Johnny Depp riceve decisioni sfavorevoli sulle istruzioni della giuria – The Hollywood Reporter

I giurati nel processo per diffamazione tra Johnny Depp E il Ambra sentita Non terrà conto se Adam Waldman, l’ex avvocato di Depp che è stato espulso dal caso, avesse protezioni per la libertà di parola quando ha rilasciato dichiarazioni presumibilmente diffamatorie contro Heard.

In una sentenza chiave sulle istruzioni della giuria, il giudice che sovrintende al caso si è schierato con l’avvocato di Heard giovedì che Waldman non si qualificava per un privilegio, una difesa dalla diffamazione, perché le sue dichiarazioni non erano in risposta a nulla di ciò che Heard ha detto o scritto. Una sentenza in senso contrario avrebbe portato una giuria a negare la pretesa di $ 100 milioni di Heard contro Depp.

Waldman, a differenza di Heard e Depp, è il personaggio centrale del processo. Heard ha affermato che Depp, tramite Waldman, l’ha diffamata definendo le sue accuse di abuso una bufala.

Ben Rottenborn, che rappresenta Heard, ha detto di Waldman che non potrebbe essere “che difendersi con dichiarazioni legalmente immuni in una causa autorizza qualcuno a uscire allo scoperto e dire tutto ciò che vuole per approfittare di un privilegio”. Waldman – che è stato espulso dal caso per aver fatto trapelare informazioni coperte da un ordine protettivo alla stampa – ha definito il “cane d’assalto” di Depp.

Alla domanda sulle dichiarazioni di Heard secondo cui Waldman stava rispondendo al suo premio in franchising, l’avvocato di Depp ha fatto riferimento a un articolo in il Sole che ha descritto l’attore come un “battitore di moglie”.

“Le dichiarazioni della signora Heard dovrebbero essere”, ha risposto il giudice del tribunale della contea di Fairfax Benny Azcaret.

READ  Kourtney Kardashian, Travis Parker che salta dallo yacht dopo il matrimonio

Le prove vincono e perdono in base alle istruzioni della giuria. Dicono ai giurati come applicare gli standard legali, gestire determinate prove e considerare le obiezioni, tra le altre cose. Le istruzioni della giuria possono essere severamente contestate, soprattutto in un lungo processo con dozzine di testimoni e documenti.

Depp ha sostenuto che la questione se Waldman si qualifichi per il franchising deve essere decisa da una giuria. In base alla legge sulla diffamazione, le persone possono rivendicare la difesa se vengono citate in giudizio per diffamazione in risposta a una presunta dichiarazione diffamatoria di un’altra persona.

Samuel Muniz, rappresentante di Depp, ha dichiarato: “Le dichiarazioni erano chiaramente una risposta diretta alle accuse della signora Heard apparse sui loro volti. Se quella risposta fosse giusta e ragionevole è una questione della giuria”.

Azkaret inizialmente sembrava fianco a fianco con Deep. Non è d’accordo, tuttavia, con l’avvocato di Heard sul fatto che la questione sia legale o meno, dicendo che la domanda aleggiava sul “se ci sono o meno prove che una giuria può trovare”. [of Waldman’s statements] Essere un discorso protetto”.

“Non credo che sia mio ruolo valutare queste prove”, ha aggiunto il giudice.

La discussione si è trasformata quando Azkarat ha fatto pressioni sull’avvocato di Depp in merito alle dichiarazioni specifiche di Heard Waldman a cui stava rispondendo. Alla fine ha rifiutato di consegnare le istruzioni alla giuria richieste da Depp, affermando che il privilegio poteva essere rivendicato solo se non ci fosse stata una vera malizia.

“L’unico modo per trovare dichiarazioni diffamatorie in questo caso è se c’è una vera malizia”, ​​ha detto Azcaret. Questo è unico in questo caso, e lo capisco. Ma se trovano una vera malizia nelle frasi diffamatorie, non hai comunque il privilegio protetto di parlare”.

READ  La visita in Giamaica della famiglia reale britannica suscita richieste di risarcimento per la schiavitù

Affinché Heard vinca la sua domanda riconvenzionale, Heard deve dimostrare che Waldman ha rilasciato presunte dichiarazioni diffamatorie con vera malizia, o che sapeva che le sue accuse erano bugie.

In un’altra sentenza sulle istruzioni della giuria, il giudice ha concordato con l’avvocato di Depp che ai giurati dovrebbe essere detto di non trarre conclusioni dalle loro obiezioni durante il deposito di Waldman.

“Ad essere onesti, volevo che continuasse [the objections] In”, disse Azcaret a Rothenborn. “Volevo che li lasciassi per mostrare che hai posto le domande e non hanno ricevuto risposta. Ma non puoi concludere da questo: “Oh, stanno nascondendo qualcosa”.

Durante la sua testimonianza, Waldman ha affermato il privilegio avvocato-cliente di astenersi dal rispondere a domande intese a supportare le accuse secondo cui stava agendo per conto di Depp quando ha rilasciato le presunte dichiarazioni diffamatorie.

Il giudice ha anche consentito ai giurati di assegnare danni punitivi, se necessario.

Prima di discutere le istruzioni della giuria, Heard giovedì è tornato sul palco come ultimo testimone del processo. Ha testimoniato sulla misura in cui le presunte dichiarazioni diffamatorie di Waldmann hanno continuato a danneggiare la sua carriera.

“Se mi sto esercitando in una scena di combattimento per Aquaman “Si sta verificando un fattore scatenante, sto avendo un esaurimento nervoso e devo affrontarlo”, ha detto Heard. “La troupe con cui lavoro deve affrontarlo, a causa dei danni che vado in giro ogni giorno a causa di ciò che ho vissuto”.

Quando le è stato chiesto di essere interrogata se fosse rimasta stupita dal numero di persone che hanno testimoniato a sostegno di Depp, la Heard ha risposto: “Ecco perché ho scritto questo editoriale. Perché ho parlato di questo fenomeno: quante persone verranno fuori per sostenerlo e non svergognare la sua autorità”.

READ  Muore a 90 anni Robert Morse, protagonista di Mad Men e Broadway

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.