La Francia combatte enormi incendi, la Gran Bretagna registra la temperatura più alta di sempre

  • Gli incendi boschivi bruciano le foreste della Gironda, nel sud-ovest della Francia
  • Le temperature nel Regno Unito superano per la prima volta i 40°C
  • Germania e Belgio si preparano a possibili temperature record
  • Più di 30 incendi distruggono parti della Spagna

LONDRA/PARIGI, 19 luglio (Reuters) – I vigili del fuoco nel sud-ovest della Francia hanno lottato martedì per contenere i massicci incendi boschivi e la Gran Bretagna ha stabilito la sua temperatura più alta mai vista a causa di un’ondata di caldo che si è alzata dal sud dell’Europa occidentale.

Anche la Germania meridionale e occidentale e il Belgio si sono preparati per temperature potenzialmente record quando un’ondata di caldo, che gli scienziati attribuiscono al cambiamento climatico, è aumentata a nord e ad est.

Il Met Office ha detto che una temperatura di oltre 40 gradi Celsius (104 Fahrenheit) è stata temporaneamente registrata martedì per la prima volta in assoluto in Gran Bretagna.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Le autorità hanno messo la Gran Bretagna, che spesso fatica a mantenere i servizi di trasporto chiave quando colpita da condizioni meteorologiche impreviste come forti nevicate o forti venti, in una “emergenza nazionale” a causa di temperature senza precedenti.

Il segretario ai trasporti Grant Shapps ha affermato che ci vorranno molti anni per modernizzare completamente le infrastrutture britanniche per tenere il passo con l’aumento delle temperature, dopo che almeno due delle piste dell’aeroporto hanno mostrato segni di danni e il crollo di alcuni binari del treno.

“Abbiamo assistito a un’enorme quantità di interruzioni di viaggio”, ha detto alla BBC. “Le infrastrutture, in gran parte costruite dall’era vittoriana, non sono state costruite per resistere a questo tipo di temperature”.

READ  La Cina lancia la stazione spaziale Wentiana con un razzo gigante

Nel sud-ovest della Francia, la regione vinicola della Gironda ha subito il più grande incendio boschivo in più di 30 anni e le autorità hanno affermato che un uomo è stato arrestato con l’accusa di incendio doloso.

Gli incendi si sono diffusi su 19.300 ettari (circa 75 miglia quadrate) nelle aree rurali intorno a Bordeaux dal 12 luglio, costringendo 34.000 persone a evacuare le loro case.

Circa 2.000 vigili del fuoco, supportati da otto getti d’acqua, stanno combattendo le fiamme.

“Nonostante gli attacchi a terra e aerei, la situazione non si è ancora stabilizzata”, ha affermato il governatorato dello stato in una nota, aggiungendo che non ci sono notizie di morti o feriti.

Uno studio pubblicato a giugno da scienziati del clima sulla rivista “Environmental Research: Climate” ha concluso che è molto probabile che il cambiamento climatico abbia peggiorato le ondate di calore. Leggi di più

Con il cambiamento climatico causato dall’uomo che porta alla siccità, si prevede che il numero di gravi incendi aumenterà del 30% entro 28 anni, secondo un rapporto delle Nazioni Unite del febbraio 2022.

“Stiamo assistendo a ondate di calore più frequenti e ondate di calore più calde di quanto sarebbero state senza il cambiamento climatico”, ha detto a Reuters Frederic Otto, docente di scienze del clima all’Imperial College di Londra.

fiamma e fumo

Sebbene il mercurio si sia ritirato verso i normali livelli estivi in ​​Spagna e Portogallo, i vigili del fuoco di entrambi i paesi stavano ancora combattendo molteplici incendi.

READ  Aggiornamenti in tempo reale: la Russia invade l'Ucraina

Più di 30 incendi hanno continuato a devastare parti della Spagna, con le autorità che hanno prestato particolare attenzione a quattro incendi in Castiglia, Leon e Galizia.

A Lusacio, nella provincia nord-occidentale di Zamora, dove due persone sono rimaste uccise e tre gravemente ferite, sono state evacuate più di 6.000 persone in 32 villaggi.

Filmati televisivi drammatici hanno mostrato fiamme e pennacchi di fumo che si alzavano nel cielo notturno vicino alla città di Tabara a Zamora.

Lunedì, un uomo che cercava di proteggere la sua città dagli incendi è morto quando un incendio ha avvolto il suo escavatore, costringendolo a correre con la sua vita mentre spegneva le fiamme sui suoi vestiti. Leggi di più

In Galizia, più di 1.500 persone sono state evacuate dal percorso di quattro incendi che hanno distrutto molti edifici.

I dati ufficiali prima dell’ondata di caldo mostravano che 70mila ettari (173mila acri) erano stati bruciati finora quest’anno in Spagna, circa il doppio della media dell’ultimo decennio.

Nel vicino Portogallo, circa 50 comuni, principalmente nelle regioni centrali e settentrionali, corrono ancora “un rischio estremo” di incendi, secondo l’istituto meteorologico IPMA.

Più di 1.000 vigili del fuoco stavano combattendo cinque grandi incendi boschivi, il più grande dei quali è iniziato nel comune settentrionale di Mursa e si è diffuso a due comuni vicini.

Centinaia di persone sono state evacuate dai villaggi e una coppia di anziani è stata trovata morta lunedì all’interno di un’auto in fiamme. Leggi di più

In Grecia, i vigili del fuoco hanno trattato 73 incendi in 24 ore, hanno riferito lunedì i vigili del fuoco. Martedì, la Protezione civile ha avvertito dei pericoli di incendi divampati in tutto il Paese.

READ  Fuggire al confine: circa 120.000 ucraini si sono rifugiati

Un incendio boschivo scoppiato nella regione carsica della Slovenia ha contenuto i vigili del fuoco martedì, hanno detto le autorità, due giorni dopo lo scoppio dell’incendio. Non ci sono stati feriti.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Rapporti aggiuntivi di Marie-Louise Jomocian a Londra, Catarina Damon a Lisbona, Dominic Vidalon a Parigi e Rene Maltezzo ad Atene, Aleksandar Vasovic a Belgrado; Montaggio di Nick McVeigh, Gareth Jones e Bernadette Baum

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.