Il Senato sostiene Finlandia e Svezia per la NATO 95-1, ha rimproverato la Russia

Washington (AFP) – I senatori statunitensi hanno consegnato mercoledì a Finlandia e Svezia una schiacciante approvazione bipartisan dell’adesione alla NATO, definendo l’espansione del blocco di difesa occidentale un “colpo di grazia” per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti e un giorno di resa dei conti per il presidente russo Vladimir Putin la sua invasione. Ucraina.

Un voto di 95-1 di mercoledì – a favore della candidatura di due paesi dell’Europa occidentale che, fino alla guerra della Russia contro l’Ucraina, avevano a lungo evitato le alleanze militari – ha fatto un passo decisivo verso l’espansione della NATO e il suo mutuo accordo di 73 anni. Difesa tra Stati Uniti e alleati democratici dell’Europa.

Il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer ha invitato gli ambasciatori dei due paesi alla camera per assistere al voto.

Il presidente Joe Biden, che è stato l’attore principale nella mobilitazione del sostegno economico e materiale globale all’Ucraina, ha cercato un rapido ingresso nei due paesi nell’Europa settentrionale precedentemente non alleata militarmente.

“Questo voto storico invia un segnale importante al continuo impegno bipartisan degli Stati Uniti nei confronti della NATO e a garantire che la nostra alleanza sia pronta ad affrontare le sfide di oggi e di domani”, ha affermato Biden in una dichiarazione mercoledì sera.

“Non vedo l’ora di firmare i Protocolli di adesione e di accogliere Svezia e Finlandia, due democrazie forti con eserciti altamente capaci, nella più grande alleanza di difesa della storia”, ha aggiunto il presidente.

È necessaria l’approvazione di tutti gli Stati membri – attualmente, 30 -. Le nomine dei due prosperi paesi dell’Europa settentrionale hanno ottenuto l’approvazione di più della metà degli Stati membri della NATO nei circa tre mesi successivi all’introduzione dei due paesi. È un ritmo intenzionalmente veloce progettato per inviare un messaggio alla Russia sulla sua guerra di sei mesi contro il governo ucraino dall’aspetto occidentale.

“Manda un colpo di avvertimento ai tiranni di tutto il mondo che credono che le democrazie libere siano pronte per essere conquistate”, ha detto la senatrice Amy Klobuchar, democratica del Minnesota, nel dibattito al Senato prima del voto.

READ  Crisi di Taiwan: la Cina difende l'annullamento dei colloqui militari Usa mentre riprendono le esercitazioni | Cina

“L’invasione russa non provocata ha cambiato il modo in cui pensiamo alla sicurezza globale”, ha aggiunto.

Il leader della minoranza al Senato Mitch McConnell, che ha visitato Kiev all’inizio di quest’anno, ha sollecitato l’approvazione unanime. Parlando al Senato, McConnell ha citato gli eserciti modernizzati di Finlandia e Svezia ben finanziati e la loro esperienza di lavoro con le forze e i sistemi d’arma statunitensi, definendolo un “colpo di grazia alla sicurezza nazionale” per gli Stati Uniti.

Unirsi a loro renderà la NATO più forte e l’America più sicura. “Se qualche senatore è alla ricerca di una scusa difendibile per votare No, auguro loro buona fortuna”, ha detto McConnell.

Il senatore Josh Hawley, un repubblicano del Missouri che spesso accoppia le sue posizioni con il più ardente sostenitore dell’ex presidente Donald Trump, ha espresso il suo unico voto di no. Hawley è andato all’aula del Senato per descrivere le alleanze di sicurezza europee come una distrazione da quello che ha definito il principale concorrente degli Stati Uniti: la Cina, non la Russia.

“Possiamo fare di più in Europa… allocare più risorse, più potenza di fuoco… o fare ciò che dobbiamo fare per scoraggiare l’Asia e la Cina. Non possiamo fare entrambe le cose”, ha detto Hawley, descrivendo il suo “approccio nazionalista classico” alla politica estera. .

Il senatore Tom Cotton dell’Arkansas, in quanto Hawley un potenziale candidato alla presidenza nel 2024, ha confutato i suoi punti senza nominare il suo potenziale sfidante repubblicano.

Ciò includeva argomentare contro l’affermazione di Hawley secondo cui una NATO più ampia significherebbe più impegni nei confronti dell’esercito americano, il più grande del mondo. Cotton è stato uno dei tanti a citare le potenze militari dei due paesi, inclusa l’esperienza della Finlandia nel proteggere centinaia di miglia del suo confine con la Russia, le sue forze di terra ben addestrate e la sua marina e aeronautica svedesi ben equipaggiate.

