Janet Yellen inizia il viaggio in Asia per ottenere supporto per il tetto del prezzo del petrolio della Russia

TOKYO – Il segretario al Tesoro Janet Yellen ha intrapreso una campagna internazionale per fare pressioni su una proposta che, secondo lei, eviterebbe una recessione globale e affronterebbe le sfide tecniche e diplomatiche del suo piano. Per determinare il prezzo del petrolio russo.

L’obiettivo nella definizione del tetto massimo di prezzo proposto, che la signora Yellen sostiene da mesi, è duplice: ridurre i prezzi dell’energia Mantenendo il flusso di petrolio russo verso il mercato mondiale e Ridurre le entrate della Russia delle vendite.

La nuova proposta ha preso piede nelle ultime settimane, con il presidente Biden e altri leader del Gruppo dei Sette nazioni ricche che hanno recentemente sostenuto la sua considerazione. Durante il suo primo viaggio in Asia come Segretario al Tesoro, la Yellen si concentrerà sulla compilazione dei dettagli importanti per far funzionare il piano. Si prevede che discuterà del limite di prezzo con i suoi colleghi durante un viaggio in Giappone questa settimana, nonché durante le prossime riunioni dei ministri delle finanze del G20 delle principali economie dell’Indonesia e in uno scalo in Corea del Sud.

Ci sono molte questioni in sospeso da risolvere per quanto riguarda l’idea di un limite di prezzo. Questi includono sapere esattamente Come applicarloConvincere altri paesi a parteciparvi e stabilire il prezzo di vendita che i paesi occidentali consentiranno di acquistare petrolio russo. Incombe anche sulla proposta il presupposto che la Russia continuerà a vendere petrolio al prezzo praticato dagli Stati Uniti e dai suoi alleati.

Ma con la Russia che guadagna miliardi dalle vendite di petrolio e dall’aumento dei prezzi del carburante, Contribuendo al tasso di inflazione più alto degli ultimi decenniI funzionari dell’amministrazione Biden e di tutti i paesi occidentali sono alla ricerca di nuovi strumenti economici Per rallentare la feroce invasione russa Ucraina.

READ  Il tribunale turco approva il trasferimento in Arabia Saudita dei sospettati di omicidio di Khashoggi

La sig.ra Yellen, durante un viaggio in Europa a maggio, ha riconosciuto la difficoltà di imporre un limite di prezzo.

“Anche se penso che molte persone, me compreso, lo trovino attraente da un punto di vista economico generale, in realtà farlo funzionare è una sfida e non tutti questi problemi sono stati ancora risolti”, ha detto in Germania.

L’aumento dei prezzi del petrolio è stato vantaggioso per l’OPEC+, un’alleanza di paesi produttori di petrolio che controlla più della metà della produzione mondiale. Shelby Holiday del Wall Street Journal spiega cosa stanno facendo i paesi OPEC+ con la manna e perché è improbabile che prendano le distanze dalla Russia. Illustrazione: Adele Morgan

L’attuale proposta di limite di prezzo deriva dal pacchetto di sanzioni dell’UE che Comprendeva un embargo sulle importazioni di petrolio russe E il divieto alle compagnie dell’Unione Europea di assicurare le spedizioni marittime di petrolio russo. Questi passaggi dovrebbero iniziare entro la fine dell’anno. Poiché molte spedizioni di petrolio russo verso paesi di tutto il mondo sono assicurate nell’Unione Europea e nel Regno Unito, la Yellen ha ripetutamente affermato di essere preoccupata che i piani dell’UE possano togliere il petrolio russo dal mercato globale.

Il forte calo dell’offerta globale può far salire i prezzi abbastanza La Russia può ottenere rendimenti simili di minori vendite, trasformando anche potenzialmente l’economia globale in una recessione, ha affermato la Yellen. Alcuni analisti prevedono che il petrolio, che viene scambiato a circa $ 105 al barile, potrebbe salire a $ 200 al barile se la produzione russa scendesse in modo significativo.

“È difficile farlo funzionare e non tutti questi problemi sono stati ancora risolti”


Janet Yellen sul tetto del prezzo del petrolio russo

Un funzionario del Tesoro in viaggio con la signora Yellen ha affermato che la stima del dipartimento ha mostrato che il prezzo del petrolio potrebbe salire a circa $ 140 al barile con una significativa perdita di produzione, anche se il funzionario ha affermato che la stima è incerta.

