. Atleti e funzionari bielorussi e russi, compresi i giudici, non sono autorizzati a partecipare alle competizioni FIG o alle competizioni autorizzate dalla FIFA ( FIG).”

READ  Matt Carpenter ha un piede rotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.