Il prezzo di Bitcoin (BTC) scende al di sotto di $ 27.000 con l’intensificarsi delle vendite di criptovalute

Bitcoin è sceso ulteriormente al di sotto del livello di $ 30.000 quando gli investitori sono fuggiti dalla criptovaluta.

Yap Ariano | Norfoto | Getty Images

Bitcoin Giovedì è sceso sotto i $ 27.000 per la prima volta in più di 16 mesi, poiché i mercati delle criptovalute hanno esteso le perdite tra i timori di un aumento dell’inflazione e del crollo di un controverso progetto di stablecoin.

Bitcoin è sceso a 26.595,52$ giovedì mattina, secondo i dati Bitstamp. Questa è la prima volta che Bitcoin scende sotto i 27.000$ dal 30 dicembre 2020.

All’1:30 ET, bitcoin veniva scambiato a $ 27.061, in calo del 15% nelle ultime 24 ore.

etere, la seconda criptovaluta più grande, è scesa a $ 1.789 per moneta. È la prima volta che la moneta scende sotto i $ 2.000 da luglio 2021.

Ether è sceso del 23% a $ 1.852.

Gli investitori stanno fuggendo dalle criptovalute in un momento in cui i mercati azionari si stanno ritirando dai massimi della pandemia di coronavirus tra i timori di prezzi più alti e un deterioramento delle prospettive economiche. I dati sull’inflazione negli Stati Uniti pubblicati mercoledì hanno mostrato che i prezzi di beni e servizi sono aumentati dell’8,3% ad aprile, più di quanto previsto dagli analisti e vicino al massimo degli ultimi 40 anni.

Anche nella mente dei commercianti c’è il crollo del protocollo stabile di Terra assediato.

TerraUSDo UST, dovrebbe riflettere il valore del dollaro, ma mercoledì è sceso sotto i 30 centesimi, intaccando ulteriormente la fiducia degli investitori nel cosiddetto spazio finanziario decentralizzato.

Valute stabili come conti bancari per il mondo delle criptovalute poco regolamentato. Gli investitori di criptovaluta spesso si rivolgono a loro per sicurezza in tempi di volatilità dei mercati.

READ  Elon Musk sfida i miliardari, finanzia gruppi che attaccano il suo acquisto su Twitter

Ma UST, una stablecoin “aritmetica” supportata da un token piuttosto che da contanti tenuti in riserva, ha lottato per mantenere un valore stabile poiché i suoi proprietari si sono ritirati per uscire in massa.

A partire da giovedì mattina, il cabinet da pavimento veniva scambiato a circa 62 centesimi, ancora ben al di sotto del suo ancoraggio al dollaro.

coloreun altro token Terra con un prezzo variabile e destinato ad assorbire gli shock di prezzo dei carri armati terrestri, ha cancellato il 97% del suo valore in 24 ore ed è stato valutato l’ultima volta a soli 30 centesimi, anche meno dei carri armati terrestri.

Gli investitori temono le implicazioni per bitcoin. La Luna Foundation Guard, un fondo istituito dal creatore di Terra Do Kwon, ha accumulato miliardi di dollari in bitcoin per aiutare a sostenere i tesori sotterranei in tempi di crisi.

Il timore è che la Luna Foundation Guard venda gran parte delle sue partecipazioni in bitcoin per supportare la sua stablecoin. Questa è una scommessa rischiosa, anche perché il bitcoin è esso stesso un asset incredibilmente volatile.

In aggiunta alle preoccupazioni degli investitori, giovedì c’è stato un calo del valore di tether, la più grande stablecoin del mondo. Ad un certo punto, il token è sceso sotto i 99 centesimi. Gli economisti hanno a lungo temuto che la corda potesse non avere la quantità di riserve necessaria per rafforzare il suo ancoraggio al dollaro in caso di prelievi di massa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.