I cosmonauti russi arrivano alla Stazione Spaziale Internazionale con i colori della bandiera ucraina

Poco dopo il loro arrivo alla Stazione Spaziale Internazionale, il trio ha parlato telefonicamente con i chiamanti, compresi i membri della famiglia che hanno augurato loro una missione di successo. Alla domanda da un chiamante sulla scelta dell’abbigliamento, Artemyev ha risposto che a ogni equipaggio era consentito scegliere i propri colori dallo stock di equipaggiamento.

“Avevamo già molto materiale giallo, quindi abbiamo dovuto usarlo”, ha spiegato Artemyev. “Ecco perché dovevamo indossare il giallo”.

La forza spaziale russa ha anche negato che il colore dovesse riflettere la bandiera ucraina. Ha detto che il design dell’uniforme riflette i colori dell’Università tecnica statale Bauman di Mosca, dove hanno studiato i cosmonauti.

La decisione militare dei tre russi ha acceso le discussioni sui social media sul fatto che si trattasse di un riferimento deliberato alla guerra in Ucraina, dove le forze russe hanno lanciato torrenti di artiglieria, razzi e bombe nelle ultime tre settimane. Il presidente russo Vladimir Putin Probabilmente ha cercato di giustificare l’attacco Affermando che è stato lanciato per la “denazificazione” in Ucraina.

L’ex astronauta della NASA Scott Kelly, che ha comandato tre missioni a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, cinguettare Venerdì, in russo e inglese, i tre cosmonauti russi sono arrivati ​​in “Ukrainian Yellow!” Il collega astronauta Terry Virts era altrettanto eccitato, Twitter“Fantastico. Semplicemente fantastico. Lo sto perfezionando.”

Gli appassionati e gli osservatori spaziali sono stati particolarmente ansiosi di sapere se le indennità sono destinate a sostenere l’Ucraina, perché le autorità russe hanno represso il sentimento contro la guerra dalla fine di febbraio. Il Cremlino ha chiuso i media indipendenti, bandito alcune piattaforme di social media e punito gli attivisti che osano parlare.

READ  L'innovativo elicottero della NASA continua a sfidare le aspettative

Ciò non ha lasciato molto spazio alle persone in Russia per accedere alle storie dell’escalation della crisi umanitaria nella vicina Ucraina. Coloro che sostengono l’invasione di Putin hanno anche lanciato le proprie campagne a favore della guerra, tra cui usando la lettera “Z” per indicare il proprio consenso.

Il viaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale arriva in un momento in cui l’escalation della tensione tra Stati Uniti e Russia sta mettendo a dura prova la partnership spaziale dei due paesi. Dmitry Rogozin, il capo di Roscosmos, ha minacciato all’inizio di questo mese di interrompere la fornitura di motori a razzo di fabbricazione russa utilizzati nei razzi che trasportano rifornimenti alla stazione spaziale. Ma la leadership della NASA rifiutare l’idea Quella cooperazione si sta erodendo.

Marisa Iati ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.