Il rally ribassista apre la strada alla correzione: Morgan Stanley avverte

C’è una grande azienda a Wall Street che sta osservando la correzione.

Nonostante il recente rally del mercato, Mike Wilson di Morgan Stanley si sta preparando per una Standard & Poveri 500 È sceso di almeno il 13% da qui a settembre.

Wilson ha citato i venti tecnici contrari sulla CNBC.soldi veloci” di lunedi.

“Ha davvero tutti i tratti distintivi di quello che chiamerei il rally di un mercato ribassista”, ha affermato il capo analista azionario e chief investment officer della società. “Le cose sono state ipervendute.”

Distingue anche le persone con competenze tecniche NasdaqChe è aumentato di circa il 2% lunedì. È aumentato di oltre il 13% nelle ultime tre settimane.

“Il Nasdaq ha incontrato di nuovo una resistenza qui… tornando alla media mobile a 200 giorni”, ha aggiunto Wilson. “È un buon momento per rimanere in difesa perché, guarda, siamo dietro”.

È preoccupato che l’inflazione stia aumentando e la politica restrittiva della Fed stia aumentando i rischi di una recessione. Potrebbe creare un ambiente, secondo Wilson, in cui le azioni avranno prestazioni peggiori obbligazioni.

“Non pensiamo che ci sarà una recessione quest’anno”, ha detto Wilson, “ma potrebbe esserci una recessione l’anno prossimo”. “Pertanto, i mercati scambieranno in modo difensivo”.

Wilson, Il più grande orso sul mercatoritiene che l’S&P 500 finirà l’anno a 4.400, in calo di circa il 9% rispetto al massimo del 4 gennaio dell’indice.

“Stiamo raddoppiando i nostri sforzi in difesa”.

“Stiamo raddoppiando le nostre capacità difensive”, ha scritto Wilson nella sua nota di ricerca lunedì. “La crescita è diventata la preoccupazione principale degli investitori azionari, non i tassi più alti”.

Include la guida al mercato Wilson ServiziE il Beni di consumo E il assistenza sanitaria eccellere.

In “Fast Money” lo scorso invernoha anche pubblicizzato i vantaggi delle scelte azionarie con qualità difensive e un’esplosione sotto i 4.000.

“Ho bisogno di qualcosa di meno di 4.000 per essere davvero costruttivo”, ha detto Wilson il 24 gennaio. “Penso che accadrà”.

Ora, è disposto ad allentare la sua tendenza al ribasso se la Fed non aumenta i tassi di interesse con la stessa rapidità o forza.

“Questo è probabilmente fuori discussione data l’inflazione che c’è”, ha osservato Wilson. “Ma questo sarebbe un vero elisir che probabilmente permetterebbe ai mercati di andare un po’ oltre”.

Elenca anche guadagni migliori del previsto come potenziale jolly rialzista. La stagione degli utili del primo trimestre inizia una settimana a partire da mercoledì.

“Se ci sbagliamo, sarà sui guadagni”, ha detto Wilson, “non sarà perché le finanze stanno di nuovo andando giù”. “Sarà perché i guadagni non ci deluderanno come ci aspettiamo con il passare dell’anno”.

disclaimer

READ  L'incubo dell'inflazione sta peggiorando: i prezzi alla produzione stanno esplodendo. Le regole della mentalità inflazionistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.