I russi costringono gli ucraini a scavare fosse comuni in cerca di cibo: sindaco di Mariupol

Il sindaco ha detto che una fossa comune contenente migliaia di corpi è stata scoperta – scavata dagli ucraini in cambio di cibo e acqua – vicino alla città assediata di Mariupol.

Il sindaco Vadim Boychenko ha dichiarato martedì che l’enorme trincea, che si estende per oltre 600 piedi, può essere vista attraverso le immagini satellitari.

Conosciamo queste fosse comuni perché loro [Russian] I fascisti – e non ho altre parole – impegnano la gente del posto a seppellirli”, Boychenko ha detto a Radio Svoboda. Ci hanno detto che devi lavorare a orari [for] Cibo e acqua. …le persone sono obbligate a farlo.

L’apparente fossa comune si trova nell’antico cimitero di Crimea a sud della città di Stari Krem, alla periferia di Mariupol.

Sono state rilevate anche possibili fosse comuni Immagini satellitari dei sobborghi di Mariupol-Mangos e Vinohradnyognuno stranamente somigliante a luoghi di sepoltura Trovato fuori Kiev anticipo questo mese.

Una fossa comune contenente migliaia di corpi è stata scoperta vicino alla città assediata di Mariupol.
AFP / Alexei Alexandrov
Un soldato delle forze filo-russe si trova di fronte all'edificio amministrativo distrutto dell'acciaieria ad Azovstal durante il conflitto tra Ucraina e Russia.
Il sindaco Vadim Boychenko ha detto che gli ucraini avevano scavato fosse per le truppe russe in cambio di cibo e acqua.
Fotografia: Chingis Kondorf/Reuters
L’enorme trincea si estende per oltre 600 piedi e può essere vista sulle immagini satellitari.
Agenzia per la protezione ambientale

Le autorità di Mariupol stimano che circa 20.000 civili siano stati uccisi nei due mesi successivi al bombardamento della città e all’assedio degli invasori russi.

Martedì, le forze russe hanno continuato a bombardare l’acciaieria di Azovstal, dove si sono rifugiati circa 2.000 degli ultimi difensori rimasti della città e 1.000 civili.

“La Russia ha intensificato in modo significativo i suoi attacchi nelle ultime 24 ore e sta utilizzando pesanti bombe di fortificazione”, ha affermato Petro Andryushenko, consigliere di Boychenko. “Il numero dei feriti sarà chiaro una volta rimosse le macerie”.

Un residente locale cammina lungo una strada davanti a autobus bruciati durante il conflitto Ucraina-Russia nella città portuale meridionale di Mariupol.
L’apparente fossa comune si trova nell’antico cimitero di Crimea a sud della città di Stari Krem, alla periferia di Mariupol.
Fotografia: Alexander Ermoshenko/Reuters
I corpi vengono deposti in una fossa comune alla periferia di Mariupol, in Ucraina, mercoledì 9 marzo.
Possibili fosse comuni sono state individuate anche nelle immagini satellitari dei sobborghi di Mariupol Mangos e Vinohradny.
AFP/Evgeny Malolitka
Una vista di una bandiera ucraina strappata è appesa a un filo di fronte a un condominio distrutto durante il conflitto Ucraina-Russia nella città portuale meridionale di Mariupol.
Le autorità di Mariupol stimano che in due mesi siano stati uccisi circa 20.000 civili.
Fotografia: Alexander Ermoshenko/Reuters

Il presidente russo Vladimir Putin ha accettato “in linea di principio” la partecipazione delle Nazioni Unite e della Croce Rossa all’evacuazione dei civili dall’Azovstal martedì durante un incontro a Mosca con il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres.

READ  Le azioni statunitensi scendono mentre i prezzi del petrolio scendono e le azioni cinesi scendono

Il leader russo ha anche affermato che i civili erano tenuti nella fabbrica contro la loro volontà dalle forze ucraine che li usavano come scudi umani.

con filo

Un convoglio corazzato di forze filo-russe si muove lungo una strada durante il conflitto Ucraina-Russia nella città portuale meridionale di Mariupol.
Le forze russe hanno continuato a bombardare l’acciaieria Azovstal nell’area, dove si sono rifugiati circa 2.000 degli ultimi difensori rimasti della città e 1.000 civili.
Fotografia: Chingis Kondorf/Reuters
Persone che camminano vicino a un carro armato distrutto e edifici distrutti nel contesto del conflitto Ucraina-Russia.
La gente passa davanti a un carro armato distrutto e edifici distrutti a Mariupol.
Fotografia: Alexander Ermoshenko/Reuters
Il fumo sale sopra un impianto siderurgico ad Azovstal durante il conflitto tra Ucraina e Russia nella città portuale meridionale di Mariupol.
“La Russia ha intensificato significativamente i suoi attacchi nelle ultime ventiquattro ore e sta usando pesanti bombe di fortificazione”, ha detto Petro Andryushenko.
Fotografia: Alexander Ermoshenko/Reuters

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.