La domanda di mutui è ora quasi la metà di quella di un anno fa, con tassi di interesse in aumento

Un cartello “in vendita” fuori da una casa ad Albany, California, martedì 31 maggio 2022. Gli acquirenti di case devono affrontare una situazione di accessibilità economica in deterioramento con tassi ipotecari che si aggirano intorno ai livelli più alti in più di un decennio.

David Paul Morris | Bloomberg | Getty Images

Il volume totale delle domande di mutuo la scorsa settimana è sceso del 52,7% rispetto alla stessa settimana di un anno fa, secondo l’indice destagionalizzato Mortgage Bankers Association. Un forte aumento dei tassi di interesse sta smorzando il volume del rifinanziamento e tali tassi, insieme ai prezzi delle case estremamente elevati e alla carenza di case in vendita, stanno danneggiando la domanda dei potenziali acquirenti.

La scorsa settimana, il tasso di interesse medio del contratto per i mutui a tasso fisso a 30 anni con saldi dei prestiti corrispondenti ($ 647.200 o meno) è aumentato al 5,65% dal 5,40%, con punti in aumento da 0,71 da 0,60 (incluse le commissioni di creazione) per i prestiti con il 20% acconto. Questa settimana sono balzati più in alto, con un tasso medio ha raggiunto il 6,28% martedì, secondo una metrica giornaliera di Mortgage News Daily.

“I tassi ipotecari hanno seguito i rendimenti del Tesoro più elevati in risposta a un’inflazione superiore al previsto e alla previsione che la Fed avrebbe bisogno di aumentare i tassi di interesse a un ritmo più rapido”, ha affermato Joel Kahn, economista MBA.

Il volume delle richieste di mutuo settimanali è leggermente rimbalzato rispetto alla settimana precedente rettificata per le vacanze. La domanda di rifinanziamento è aumentata del 4% durante la settimana, ma è scesa del 76% rispetto alla stessa settimana di un anno fa.

READ  Futures Dow: il mercato si scrolla di dosso gli alti rendimenti per ora; Tesla rivale Xpeng alla spina

Le richieste di mutuo da parte di acquirenti di case sono aumentate dell’8% durante la settimana, ma sono state inferiori del 16% rispetto a un anno fa.

“Nonostante l’aumento dei prezzi, l’attività delle app è rimbalzata dopo la settimana festiva del Memorial Day, ma è rimasta dello 0,29% al di sotto dei livelli pre-festivi”, ha aggiunto Kahn.

Il mercato immobiliare vacilla ora in un contesto di alti tassi di interesse. Dopo due anni di tassi record, è alimentato dalla Federal Reserve pandemia di malattia da virus coronaGli acquisti indotti di titoli garantiti da ipoteca, i prezzi delle case troppo alti e l’accessibilità economica sono ora nel seminterrato. importanti società di intermediazione immobiliare, Redfin E il bussolaE il Entrambi hanno annunciato i licenziamenti martedì.

“Le tariffe dei mutui sono aumentate più velocemente che in qualsiasi momento della storia. Potremmo dover affrontare anni, non mesi, di calo delle vendite di case e Redfin prevede ancora di prosperare. Se il calo da $ 97 per azione a $ 8 non mette la società in tilt”, ha scritto Glenn Kellman, CEO di Redfin, sul sito web dell’azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.