Il CPSC dice che collega alla presa, non spina per spina, per favore

Quando la corrente si interrompe, va da sé che tutte le luci e le prese della casa smettono di funzionare. I proprietari di cottage intelligenti immagazzinano candele, batterie, luci a LED e trasformatori. Le persone più spericolate stanno semplicemente collegando l’impianto elettrico di casa a un generatore utilizzando un cavo di alimentazione con una spina a un’estremità tra il generatore e una presa a muro. Questo dovrebbe essere troppo pericoloso per essere necessario, ma è diventato abbastanza diffuso La Commissione per la sicurezza dei prodotti di consumo degli Stati Uniti ha emesso un avviso su questa pratica. In particolare, temono che non sia nemmeno necessario collegare il cavo, poiché è prontamente disponibile su Amazon.

I pericoli a cui si riferiscono includono folgorazione, rischio di incendio dovuto all’elusione delle misure di protezione elettrica della casa e persino avvelenamento da monossido di carbonio perché i fili sono così corti che il generatore deve essere vicino alla presa. I lettori di Hackaday non avranno bisogno di parlare di questi pericoli, anche se solo in pochissimi e molto particolari casi Abbiamo visto persone della nostra comunità farlo. Forse c’è un difetto nel modo in cui cabliamo le nostre case e dobbiamo fornire un modo per scollegare i nostri circuiti a bassa potenza quando la corrente si interrompe.

È possibile che nei prossimi decenni, la crescita dell’accumulo di batterie in casa dopo il Tesla Powerwall renderà le nostre case più resistenti ai blackout, e nessuno è tentato di utilizzare un cavo plug-to-plug invece si accorgerebbe della loro casa passaggio a energia immagazzinata o solare. mentre, Alcuni di noi hanno il nostro modo di affrontare i blackout.

READ  L'inflazione nel Regno Unito raggiunge il massimo pluridecennale al 6,2%

Foto di consegna: Evan-Amos, dominio pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.