Il Real Madrid ha scioccato Man City, l’eroe Rodrygo e la squadra di Guardiola in semifinale di Champions League

MADRID – Manchester City e Real Madrid hanno continuato il dramma di martedì sera tra Villarreal e Liverpool con uno spettacolo unico, a cui mancano solo pochi istanti prima che il City raggiunga la finale. RodrigoGol di straordinari da mandare ai supplementari, 5-5 in totale, con Karim Benzema Ha segnato un rigore mandando i giganti spagnoli e i giganti della Liga alla finale di Parigi il 28 maggio.

Report: Il Real Madrid stordisce il Man City e conquista l’ultimo posto in Champions League

Ecco tre idee veloci per un gioco fantastico, sorprendente e fantastico.

1. Il Real Madrid ha avuto un’altra grande via di fuga

Il Real Madrid affronterà il Liverpool nella finale di Champions League dopo un’emozionante notte al Bernabeu durante la quale il Manchester City era a pochi minuti dall’avanzata verso Parigi.

La città stava per prenotare il suo prossimo posto a Parigi Riad MahrezIl gol del secondo tempo ha dato loro un vantaggio complessivo di due gol, ma il sostituto Rodrigo ha segnato due gol in due minuti nei tempi di recupero e ha imposto i tempi supplementari.

Karim Benzema, rimasto calmo fino a quel momento, ha segnato il gol decisivo nel primo tempo supplementare su calcio di rigore, portando ieri sera il 3-1 e il 6-5 complessivo.

Il City ha dominato la maggior parte della notte fino a quando il terzino in ritardo è tornato al Real Madrid e avrebbe potuto aumentare il vantaggio prima del primo gol di Rodrygo se Jack Grealish (Il sostituto nel secondo tempo) Ha approfittato di una delle due occasioni. Invece, il Real Madrid, incoronato campione di Spagna sabato, avrà la possibilità di vincere il suo 14esimo titolo di Champions League quando incontrerà il Liverpool di Jurgen Klopp il 28 maggio in una ripetizione della finale del 2018.

READ  I Chicago Bulls escludono Zach Lavigne e Alex Caruso in Gara 5

Nel frattempo, il City rimpiange l’occasione d’oro di raggiungere la sua seconda finale consecutiva e, essendo stato a un certo punto uno sfidante di triplette, ora è lasciato a lottare per la Premier League.

2. Il Real Madrid torna dal nulla

Poco dopo la vittoria per 1-0 di Mahrez in casa del City, i tifosi del Real Madrid hanno iniziato a esaurire il Bernabeu, ma quelli che probabilmente non lo volevano.

La squadra spagnola sembrava pronta per un’uscita piuttosto modesta anche per qualche incredibile dramma nei minuti di recupero. Il Real Madrid non ha segnato un tiro in porta nei primi 90 minuti, ma al sei minuti di recupero il City era sospeso e aveva bisogno di farlo. Ederson Per fare una buona parata per evitare che la sua squadra esca in modo drammatico.

Con il Real Madrid che ha bisogno di due gol per forzare i tempi supplementari, Rodrygo, da sostituto al 68′, ha segnato quella che sembrava essere una consolazione su cross di Karim Benzema al 90′ ma meno di 60 secondi dopo, segnando un altro per il 2 -1 la notte e 5-5 in totale. Il gol ha quasi alzato il limite al Bernabeu, ma Rodrygo ha ancora molto tempo per rientrare e ha quasi interrotto il pareggio nei tempi regolamentari, con un rigore di Benzema nei tempi supplementari a dominare la brillante svolta.

(E in tutto questo, una nota speciale su Rodrygo: avendo segnato quattro gol in 79 partite in questa stagione, ne ha segnati sei nelle ultime sei, e nessuno di quei gol è stato decisivo come quelli che ha segnato mercoledì sera. Ha anche ha fatto la storia, poiché Rodrygo è stato il primo giocatore nella storia del torneo a segnare due gol dopo il 90° minuto di una partita a eliminazione diretta).

READ  Incontra la madre di Aidan Hutchinson, Melissa Hutchinson, football professionista americano della NFL

Il Real Madrid ha fatto una grande rimonta contro PSG e Chelsea per raggiungere le semifinali, ma quella è stata la cosa migliore.

3. Il Manchester City subisce un altro crollo in Champions League

Dopo i disastri contro Monaco, Liverpool, Tottenham e Lione, il City sembrava aver posto fine ai momenti di follia della Champions League, ma ora ne ha un altro da aggiungere alla lista. Questo potrebbe effettivamente essere in cima a tutti loro.

Il loro percorso verso la finale della scorsa stagione è stato piuttosto tranquillo e quest’anno sono stati inviati tranquillamente allo Sporting Lisbona e all’Atletico Madrid in vista delle semifinali, ma quando la pressione è stata alta al Bernabeu, sono crollati. Avevano un vantaggio di due gol quando Mahrez ha segnato, e anche quando ha segnato il primo gol di Rodrygo, non c’era motivo di farsi prendere dal panico. Ma invece, il City ha chiesto più pressione, ha perso la testa e ha pagato un prezzo pesante. Sono stati così fortunati che il pareggio ha raggiunto i tempi supplementari dopo che Ederson ha chiamato un altro salvataggio prima della fine del tempo di recupero.

È un risultato che solleverà più interrogativi su Guardiola e sulla Champions League. Sebbene ci siano grandi squadre sia al Bayern Monaco che al City, non ha alzato il trofeo da quando era al Barcellona. Per un allenatore delle sue qualità e qualcuno che è abituato a collezionare trofei nazionali ovunque vada, rimane una strana anomalia che non abbia vinto la più grande competizione europea per club in più di un decennio.

READ  Serena Williams chiama il New York Times dopo che il giornale ha stampato per errore un'immagine di Venere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.