Il capo della polizia di occupazione ordina un’indagine sull’uso della forza al funerale di Abu Aqla: NPR

Il capo della polizia israeliana ha ordinato un’indagine sulla condotta degli agenti durante il funerale della giornalista di Al Jazeera Shireen Abu Oqla, che è stata uccisa mentre seguiva un’incursione di detenzione israeliana in un campo profughi palestinese.

Ahmed Al-Gharabali/AFP tramite Getty Images


Nascondi didascalia

Interruttore didascalia

Ahmed Al-Gharabali/AFP tramite Getty Images


Il capo della polizia israeliana ha ordinato un’indagine sulla condotta degli agenti durante il funerale della giornalista di Al Jazeera Shireen Abu Oqla, che è stata uccisa mentre seguiva un’incursione di detenzione israeliana in un campo profughi palestinese.

Ahmed Al-Gharabali/AFP tramite Getty Images

TEL AVIV, ISRAELE – Il capo della polizia israeliano ha ordinato un’indagine sull’uso della forza da parte degli agenti nei confronti dei palestinesi riuniti Al funerale della giornalista di Al-Jazeera Sherine Abu Akleh.

ufficiali Accusato nei portatori di baraLi ha colpiti con i manganelli e venerdì ha fatto cadere la bara a terra. La polizia ha detto che stavano cercando di impedire alla folla di trasportare la bara e ha concordato con la famiglia di Abu Okla di consegnarla al cimitero in un verbale.

Così fa il segretario di Stato americano Anthony Blinken Segretario Generale delle Nazioni Unite E Unione europea Ha condannato le azioni della polizia di occupazione israeliana a Gerusalemme in merito al funerale di Abu Akleh.

La polizia ha dichiarato in una dichiarazione che “centinaia di rivoltosi hanno cercato di sabotare” le cerimonie funebri e hanno danneggiato gli agenti, ma il questore ha ordinato un’indagine e i risultati saranno presentati nei prossimi giorni.

READ  La Croce Rossa pianifica un nuovo sforzo di evacuazione dall'Ucraina Mariupol

Abu Aqla Ucciso questa settimana Durante la copertura di un’incursione israeliana in un campo profughi palestinese. Non c’è disaccordo sul fatto che sia stata uccisa da soldati israeliani o da uomini armati palestinesi.

Il 51enne era un noto giornalista nel mondo di lingua araba, che ha trascorso decenni a occuparsi dei conflitti tra palestinesi e israeliani, inclusa la seconda intifada all’inizio degli anni 2000.

Dalla sua morte, Abu Aqla è diventata un simbolo per i palestinesi uccisi nella Cisgiordania occupata. Il suo funerale ha attirato migliaia di persone in lutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.