Irritati dalla nuova politica di reclutamento militare, gli indiani hanno dato fuoco ai treni e bloccato le autostrade

Violente proteste in India contro la nuova politica di reclutamento del governo. Negli stati settentrionali del Bihar e dell’Uttar Pradesh, i manifestanti hanno appiccato il fuoco ai treni e bloccato le principali autostrade, chiedendo il ritiro del progetto. BBC.

Lotta contro la nuova politica di reclutamento militare in India. Foto: Profimedia

Il programma “Agnipath”, o Galia Fokului, lanciato martedì, ha preso di mira uomini di età compresa tra 17,5 e 21 anni. I candidati che superano l’esame entreranno nell’esercito per quattro anni, dopodiché solo il 25% di loro rimarrà nelle forze armate.

Nel tentativo di calmare i manifestanti, il governo federale ha annunciato giovedì sera che i candidati di età inferiore ai 23 anni possono registrarsi, solo quest’anno. Il reclutamento militare è stato bloccato dall’inizio dell’epidemia di COVID-19, suscitando il timore che milioni di candidati disperati siano troppo vecchi per richiedere protezione.

La riforma annunciata mira a ridurre la spesa militare per l’aumento di stipendi e pensioni – che consumano più della metà del bilancio del Paese – ea liberare fondi per modernizzare le forze armate. Il governo ha detto che “migliorerà il profilo delle forze armate”.

Ma i reclutatori affermano che il piano non aiuterà minimamente a creare posti di lavoro e opportunità. Il piano ha suscitato critiche da parte di alcuni generali ed esperti di sicurezza, che affermano che potrebbe indebolire la struttura militare e apportare drastici cambiamenti alla sicurezza nazionale, soprattutto perché l’India deve affrontare tensioni con i suoi vicini Pakistan e Cina.

“Questa è una mossa sciocca e potrebbe influenzare le prestazioni delle forze di sicurezza”, ha affermato il Magg. Gen. in pensione Shionan Singh.

“Risparmiare denaro è positivo, ma non dovrebbe essere fatto a scapito della sicurezza”, ha aggiunto.

Nell’ambito del progetto Agnibad, quest’anno verranno reclutati 46.000 soldati. I giocatori saranno formati per sei mesi e impiegati per tre anni e mezzo. Durante questo periodo, riceveranno uno stipendio mensile iniziale di 30.000 rupie ($ 384) e ulteriori vantaggi per il raggiungimento di 40.000 rupie al termine di quattro anni di servizio.

Il reclutamento militare è un’importante fonte di reddito e la disoccupazione giovanile raggiunge il 20%.

Autore: MB

READ  La Germania invia in Ucraina un sistema di difesa aerea all'avanguardia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.