Il razzo lanciato nello spazio si schiantò contro la faccia invisibile della luna

Un razzo lanciato nello spazio si è schiantato sulla faccia invisibile della luna venerdì, gli scienziati stimano il suo impatto alle 12:25 GMT, secondo i rapporti. BBC. Il razzo pesava tre tonnellate ed è stato osservato per molti anni, ma il suo aspetto ha suscitato polemiche. Inizialmente, gli astronomi pensavano che il veicolo spaziale potesse essere stato separato dal razzo lanciato dalla società SpaceX del miliardario Elon Musk, ma in seguito hanno affermato che faceva parte di un razzo cinese, ma la Cina ha smentito l’ipotesi.

Gli effetti del suo collasso sulla luna dovrebbero essere minimi. Quel passo del razzo ha creato un piccolo cratere e un’ondata di polvere sulla superficie lunare.

Gli scienziati sperano che questo effetto venga confermato nei prossimi giorni o settimane.

Questo pezzo è stato visto per la prima volta dalla Terra nel marzo 2015. L’oggetto è stato scoperto dall’amministratore di un programma di sorveglianza spaziale finanziato dalla NASA che opera nello stato americano dell’Arizona, ma ha perso rapidamente interesse quando si è reso conto che non era un asteroide.

Quella posizione del razzo è ciò che viene chiamato “detriti spaziali”: apparecchiature o satelliti caduti nello spazio a causa della mancanza di carburante o energia sufficienti per tornare sulla Terra, scrive Agerpres. Alcuni di questi oggetti galleggiano leggermente al di sopra della Terra, ma altri, come quella posizione del razzo, sono in orbita alta ea migliaia di chilometri di distanza, lontano dall’atmosfera terrestre.

L’Agenzia spaziale europea (ESA) stima che attualmente ci siano circa 36.500 “detriti spaziali” che galleggiano intorno alla Terra con un diametro di oltre 10 centimetri.

READ  Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu è scomparso

Nessun programma spaziale o università controlla ufficialmente i detriti spaziali. La sorveglianza dello spazio è un processo costoso e i pericoli posti per l’uomo da questi oggetti in orbita sono minimi.

In queste condizioni, la funzione di osservazione è di proprietà di un piccolo numero di astrofili che trascorrono il loro tempo libero a calcolare e valutare le orbite. Inviano e-mail e avvisi alla comunità scientifica, chiedendo a coloro che si trovano nelle migliori aree di sorveglianza sulla Terra di analizzare un oggetto specifico nello spazio.

Sei settimane dopo che il veicolo spaziale è stato avvistato per la prima volta, Peter Birdwiss, 63 anni, stava cercando asteroidi nel suo giardino a Newbury, nel sud dell’Inghilterra.

Il suo telescopio ha catturato un piccolo punto luminoso che attraversava il cielo. I calcoli suggerivano che fosse un pezzo di un razzo spaziale, ha detto alla BBC News.

I detriti spaziali entrano ed escono dalle aree di osservazione spaziale in modi imprevedibili. Per sette anni, l’astronomo britannico non ha più rivisto quella parte dello spazio, fino a gennaio, finché non è riapparsa.

Ha detto di aver fatto delle foto quando si è avvicinato alla terra.

Peter Birdwiz ha inviato le foto dell’astronomo e scienziato Bill Gray, che vive sulla costa orientale degli Stati Uniti. È stato l’esperto che ha scoperto l’oggetto come impulso per il razzo SpaceX sulla luna.

La notizia della caduta del razzo spaziale, costruito dalla compagnia del miliardario Elon Musk, sulla luna nel marzo 2022 è apparsa sulle prime pagine dei giornali di tutto il mondo.

Ma Bill Gray ha spiegato che il monitoraggio dei detriti spaziali è spesso un “lavoro investigativo”. Il simbolo del razzo non può essere visto: gli astronomi devono intuire gradualmente la sua identità osservando i suoi percorsi nello spazio. Quindi confrontano l’orbita dei detriti spaziali con le date e le posizioni dei lanci del razzo e le loro orbite.

READ  Novak Djokovic sarebbe stato arrestato in seguito alla sua vittoria in una causa contro il governo australiano

Ma alcuni viaggi nello spazio, compresi quelli in Cina, non rivelano pubblicamente le rotte dei loro veicoli.

“Per una missione cinese, conosciamo la data di lancio perché è trasmessa in televisione. Quindi penso che andrà sulla luna, di solito tra quattro o cinque giorni. Quindi calcolo l’orbita approssimativa”, ha spiegato Bill Gray.

A volte l’astronomo americano ammette di sbagliare. Poche settimane dopo aver “identificato” il razzo SpaceX, un altro astronomo dilettante ha inviato a Bill Greck una nuova serie di dati che hanno rivelato che tale “identificazione” era impossibile.

Bill Gray ha fatto di nuovo i calcoli necessari e ha deciso che i detriti spaziali erano la terza piattaforma del razzo cinese che ha preso parte alla missione mensile Chang’e 5-T1 lanciata nell’ottobre 2014.

La Cina, tuttavia, ha negato le accuse, dicendo che gli attacchi superiori presentavano due tagli, per un più facile accesso ai tasti più alti.

Ma Bill Gray supporta ancora la sua previsione. Crede che gli esperti cinesi abbiano confuso le traiettorie seguendo i pezzi di due diversi missili. “Sono sicuro al 99,9% che si tratti di un missile cinese 5-T1”, ha detto.

In realtà, non lo sapremo mai.

Hugh Lewis, professore all’Università di Southampton, afferma che il valore scientifico del monitoraggio dei detriti spaziali è basso. Tuttavia, il professore britannico ha continuato: “È importante” seguire ciò che c’è là fuori, soprattutto nel contesto dell’aumento degli insediamenti umani nello spazio.

“Questo è il ‘caos’ che abbiamo creato. Gli oggetti che riteniamo sicuri torneranno effettivamente sulla Terra inaspettatamente”, ha aggiunto.

Le prove dell’impatto del celino non saranno disponibili fino a quando due satelliti in orbita attorno alla luna non attraverseranno l’area dell’impatto e non fotograferanno l’abisso di collisione.

READ  Almeno 16 turisti sono stati uccisi in una tempesta di neve in Pakistan.

Poiché l’elica si è frantumata in migliaia di pezzi dopo l’attacco, la maggior parte delle prove fisiche del suo vero aspetto sarebbero andate perse. In queste condizioni, le stime sul cielo fatte da Bill Gray e da astrofili sono ottimi presupposti.

Editore: A.P.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.