Ora, la signora Yellen e i funzionari occidentali stanno cercando di creare una detrazione dal divieto di assicurazione. Il cambiamento consentirà alle società nell’Unione Europea, nel Regno Unito e altrove di assicurarsi e finanziare le spedizioni di petrolio russo, se il prezzo di vendita scende al di sotto del tetto massimo. Il piano mira a preservare la capacità di molti paesi in via di sviluppo, così come di Cina e India, di acquistare petrolio dalla Russia. Il petrolio del Paese è già stato venduto in sconto rispetto agli standard mondiali, mentre negli Stati Uniti e nell’Unione Europea Muoviti per bloccarlo.

La questione centrale nel progetto è come verificare che le petroliere che trasportano petrolio russo rispettino il tetto massimo, che gli assicuratori hanno indicato che sarebbe difficile per loro far rispettare.

Il petrolio scambia lettere di credito – che generalmente includevano il prezzo di vendita del petrolio – e i controlli doganali sono modi in cui i funzionari stanno cercando di imporre un tetto massimo, secondo un alto funzionario del Tesoro.

Il funzionario ha aggiunto che anche se i paesi non avessero sottoscritto il cap, il petrolio russo spedito senza l’assicurazione e il supporto finanziario occidentali sarebbe probabilmente comunque venduto con uno sconto aggiuntivo. Ciò ridurrebbe le entrate della Russia da tali vendite, ha affermato il funzionario.

Un impianto petrolifero nell’Estremo Oriente della Russia. I paesi occidentali stanno cercando di limitare le entrate di Mosca dalle vendite di petrolio.


immagine:

Tatiana Mail/Reuters

Alcuni si chiedono se la Russia si atterrà alla logica economica al centro del piano. Il presidente russo richiederà

Il presidente russo Vladimir Putin

Vendere petrolio a forte sconto per evitare la chiusura di pozzi petroliferi e la riduzione permanente della capacità produttiva del Paese. Reuters ha riferito che un alto funzionario russo ha recentemente indicato che il suo paese non avrebbe venduto petrolio sotto il limite massimo.

“Sebbene sia venduto come molto pragmatico, penso che sia più sulla carta che nella pratica, in pratica presuppone che la Russia dirà ‘Beh, non posso ottenere quel prezzo, penso che avrò la metà di quel prezzo ora’” Ha detto Adam Posen, presidente del Peterson Institute for International Economics.

I media giapponesi hanno riferito che il primo ministro giapponese Fumio Kishida ha affermato durante un recente discorso che il limite sarebbe stato fissato a circa la metà del prezzo attuale del petrolio russo.

Secondo l’alto funzionario del Tesoro, gli sforzi della Yellen su un limite di prezzo sono iniziati quando ha sollevato l’idea con i ministri delle finanze del G7 durante una cena che ha ospitato al Tesoro durante gli incontri di primavera del Fondo monetario internazionale e della Banca mondiale ad aprile. .

Sebbene da allora il tetto del prezzo del petrolio abbia guadagnato terreno, gli ostacoli politici e pratici alla sua attuazione potrebbero essere in definitiva troppo grandi. Dei precedenti successi internazionali della signora Yellen, accordo fiscale globale Approvato in linea di principio da più di 100 paesi, Non ancora impostato Perché è coinvolto in complesse dinamiche politiche nell’Unione Europea e nel Congresso degli Stati Uniti.

Affinché il tetto del prezzo del petrolio funzioni, gli Stati Uniti dovranno ancora una volta radunare una grande coalizione internazionale per mantenerlo. Ciò richiederà di persuadere i 27 Stati membri dell’UE a modificare elementi dell’ultimo pacchetto di sanzioni, che a sua volta è stato oggetto di settimane di difficili negoziati. E mentre l’India e la Cina potrebbero beneficiare del calo dei prezzi del petrolio russo, alcuni analisti ipotizzano che potrebbero essere riluttanti a essere coinvolti nello sforzo guidato dagli Stati Uniti contro la Russia. Un altro alto funzionario del Tesoro ha affermato che gli Stati Uniti stanno raggiungendo diversi paesi, inclusa l’India, come parte dei loro sforzi per mettere in atto il limite.

scrivere a Andrew Dohren a [email protected]

Copyright © 2022 Dow Jones & Company, Inc. tutti i diritti sono salvi. 87990cbe856818d5eddac44c7b1cdeb8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.