La corsa sempre più aspra per sostituire il primo ministro britannico Johnson si riduce a quattro

  • Sunak mantiene la leadership nel terzo turno di votazioni
  • Tom Tugendhat è stato eliminato dalla gara per sostituire Johnson
  • Preoccupazione che la corsa dividerà la festa

LONDRA (Reuters) – L’ex ministro delle finanze britannico Rishi Sunak ha mantenuto il comando nella corsa per diventare il prossimo primo ministro britannico lunedì, con l’uscita di un altro candidato, lasciando quattro candidati in una competizione sempre più aspra per succedere a Boris Johnson.

Sunak ha ricevuto 115 voti nel terzo scrutinio per i parlamentari conservatori lunedì, davanti all’ex segretario alla Difesa Penny Mordaunt con 82 voti e al segretario di Stato Liz Truss con 71.

Dal momento che Johnson ha detto che si sarebbe dimesso all’inizio di questo mese dopo che la sua amministrazione piena di scandali ha perso il sostegno di molti nel suo partito conservatore al potere, la corsa per sostituirlo ha preso una brutta piega con diversi contendenti che hanno sparato al favorito Sunak.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Ha affrontato critiche su tutto, dal suo passato al governo alla fortuna di sua moglie da parte di coloro che gareggiavano per entrare nel ballottaggio tra gli ultimi due candidati, con probabilmente il Segretario di Stato Truss e Mordaunt, attualmente il giovane segretario al Commercio. avversari.

Il presidente della commissione per gli affari esteri Tom Tugendhat, un ex soldato e critico di Johnson che non aveva alcun ruolo nel governo, è stato squalificato dal concorso per la leadership di lunedì, avendo ricevuto il minor numero di voti con 31.

READ  Il premier israeliano incontra Putin per discutere dell'Ucraina

L’ex ministro per l’uguaglianza Kimi Badenouch è arrivato quarto nel sondaggio con 58 voti.

358 legislatori del Partito conservatore al potere reprimeranno i candidati agli ultimi due questa settimana, eliminando ogni volta il candidato con il minor numero di voti. I risultati del prossimo sondaggio sono previsti per le 1400 GMT di martedì.

Un nuovo primo ministro sarà quindi annunciato il 5 settembre, dopo che i 200.000 membri del Partito conservatore hanno espresso il loro voto per corrispondenza durante l’estate.

dibattito acceso

La corsa si è concentrata su impegni, o non impegni, a tagliare le tasse, in un momento in cui l’economia britannica è alle prese con un’inflazione impennata, un debito elevato e una bassa crescita che ha lasciato le persone con la più pesante pressione sulle loro finanze da decenni.

Truss è stata anche criticata per aver detto che avrebbe cambiato il mandato della BoE. Leggi di più

In un dibattito televisivo domenica, i candidati si sono attaccati a vicenda sui loro record e Truss e Snack si sono ritirati da un terzo dibattito previsto per martedì, tra la preoccupazione tra i conservatori per i candidati che attaccavano i loro colleghi di partito. Leggi di più

“La natura del Partito conservatore è di avere un forte dibattito e poi riunirsi una volta scelto un nuovo leader. Non ho dubbi che lo stesso accadrà in questa occasione”, ha detto a Reuters l’ex ministro del Partito conservatore David Jones.

Sunak ha esteso il suo vantaggio su Mordaunt, che ha perso il suo supporto e ha segnato un punteggio inferiore a quello che aveva nel secondo round.

Il bookmaker Ladbrokes ha detto lunedì che Truss, che ha ricevuto sette voti in più nel terzo round rispetto al secondo round, è ora il candidato numero due, davanti a Mordaunt ma dietro a Sunak.

READ  L'Ucraina limita i libri e la musica russi nell'ultima mossa di 'dislocazione' | Ucraina

La campagna di Truss ha tentato di sostenere la loro tesi per i tagli alle tasse citando un rapporto del Center for Economic and Business Research, un think tank del settore privato, che ha mostrato che c’era più spazio di manovra rispetto alle maggiori entrate fiscali.

Ma Michael Saunders, un alto funzionario della Banca d’Inghilterra, ha respinto il suo suggerimento che il governo dovrebbe stabilire una “chiara direzione di viaggio” per la politica monetaria, dicendo che è meglio lasciare le basi del quadro della Gran Bretagna così come sono. Leggi di più

“È molto chiaro che il governo non sta definendo la direzione del viaggio per la politica monetaria”, ha affermato Saunders, uno dei nove membri del Comitato di politica monetaria per fissare i tassi, all’evento della Resolution Foundation a Londra.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Copertura) Scritto da Elizabeth Piper, Kylie McClellan, Alistair Smoot, David Milliken e Andy Bruce; Montaggio di Hugh Lawson, William James e Toby Chopra

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.