Il petrolio si sta riprendendo dai piani della Cina di sostenere la sua economia

Serbatoi di stoccaggio presso la raffineria di benzina Petronius Ineos a la vera, Francia, 29 marzo 2022. REUTERS/Benoit Tessier

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

HOUSTON, 26 aprile – Martedì i prezzi del petrolio sono rimbalzati con scambi instabili mentre il mercato ha appesantito i piani della Cina di sostenere la sua economia contro i blocchi nella capitale della nazione.

I future sul greggio Brent sono aumentati di $ 2,37, o del 2,3%, a $ 104,71 al barile entro le 11:50 ET (15:51 GMT). I contratti US West Texas Intermediate sono aumentati di $ 2,65, o del 2,7%, a $ 101,21.

Il Brent e il West Texas Intermediate si sono stabilizzati di circa il 4% lunedì e hanno toccato i minimi di martedì di $ 101,08 e $ 97,06 al barile, appesantiti dalle preoccupazioni sulla domanda in Cina, il più grande importatore mondiale di greggio.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

La banca centrale cinese ha dichiarato martedì che rafforzerà il sostegno prudente della politica monetaria per l’economia del paese e qualsiasi stimolo che possa aiutare a stimolare la domanda di petrolio tra i timori di un rallentamento della crescita globale.

“I commercianti di petrolio stanno nascondendo i timori di chiusura di Pechino nello specchietto retrovisore e si concentrano invece su ulteriori stimoli provenienti dalla Cina”, ha affermato Phil Flynn, analista di Price Futures Group.

La capitale cinese, Pechino, ha esteso i suoi test di massa per COVID-19 a una gran parte della città di quasi 22 milioni mentre i residenti si preparano per un blocco simile alle restrizioni più severe a Shanghai. Leggi di più

READ  L'incidente, avvenuto a margine dei colloqui, ha lasciato Abramovich e i negoziatori ucraini con un leggero desquamazione della pelle e dolore agli occhi.

In aggiunta ai problemi di approvvigionamento, l’Unione Europea ha continuato a considerare opzioni per ridurre le importazioni di petrolio russe come parte di altre possibili sanzioni contro Mosca per la sua invasione dell’Ucraina, ma nulla è stato formalmente proposto mentre i governi ne valutano l’impatto.

Il ministro dell’Economia tedesco Robert Habeck ha dichiarato martedì che la Germania aveva affermato di sperare di sostituire tutte le spedizioni di petrolio dalla Russia entro pochi giorni. Leggi di più

Un portavoce della società ha dichiarato martedì che il gruppo commerciale di materie prime Trafigura Group interromperà tutti gli acquisti di petrolio greggio dalla compagnia petrolifera statale russa Rosneft entro il 15 maggio. Leggi di più

Tuttavia, gli analisti hanno affermato che la liberazione del petrolio dalle riserve di emergenza ha attenuato le preoccupazioni sulla carenza di forniture.

Fonti che hanno familiarità con i dati hanno detto a Reuters che il Kazakistan ha aumentato la produzione di greggio negli ultimi giorni, dopo essere stato costretto a ridurla a causa di un collo di bottiglia nel suo principale gasdotto di esportazione.

Il Caspian Sea Pipeline Consortium e il Black Sea Terminal, che spedisce circa l’80% delle esportazioni di greggio del Kazakistan, sono tornati a piena capacità sabato dopo aver operato a metà capacità per diverse settimane a causa dei punti di ormeggio danneggiati dalla tempesta.

In un segnale ribassista per i mercati petroliferi, cinque analisti intervistati da Reuters hanno stimato in media che le scorte di greggio statunitensi sono aumentate di 2,2 milioni di barili nella settimana terminata il 22 aprile.

Il sondaggio è stato condotto prima del rilascio del rapporto sull’inventario dell’American Petroleum Institute alle 16:30 ET (2030 GMT) di martedì. I dati ufficiali dell’Energy Information Administration del governo dovrebbero arrivare mercoledì.

READ  I contatti con le forze ucraine sono andati perduti in mezzo a "pesanti combattimenti" nell'acciaieria di Mariupol, afferma il sindaco

Ha affermato: “L’attenzione si è spostata sul lato della domanda dell’equazione e le preoccupazioni per le interruzioni prolungate dell’approvvigionamento sono state notevolmente attenuate dal rilascio di 240 milioni di barili di petrolio SPR da parte dei membri dell’Agenzia internazionale dell’energia e dall’apparente, anche se alquanto ambigua , commercio di petrolio. Russo”. Tamas Varga del broker petrolifero PVM.

Società Energetica Valero (VLO.N)L’azienda, la prima raffineria statunitense a registrare utili in questo trimestre, ha affermato di aspettarsi che la domanda di prodotti rimanga sana.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Segnalazioni aggiuntive di Rowena Edwards a Londra, Mohi Narayan a Nuova Delhi e Liz Hampton a Denver. Montaggio di Louise Heavens e David Goodman

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.