Il governo di Viktor Orbán non avvierà nuovi investimenti in Transilvania nei prossimi due anni

Una società per azioni ungherese MTI Il governo ungherese scrive che non avvierà nuovi investimenti transfrontalieri nei prossimi due anni – in aree abitate da ungheresi, compresa la Transilvania – e che Budapest punterà a completare quelli già avviati.

L’agenzia cita il sindaco di Sfand Giorke, Arbat Andal, che ricorda il discorso del primo ministro Viktor Orbán a Bale Dusnad.

La decisione arriva in un momento economico difficile per l’Ungheria, che deve far fronte alla carenza di carburante, all’aumento dell’inflazione e alla rapida svalutazione del fiorino.

Vi ricordiamo che l’Ungheria ha investito milioni di euro in progetti in Transilvania dedicati alla comunità ungherese: arene, scuole, asili, chiese, centri culturali.

Il sindaco Árpád Antal ha fatto l’annuncio nel contesto degli sforzi per costruire un centro culturale e giovanile a Sfântu Gheorghe, che sarà costruito dal municipio di Sfantu Gheorghe, dal consiglio della contea di Covasna e dalla Fondazione “Sapientia” con il sostegno del governo ungherese.

Per ora, in questa posizione sarà allestito un parcheggio.

Passo e…

READ  Scontri tra persone e polizia insoddisfatti delle rigide misure di isolamento a Shanghai. Come possono le immagini di frustrazione sfuggire alla censura?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.