READ  La Russia, che tiene esercitazioni militari vicino all'Ucraina, afferma che i legami con gli Stati Uniti sono "sul campo"

Cotton ha detto che erano “due dei membri più potenti dell’alleanza una volta che si sono uniti”.

I funzionari dello Stato e della Difesa statunitensi considerano i due paesi “fornitori di sicurezza”, rafforzando in particolare la posizione difensiva della NATO negli stati baltici. Si prevede che la Finlandia supererà l’obiettivo di spesa per la difesa generato dalla NATO del 2% nel 2022 e la Svezia si è impegnata a raggiungere l’obiettivo del 2%.

Ciò è in contrasto con molti nuovi arrivati ​​​​alla NATO che in precedenza provenivano dall’orbita dell’Unione Sovietica, molti dei quali hanno forze armate ed economie più piccole. La Macedonia del Nord, l’ultimo nuovo arrivato nella NATO, ha portato un esercito attivo di soli 8.000 uomini quando si è unito nel 2020.

I voti dei senatori che approvano le nomine della NATO sono spesso sbilenco: il voto della Macedonia del Nord è stato 91-2. Ma l’approvazione di mercoledì da parte di quasi tutti i senatori ha avuto un peso aggiuntivo nella politica estera alla luce della guerra russa.

Schumer, a North Dunya, ha detto che lui e McConnell si erano impegnati con i leader del paese affinché il Senato avrebbe approvato la ratifica “il prima possibile” per rafforzare la coalizione “alla luce della recente aggressione russa”.

Svezia e Finlandia hanno presentato domanda a maggio, ribaltando la loro posizione di vecchia data di non allineamento militare. Questo è stato un importante cambiamento negli accordi di sicurezza dei due paesi dopo che la vicina Russia ha lanciato la sua guerra all’Ucraina alla fine di febbraio. Biden ha incoraggiato la loro adesione e ha accolto i primi ministri dei due paesi alla Casa Bianca a maggio, stando spalla a spalla con loro in una dimostrazione di sostegno americano.

READ  Il segretario alla Difesa degli Stati Uniti Lloyd Austin ha detto alla CNN che la Russia ha commesso degli "scivolamenti" nell'invasione dell'Ucraina

Gli Stati Uniti e i loro alleati europei si sono radunati in una nuova partnership di fronte all’invasione militare di Putin, così come alle dichiarazioni radicali del leader russo quest’anno che condannano la NATO, emettendo velati promemoria dell’arsenale nucleare russo e affermando le storiche rivendicazioni territoriali della Russia a molti dei suoi territori. Vicino di casa.

“L’espansione della NATO è esattamente l’opposto di ciò che Putin aveva immaginato quando ha ordinato ai suoi carri armati di invadere l’Ucraina”, ha detto mercoledì il senatore Bob Menendez, un democratico del New Jersey e presidente della commissione per le relazioni estere del Senato, aggiungendo che l’Occidente non poteva permettere La Russia per “lanciare invasioni di paesi”.

Il voto di mercoledì di Repubblicani e Democratici ha caratterizzato la stanza lenta e solitamente divisa. I senatori hanno votato contro un emendamento proposto dal senatore repubblicano Rand Paul, inteso a garantire che la garanzia di difesa della NATO per i suoi membri non sostituisca il ruolo formale del Congresso nell’autorizzare l’uso della forza militare. Paul, sostenitore di lunga data di tenere gli Stati Uniti fuori dalla maggior parte delle operazioni militari all’estero, ha votato “presente” per ratificare l’offerta di Svezia e Finlandia di aderire.

I senatori hanno approvato un altro emendamento del senatore Dan Sullivan, R-Alaska, in cui si dichiara che tutti i membri della NATO devono spendere almeno il 2% del proprio PIL per la difesa e il 20% del proprio budget per la difesa in attrezzature principali, compresa la ricerca e lo sviluppo.

Ogni governo membro della NATO deve dare il proprio consenso affinché qualsiasi nuovo membro possa aderire. L’operazione ha avuto problemi inaspettati quando la Turchia ha espresso preoccupazione per l’aggiunta di Svezia e Finlandia, accusando i due di essere indulgenti con i gruppi curdi turchi fuorilegge. Le obiezioni della Turchia continuano a minacciare l’adesione in entrambi i paesi.

___

Segui la copertura di AP sulla NATO su https://apnews.com/hub/nato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.