I raggi hanno quasi infranto il concetto di innocuità

A cosa pensi quando senti il ​​termine “nessun battitore?” Un tiro fantastico vale per nove run, e poi la squadra festeggerà? Ebbene, sabato sera a Tampa, Rays ha sfidato entrambe le aspettative. In una partita contro i Red Sox, la famigerata squadra di soccorso dei Rays, Cerberus, è quasi riuscita ad accumulare il maggior numero di battitori nella storia della major league, solo per perdere la loro offerta negli extra, un preludio al fuoricampo di Kevin Kiermayer.

Come molte altre partite dei Rays già in questa stagione – al momento hanno già tre giocatori alle prime armi in buona salute – la strategia dall’inizio è stata quella di eliminare i giocatori con brevi raffiche di una sfilza di armi. JP Feyereisen ha aperto con due giri perfetti e poi è uscito senza che nessuno pensasse davvero a cosa sarebbe successo dopo. Javy Guerra ha tirato fuori due uomini, poi ne ha camminato su uno e ha visto un altro raggiungere la base su una faglia. Jeffrey Springs ha preso il suo posto sulla collina su due piste illese punteggiate da due passeggiate. Jason Adam è arrivato quinto e ha portato il battitore fino al sesto posto. (Vi prometto che questi sono tutti veri tiratori e non sto inserendo nomi casuali qui.) Ryan Thompson è arrivato settimo. Andrew Kittridge ha fatto lo stesso in ottava posizione ed è rimasto nono.

Nel frattempo, i battitori dei Rays difficilmente potrebbero fare di più per risolvere i lanciatori dei Red Sox, mettendo un piccolo pugno di corridori alla base senza riuscire a portare nessuno a casa. Il punteggio è rimasto 0-0 e, sebbene il battito fosse ancora intatto, il modo in cui si è sviluppato è stato così confuso che anche i giocatori in campo non sono riusciti a tenere traccia di quello che stava succedendo.

READ  Giovanni Bernard torna a Boss - JoeBucsFan.com

“Onestamente ho guardato lì per vedere quanti successi abbiamo ottenuto, perché sapevo che non ne avevamo così tanti. Poi ho capito che non ne avevano nemmeno loro”, Rice Ha detto il terzo base Taylor Walls dopo la partita. E io sono tipo, ‘Oh mio Dio, è l’ottavo round e abbiamo un colpo combinato. “

Kittredge ha terminato tutto il lavoro che sarebbe stato necessario per un modello n., catturando il 25, il 26 e il 27 senza perdere il colpo. Ma finora non ci sono state congratulazioni, e dopo che Randy Arrozarina ha giocato una doppia partita negli ultimi nove, i Rays hanno dovuto tirare solo al quinto posto dopo dieci punti dal 1901, e il primo da quando Francisco Cordova e Ricardo Rincon si sono riuniti per uno con i Pirates nel 1997. Lo è ancora di più il fatto che quando Matt Wisler è entrato negli extra, era il settimo lanciatore dei Rays nel gioco della palla. Il precedente record di più trafficato era stato stabilito dagli Astros nel 2003 e detenuto dai Mariners nel 2012. Entrambi usavano solo sei armi.

Ma gli autori di libri di record non devono preoccuparsi di modificare le dimensioni delle loro colonne. Bobby Dalbeck, il miglior battitore nel decimo set, ha messo un campo opposto fuori dalla portata di Brett Phillips nell’angolo, sbloccando la situazione con un triplo RBI prima di segnare nel volo di sacrificio.

Nonostante la storia perduta, Rays conserva ancora alcuni ricordi divertenti da questo gioco. Due colpi per iniziare il decimo colpo li hanno messi in una posizione difficile, ma dopo Trevor Storey rovinare la cosa che finirà il giocoKevin Kiermayer è entrato in area di rigore con la possibilità di riconquistare. La presenza più consistente dei Rays negli ultimi 10 anni non ha mai colpito uno Zenger nella sua carriera, ma l’ha cambiato quando ha messo una palla veloce nella sua timoneria sul 3-1, che Kiermayer ha mandato al culmine sulla parete destra del campo.

“Ho questo sogno da sempre, ed è un momento che nessuno può portarmi via, e sono così orgoglioso”, Kirmeyer ha detto dopo. “Ho detto prima della fine della mia carriera che voglio vincere il campionato del mondo e, secondo dopo, voglio prendere parte a un tour [homer]. Voglio sapere com’è questo momento. Lo so adesso”.

Il punteggio quadrato finale in questa partitura, grazie ai trucchi dei tempi supplementari, sembra quasi magicamente naturale, tanto che è facile dimenticare quanto ci siamo avvicinati alla cosa più grottesca e bizzarra della storia, qualcosa di difficilmente riconoscibile rispetto allo standard unica grandezza che questa parola di solito denota. Si può considerare che i raggi sono prossimi all’assenza di effetti nocivi reali? Bobby Dalbec ha fermato questo dibattito sulle sue tracce, ma con la crescente sofisticatezza del ruolo di bowler nel gioco moderno, sembra che sia solo questione di tempo prima che qualcuno faccia ciò che Tampa non può. Sette brocche? Otto brocche? Forse verrà il giorno in cui un non battitore sarà ampiamente considerato un risultato collettivo tanto quanto individuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.