Indigo riporta con griglia patriottica, Cremlino: “La Russia non attacca nessuno”

Il patriarca Grill, capo della Chiesa ortodossa russa, ha affermato che la Russia non ha attaccato nessuno, ricordando le dichiarazioni del ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov e dei portavoce del Cremlino. Pravda ucraina.

Grigliata PatriotaFoto: Wikimedia Commons

“Non vogliamo combattere nessuno, la Russia non ha mai attaccato nessuno. Un Paese grande e forte non ha attaccato nessuno, ma è sorprendente che abbia solo difeso i suoi confini”, ha osservato, citando l’agenzia. RIA Novosti Governo della Russia.

Il patriota russo ha pronunciato le osservazioni durante un sermone nella cattedrale di Arkhangelsk Michael nella Piazza Rossa, 9 giorni dopo Pasqua.

Ha detto che i santi sepolti nella cattedrale della Chiesa ortodossa russa non dovrebbero essere invasi dai “confini sacri” della Russia e che i russi avevano “abbastanza saggezza, potere e rispetto” per proteggere i confini sacri della cattedrale. “Patria”.

Papa Francesco A Attacco severo Al Patriot Grill in un’intervista pubblicata martedì Corriere della seraIl capo della Chiesa ortodossa russa, che ha fortemente sostenuto la guerra, ha affermato che l’altare di Putin non può essere trasformato in un ragazzo.

Patriots Grill, Cremlino e Sergei Lavrov affermano che la Russia “non ha attaccato nessuno”.

Le dichiarazioni del capo della Chiesa ortodossa russa sembrano indaco con le dichiarazioni del ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov. Nel mese di marzoDopo l’incontro tra la Turchia e il suo inviato ucraino Dmitro Kuleba.

Alla domanda in una conferenza stampa dopo i colloqui di pace se la Russia vuole attaccare altri paesi, Lavrov ha detto: “Non vogliamo attaccare altri paesi, non vogliamo attaccare l’Ucraina”.

“Ho ripetutamente spiegato all’Ucraina che si è verificata una situazione che rappresenta una minaccia diretta per la sicurezza della Federazione Russa. Nonostante i nostri molti anni di ricordi, consigli e appelli, nessuno ci ha ascoltato”, ha affermato il ministro degli Esteri russo.

READ  Vladimir Putin ha licenziato tutti i dipendenti del Cremlino per paura di avvelenamento

Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov Il 20 febbraioQuattro giorni prima che il presidente Vladimir Putin ordinasse alle sue forze di invadere l’Ucraina, la Russia “non ha invaso un altro paese”.

“Vi ricordiamo che la Russia non ha mai attaccato nessuno nella sua storia. La Russia, che è sopravvissuta a molte guerre, vuole essere l’ultimo paese in Europa a pronunciare la parola ‘guerra’”, ha detto Peskov all’epoca.

Segui gli ultimi sviluppi 69° giorno di guerra in Ucraina in diretta su HOTNEWS.RO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.