I russi stanno ancora una volta minacciando una guerra nucleare dopo l’annuncio della Finlandia di aderire alla NATO. Medvedev: Questa sarà una situazione catastrofica

L’ex presidente russo Dmitry Medvedev, attuale vicepresidente del Consiglio di sicurezza, ha nuovamente minacciato l’Occidente di una “guerra nucleare” dopo l’annuncio della Finlandia che avrebbe cercato l’adesione alla NATO. Secondo The Guardian, Medvedev ha scritto in un telegramma che c’era il “pericolo” di una “normale guerra nucleare”.

“Nel contesto della guerra per procura condotta dall’Occidente con la Russia, vorrei chiarire ancora una volta ciò che è già chiaro a tutte le persone legittime. Aumentare la probabilità di un conflitto diretto e diretto tra”.

L’ex presidente e stretto alleato di Vladimir Putin afferma che “un conflitto del genere si trasformerà sempre in una guerra nucleare su vasta scala”.

“Sarà una situazione catastrofica per tutti”, ha minacciato Medvedev.

Giovedì, il presidente Saul Ninisto e il primo ministro Sanna Marin hanno dato il via libera alla Finlandia per aderire alla NATO, un importante cambiamento nella politica di sicurezza sulla scia dell’invasione russa dell’Ucraina. È probabile che la Svezia segua la richiesta della Finlandia e i due paesi aderiscano all’Alleanza del Nord Atlantico, nonostante i ripetuti avvertimenti dalla Russia.

La posizione della Finlandia sulla NATO è cambiata rapidamente dopo l’invasione russa dell’Ucraina.

Essendo stati coinvolti in due guerre con la Russia tra il 1939 e il 1944, i finlandesi erano preoccupati per cosa sarebbe successo in Ucraina quando avrebbero sventato un tentativo di invasione, ma hanno perso circa il 10% del loro territorio nei successivi colloqui di pace.

Allo stesso tempo, la Svezia dovrebbe fare lo stesso passo.

Editore: R.K.

READ  La Russia è pronta a lanciare un attacco all'Ucraina? Esperti militari stanno mostrando indizi che potrebbero fornire una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.