I russi a Chernobyl soffrono per gli effetti delle radiazioni: funzionario ucraino

  • I soldati russi hanno ceduto il controllo della centrale nucleare di Chernobyl all’inizio di questo mese.
  • Un funzionario ucraino ha detto che le truppe di stanza lì avrebbero “sentito presto le conseguenze” dell’avvelenamento da radiazioni.
  • Yevvin Kramarenko ha affermato che i russi hanno scavato trincee e sono penetrati nelle aree più inquinate del sito.

Il capo dell’agenzia statale ucraina per la gestione della zona di esclusione ha dichiarato mercoledì che le forze russe che hanno catturato Chernobyl subiranno presto gli effetti dell’esposizione alle radiazioni dopo aver scavato trincee nella zona nucleare.

Yevvin Kramarenko ha detto ai giornalisti che le forze russe, Che ha occupato la zona di esclusione di Chernobyl per cinque settimaneHanno scavato trincee e ripari per le loro auto in un’area conosciuta come la Foresta Rossa.

La Foresta Rossa è una foresta di pini di 1,5 miglia quadrate morta per esposizione alle radiazioni poco dopo l’incidente nucleare di Chernobyl nel 1986. Rimane l’area più inquinata della zona di esclusione, secondo Reuters.

“Ci pensiamo presto [the Russians] Sentiranno le conseguenze delle radiazioni che hanno ricevuto. Alcuni lo sentiranno tra mesi, altri lo sentiranno tra anni, ha detto Kramarenko Mercoledì conferenza stampa. “Ma comunque, tutti i soldati che erano lì lo sentiranno a un certo punto.”

Confermato anche Rapporti precedenti di soldati russi che guidano intorno alla Foresta Rossa senza alcun equipaggiamento protettivo e inalano nuvole di polvere radioattiva.

L’avvelenamento da radiazioni può causare effetti diversi a seconda della forza e della durata dell’esposizione, Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC).

READ  I nepalesi scalano l'Everest per stabilire un record per la 26a volta

Nei casi più gravi, l’avvelenamento da radiazioni può portare a emorragie interne e ustioni cutanee, nonché cancro alla tiroide e malattie cardiovascolari, secondo il CDC.

La compagnia elettrica statale ucraina, Energoatom, ha affermato che le forze russe hanno lasciato l’area riservata all’inizio del mese dopo che alcuni dei suoi soldati sono “presi dal panico” al primo segno di malattia da radiazioni. Guardiano.

Energoatum ha aggiunto che non era chiaro esattamente quali sintomi avrebbero dovuto avere, anche se “si sono manifestati molto rapidamente”.

Da allora le truppe russe si sono dirette in Bielorussia e Russia, ha detto Kramarenko, aggiungendo che i funzionari degli stabilimenti ucraini stanno ora lavorando allo sviluppo di ulteriori misure di sicurezza “per evitare eventi futuri simili a quanto dovrebbe accadere”.

La centrale è stata completamente dismessa dopo l’incidente nucleare del 1986 e i restanti lavori sul sito sono diretti principalmente alla decontaminazione.

Non è chiaro quanto siano alti i livelli di radiazioni intorno al sito al momento perché al momento non c’è elettricità, ha detto Kramarenko.

“Fino ad allora non capiremo il danno che è stato fatto”, ha detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.