La centrale nucleare di Zaporizhia “completamente disconnessa” dalla rete elettrica

La centrale nucleare di Zaporozhye, che è controllata dall’esercito russo ed è stata presa di mira da numerosi bombardamenti, è “completamente disconnessa” dalla rete dopo i danni alle linee di comunicazione, ha annunciato giovedì l’operatore ucraino Energoatom, secondo quanto riportato da Reuters.

“Entrambi i reattori dell’impianto operativo sono stati disconnessi dalla rete. Di conseguenza, le azioni degli occupanti hanno portato per la prima volta nella sua storia alla disconnessione totale della centrale nucleare di Zaporozhye dalla rete elettrica”, ha sottolineato il Comitato statale Energoatom in un telegramma.

Gli ultimi due reattori in funzione presso la centrale nucleare di Zaporozhye sono stati chiusi giovedì dopo che un incendio nelle vicinanze ha danneggiato le linee elettriche. L’incendio si è diffuso ai pozzi di cenere di una centrale elettrica a carbone vicino alla centrale e ha danneggiato le linee elettriche che collegano la centrale alla rete elettrica ucraina. L’elettricità di una centrale nucleare è fornita dalla rispettiva centrale termica.

Energotam ha affermato che i sistemi di sicurezza dell’impianto funzionavano normalmente e che erano in corso i lavori per ricollegare uno dei reattori alla rete.

Gli ucraini hanno accusato la disconnessione dell’impianto come parte di un piano russo per scollegare completamente la centrale nucleare di Zaporizhia dall’infrastruttura elettrica dell’Ucraina.

Dopo 90 minuti senza elettricità, Petro Kodin, capo della Compagnia di energia nucleare dell’Ucraina, ha avvertito che se il generatore di riserva si guasta, le temperature nei reattori raggiungeranno livelli critici.

“La situazione è molto pericolosa non solo per l’impianto, ma anche per l’Ucraina e il mondo intero”, ha avvertito Godin.

Leggi anche il piano dei russi per portare a un disastro nucleare. Critico 90 minuti, dopo che l’impianto di Zaporozhye è stato disconnesso

READ  Il direttore della fotografia di Vladimir Putin si dimette dopo aver registrato la dichiarazione di guerra contro l'Ucraina / motivo sorprendente

Editore: R.K

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.