Il Consiglio della Federazione Russa ha approvato la richiesta di Putin di inviare truppe nel Donbass

Il Consiglio della Federazione Russa ha approvato martedì la richiesta del presidente Vladimir Putin di inviare truppe nel Donbass, dopo aver riconosciuto l’indipendenza delle regioni di Lugansk e Donetsk. Valentina Madvyenko, presidente della Camera dei rappresentanti russa, ha affermato che la richiesta di Putin è stata approvata e che i militari avranno un ruolo nel processo di pace.

“Il numero totale delle organizzazioni delle Forze armate della Federazione Russa, le loro aree operative, i loro compiti e la durata della loro permanenza al di fuori del territorio della Federazione Russa sono determinati dal Presidente della Federazione Russa in conformità con la Costituzione della Federazione Russa”. .

Reuters riferisce che la camera alta del parlamento russo ha annunciato martedì che la decisione straordinaria presa dopo che le due legislature russe avevano precedentemente votato per riconoscere formalmente le due regioni separatiste dell’Ucraina orientale, Donetsk e Lukansk, sarebbe proseguita dopo le 15:00 GMT. .

Il Consiglio della Federazione Russa (Senato) e la Duma (Camera dei Deputati) avevano precedentemente concordato all’unanimità due accordi con le regioni di Donetsk e Luhansk, aprendo la strada al dispiegamento di truppe russe in queste province separatiste nell’Ucraina orientale. Tali accordi prevedono, tra l’altro, la firma di accordi in vari campi, dalle scienze militari e tecniche alla comunità, e il sostegno della Russia ai sistemi finanziario-bancari delle due province separatiste.

In base agli accordi con Lungask e Donetsk, la Russia ha ottenuto il diritto di costruire basi militari nelle aree separatiste di Donetsk e Lukansk, riconoscendola come Paese indipendente.

I leader separatisti hanno già chiesto assistenza militare alla Federazione Russa.

Poco dopo che Putin ha annunciato il suo riconoscimento dell’indipendenza, sui social media sono apparse immagini non verificate di truppe russe in movimento. Era un convoglio diretto all’RPD, ma non poteva confermare in modo indipendente il percorso di questi movimenti, ha riferito la BBC.

READ  Saint-Etienne, un passo indietro. I tifosi hanno dato fuoco allo stadio

Funzionari ucraini affermano che le truppe russe sono già entrate nel territorio separatista e hanno visto la gente del posto guidata dai ribelli a Makhchik spostare veicoli corazzati russi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.