I titoli globali sono rimbalzati, ma si sono diretti verso una perdita settimanale

LONDRA (Reuters) – Le azioni europee sono rimbalzate venerdì, ma le azioni globali erano ancora sulla buona strada per registrare la prima perdita settimanale su quattro, poiché le prospettive di tassi di interesse globali più elevati e rischi geopolitici hanno scosso gli investitori.

La propensione al rischio globale si è attenuata durante la settimana, poiché i verbali della Federal Reserve e della Banca centrale europea hanno mostrato che i responsabili politici si stanno preparando a intensificare gli sforzi per frenare l’inflazione.

Alle 0811 GMT è stato rilasciato l’MSCI World Stock Index (.MIWD00000PUS.)che misura le azioni in 50 paesi, è aumentato dello 0,2% ma questa settimana è sceso dell’1,3% ed è sulla buona strada per registrare la sua prima perdita settimanale in quattro paesi.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

alimenta 600 pan europa (.stoxx) È aumentato dell’1,3% quando i mercati europei hanno recuperato terreno con un modesto rimbalzo visto a Wall Street giovedì.

Eddie Cheng, responsabile della gestione internazionale del portafoglio multi-asset di Allspring Global Investments, ha affermato che il rialzo delle azioni europee venerdì mattina è stato “probabilmente solo un po’” del trend ribassista della settimana, ma gli investitori erano ancora preoccupati per la questione. La Federal Reserve ha alzato i tassi di interesse e la guerra in Ucraina.

“L’ambiguità non sta diminuendo, ma anzi aumenta”, ha detto, riferendosi alle nuove sanzioni contro la Russia. Martedì la Commissione europea ha proposto nuove sanzioni contro la Russia, compreso il divieto di acquisto di carbone russo. Leggi di più

I rischi delle elezioni presidenziali francesi sono stati evidenti nei mercati obbligazionari con l’aumento dei costi finanziari francesi, a fronte di un calo generale dei rendimenti dei titoli di stato europei core.

READ  Verbale della Fed: maggio 2022 - La politica monetaria potrebbe entrare in un territorio limitato

Gli investitori sono preoccupati per i rischi che la candidata di estrema destra Marine Le Pen vinca sul presidente in carica Emmanuel Macron.

“La vittoria di Macron sarà accolta favorevolmente dai mercati poiché i mercati saranno valutati man mano che l’incertezza politica diminuisce e la gestione favorevole alle imprese continua”, ha affermato Lale Akoner, chief market strategist di BNY Mellon Investment Management.

I sondaggi mostrano che la vittoria di Le Pen, sebbene ancora improbabile, ora rientra nel margine di errore in vista del primo turno di votazioni di domenica. Leggi di più

Il differenziale tra i rendimenti delle obbligazioni decennali francesi e tedesche è stato vicino al livello più ampio da aprile 2020 a 54,5 punti base.

Nei mercati obbligazionari statunitensi, i Treasury a lungo termine hanno subito il peso maggiore del sell-off di questa settimana, poiché i trader vedono il segmento lungo il più colpito dal taglio delle sue partecipazioni obbligazionarie da parte della Federal Reserve.

Il rendimento di riferimento a 10 anni è aumentato di 27 punti base al 2,6584% questa settimana, ma è rimasto stabile all’inizio del commercio europeo.

Il dollaro USA è stato il principale beneficiario dell’aumento dei rendimenti USA e l’indice del dollaro è salito per il settimo giorno consecutivo e sulla buona strada per la sua migliore settimana in cinque.

Un dollaro più forte ha aggiunto alla pressione sull’euro e sullo yen vacillanti. La valuta giapponese si sta avvicinando al livello più basso degli ultimi anni ed è alle prese con 124,00, mentre l’euro è sceso al livello più basso dal 7 marzo a 1,0848 dollari.

I futures sul greggio Brent sono saliti dopo essere scesi in precedenza sotto i 100 dollari al barile. I futures sul greggio statunitense sono aumentati dello 0,8% a 96,76 dollari al barile.

READ  I rendimenti dei Treasury scendono dopo i minuti della Fed

L’oro è stato leggermente cambiato a $ 1.931 ma avrebbe dovuto guadagnare lo 0,3% per la settimana.

Le principali criptovalute hanno registrato piccoli guadagni con il bitcoin scambiato a $ 43.813, sebbene sia ancora sulla buona strada per il suo secondo calo settimanale consecutivo.

azioni globali
Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Segnalazione di Samuel Indyk e Elizabeth Hawcroft) Montaggio di Nick McPhee

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.