Il numero di migranti che attraversano il confine ha stabilito un altro record, poiché raramente è stato osservato un aumento della migrazione per nazionalità

Il numero di immigrati clandestini che attraversano il confine sud-occidentale Ancora una volta, ha battuto i record a maggio, spinto in gran parte dal forte aumento dell’immigrazione di nazionalità che sono raramente presenti al confine tra Stati Uniti e Messico, secondo i dati di Customs and Border Protection ottenuti da NBC News.

La dogana e la protezione delle frontiere hanno fermato i migranti al confine sudoccidentale degli Stati Uniti più di 239.000 volte a maggio, sebbene alcuni migranti abbiano tentato di attraversarlo più di una volta. numero di persone che ha cercato di attraversare il confine Erano 157.555, ancora in crescita del 2% rispetto al massimo storico di aprile.

Il numero di valichi di frontiera provenienti da India, Turchia, Russia, Haiti, Brasile, Colombia e Nicaragua è aumentato in parte perché è difficile per gli agenti di frontiera sottoporre alcune di queste nazionalità a Restrizioni di frontiera Covid-19 note come indirizzo 42 Ciò consente agli Stati Uniti di inviare rapidamente gli immigrati nei loro paesi di origine o in Messico. India, Russia e altri paesi di origine di questi migranti sono riluttanti ad accettare il ritorno dei migranti. Di conseguenza, i dati mostrano che la maggior parte di loro può entrare negli Stati Uniti per perseguire le proprie richieste di immigrazione.

I colombiani, ad esempio, hanno rappresentato quasi 20.000 valichi di frontiera a maggio, un forte aumento rispetto agli 821 colombiani che hanno attraversato a maggio 2021. Solo 134 dei quasi 20.000 colombiani che hanno attraversato il confine a maggio sono soggetti alla sezione 42.

Una donna colombiana che si chiamava Jemena, ma non ha rivelato il suo nome completo, ha detto a NBC News di essere recentemente immigrata in Texas nonostante avesse l’indirizzo 42 in atto. Ha detto di essere fuggita dal paese dopo che le bande hanno minacciato suo figlio di 11 anni e “scomparso” suo marito. Ha detto che sapeva che c’era la possibilità che sarebbe stata espulsa in Messico dopo il suo lungo viaggio, ma che “valeva la pena rischiare”.

READ  La Corea del Sud e gli Stati Uniti mostrano la loro potenza aerea durante una visita ufficiale degli Stati Uniti a Seoul

Anche la percentuale di immigrati haitiani espulsi ai sensi della Sezione 42 era bassa a maggio. Tuttavia, i voli statunitensi per il rimpatrio degli haitiani sono aumentati nella prima parte di giugno e i funzionari di frontiera statunitensi si aspettano che i voli impediranno a più haitiani di effettuare il viaggio.

Molti haitiani vengono negli Stati Uniti da paesi terzi come il Brasile, dove hanno cercato lavoro dopo il terremoto del 2010 ma hanno perso i loro mezzi di sussistenza a causa della pandemia di Covid, secondo i funzionari statunitensi. Quando queste persone vengono deportate ad Haiti, sbarcano in un paese che non conoscono da più di un decennio.

Nel frattempo, il numero di immigrati dai paesi dell’America centrale che ha alimentato la maggior parte dell’immigrazione attraverso il confine meridionale negli ultimi dieci anni è diminuito a causa del titolo 42. Al sessanta per cento degli immigrati da El Salvador, Guatemala e Honduras è stato negato l’ingresso al Stati Uniti sotto le restrizioni Covid.

Un giudice federale in Louisiana ha imposto un divieto temporaneo di revocare la Sezione 42, affermando che l’amministrazione Biden non ha consentito adeguatamente agli stati che sarebbero stati interessati dal cambiamento di intervenire prima che tentasse di porre fine alla politica il 23 maggio.

Didi Martinez Ha contribuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.