Il generale russo Alexander Dvornikov ricevette il compito di impossessarsi dell’intera Chevroletonetsk entro il 10 giugno o di tagliare l’autostrada e portarla sotto controllo.

La CNN ha riferito domenica che i funzionari delle forze armate ucraine avevano annunciato domenica che le forze russe stavano “avanzando” in molte aree a nord della città slovena dell’Ucraina orientale “dopo aver completato la riorganizzazione delle truppe”.

Sabato, l’amministrazione militare slovena ha detto che ogni giorno centinaia di persone scappavano dagli sloveni e il numero di sfollati era quasi raddoppiato questa settimana. Il funzionario ha affermato che l’attacco missilistico che ha ucciso tre persone martedì “ha spinto i civili”.

Vicino a Lyman, i militari hanno detto che la Russia “stava avanzando in direzione di Svyadohirsk, cercando di spingere le nostre truppe sulla riva destra del fiume Shivarsky Donets”.

Le truppe russe continuano a sganciare bombe sull’Ucraina orientale. Nelle ultime 24 ore, otto civili sono stati uccisi e 11 feriti nella regione di Donetsk dopo che le forze russe hanno bombardato 15 località, secondo un rapporto diffuso domenica dall’amministrazione militare-civile regionale.

La Russia ha anche effettuato due attacchi aerei a Donetsk, inclusa la città principale di Gramadorsk di notte, che “ha causato gravi danni a due attività commerciali della città” ma non ha causato vittime, ha affermato il sindaco Oleksandr Honsarenko di Gramadorsk.

A Donetsk e nelle aree circostanti di Saporizia, hanno detto i militari, i russi stavano “sparando in prima linea e nelle retrovie delle nostre truppe per controllare le nostre divisioni e impedire loro di reintegrarsi”.

A Luhansk, le forze russe hanno sparato diversi cannoni e lanciarazzi in cinque località, tra cui Severotnetsk e Lyczynsk. Funzionari regionali hanno affermato che anche gli attacchi aerei sono stati effettuati in quattro aree.

Una persona è stata uccisa e altre due sono rimaste ferite quando un edificio nei locali dell’impianto chimico di Azot è stato danneggiato da una bomba dell’artiglieria russa a Severdonetsk, hanno detto i funzionari regionali.

READ  Guerra diretta in Ucraina, giorno 50: gli ucraini affermano di aver abbattuto una nave russa Black Admiral dal Mar Nero con due missili, i russi ammettono che è stata gravemente danneggiata ed evacuano il personale / L'Ucraina nega di arrendersi a Mariupol/Pitan.

L’esercito afferma che le unità russe “si stanno concentrando su operazioni offensive che circondano le nostre truppe” a Chevroletonetsk e Lysyansk e “bloccano rotte logistiche chiave”.

Sergei Haitai, capo dell’amministrazione militare regionale di Luhansk, ha affermato che al generale russo Alexander Dvornikov era stato affidato il compito di “prendere completamente Severodonetsk entro il 10 giugno o di tagliare completamente l’autostrada Lisyansk-Bagmud e prenderne il controllo”. “Quindi, un’enorme quantità di forze, tutto ciò che avevano, tutte le riserve: tutto viene utilizzato per svolgere queste due missioni”.

Un centro di aiuti umanitari vicino a Severdonetsk nella città di Lycianovsk è stato “completamente distrutto” da una bomba russa domenica, ha aggiunto Hade.

Nel nord-est, nella regione di Kharkov, i militari hanno riferito che i russi avevano usato munizioni al fosforo nell’area di Serkosky Dishki a nord-est di Kharkov.

Una persona è stata ferita in un bombardamento russo su Sukhoi, a sud-est di Kharkov, e diverse aree sono state prese di mira durante la notte, hanno detto i funzionari regionali.

“Il nemico continua a sparare sulle posizioni delle nostre truppe vicino alla città di Kharkov”, afferma il comunicato militare.

A Sumi, nel nord-est, la Russia ha lanciato proiettili di artiglieria sulle infrastrutture in due aree, hanno detto i militari, e anche la regione di Chernivtsi nel nord è stata bombardata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.