I cimeli spaziali di Buzz Aldrin sono stati venduti per oltre 8 milioni di dollari

un Giacca bianca con rivestimento in teflon È stato venduto dall’astronauta Buzz Aldrin durante la missione Apollo 11 sulla luna nel 1969 per 2,7 milioni di dollari a un’asta di Sotheby’s martedì, ottenendo il prezzo più alto di una dozzina di rari cimeli che ripercorrono la sua carriera nell’esplorazione spaziale.

Il signor Aldrin, che ora ha 92 anni, ha una carriera leggendaria come astronauta, unendosi alla NASA nel 1963 dopo aver volato nell’Air Force. In tre anni, ha effettuato la prima passeggiata spaziale di successo al mondo sulla missione Gemini 12. Poi, il 20 luglio 1969, milioni di persone hanno guardato in televisione quando è diventato il secondo uomo camminare sulla lunaCirca 20 minuti dopo che Neil Armstrong lo ha dichiarato un “passo da gigante per l’umanità”.

La giacca su misura che il signor Aldrin indossava in quella missione era esaurita dopo una feroce offerta di nove minuti e il banditore lo ha descritto come “il più prezioso artefatto americano nello spazio mai messo all’asta”. (L’abbigliamento indossato dagli altri due astronauti dell’Apollo 11 di quella missione è di proprietà della Smithsonian Institution.)

In tutto, 68 dei 69 oggetti di proprietà del signor Aldrin sono stati venduti martedì per 8 milioni di dollari da Sotheby’s a Manhattan in un’asta durata più di due ore.

Il portavoce di Sotheby’s, Derek Parsons, ha affermato che la vendita di Buzz Aldrin è stata “l’asta di esplorazione spaziale più preziosa di sempre”. Ha battuto il record stabilito da un’asta di oggetti per il signor Armstrong, morto nel 2012, ma la collezione totale dell’altro astronauta detiene ancora il record complessivo.

READ  Pete Davidson e Kim K. Alla cena dei corrispondenti della Casa Bianca

Il manufatto più ambito venduto martedì è andato sulla luna e ritorno più di cinque decenni fa. Un intero piano di volo riepilogativo per la missione Apollo è stato venduto per $ 819.000.

Solo un pezzo non venduto: incluso il piccolo interruttore del circuito rotto che ha quasi bloccato l’equipaggio dell’Apollo 11 sulla luna e si è ammaccato Una penna in alluminio che il signor Aldrin usava come fodera per le mani per raggiungere il decollo. Le offerte si sono fermate a $ 650.000, ben al di sotto delle stime dell’asta di $ 1 milione.

“Ho sentito che era giunto il momento di condividere questi oggetti con il mondo, che per molti sono simboli di un momento storico, ma per me sono sempre rimasti ricordi personali di una vita dedicata alla scienza e all’esplorazione”, ha detto Aldrin in un dichiarazione.

Tra gli oggetti venduti all’asta c’erano biglietti a vita color oro per le principali partite di baseball, per $ 7.560, e una piccola statuetta degli MTV Video Music Awards modellata sull’iconica immagine del signor Aldrin che posizionava la bandiera americana sulla luna, che ha fruttato $ 88.200. .

La Presidential Medal of Freedom, la più alta onorificenza nazionale per i civili, assegnata da Richard M. Nixon al signor Aldrin, è stata venduta per $ 277.200. Il signor Parsons ha detto che queste medaglie non compaiono frequentemente all’asta.

C’era anche una lettera datata 10 dicembre 1973, scritta dal signor Armstrong, per $ 21.420. In esso, ha cercato di dissuadere il signor Aldrin dal trasformare le sue memorie in un film: “Non riesco a pensare a nessuna autobiografia sopravvissuta che sia stata trasformata in un buon film di alta qualità”.

READ  SNL: Pete Davidson scherza sul fidanzamento di Kanye West e Ariana Grande nel suo ultimo episodio

Il signor Aldrin non era convinto. Il Biografia In onda tre anni dopo.

Sebbene questo film non sia stato un successo di critica, il signor Aldrin ha ispirato il nome ronzio anno luce, Personaggio dei cartoni animati Pixar dei film “Toy Story”.

Dieci dei 69 lotti venduti con NFT, un identificatore digitale univoco per l’autenticità. Altri, come i piani di volo con una lista di controllo di oggetti da portare nello spazio – un casco, fazzoletti e snack – sono stati firmati dal signor Aldrin e la frase “vola sulla luna”.

“Prima di allora, era una specie di situazione oscillante”, ha detto la signora Hutton. La gente vendeva cose e non c’era davvero chiarezza. Quindi c’era sempre questo tipo di preoccupazione che la NASA potesse entrare e chiudere l’asta”.

Un audit del 2018 dell’ispettore generale dell’agenzia spaziale ha rilevato che la tenuta dei registri incoerente presso la NASA ha comportato la perdita di una “quantità significativa” delle sue partecipazioni.

A giugno, avvocati della NASA Ho interferito con la vendita di scarafaggi morti che inghiottì polvere di luna. Prima che la vendita venisse interrotta, l’offerta per il trio di insetti arrivava a $ 40.000.

Ora, Sotheby’s vendite di spazi È la categoria più popolare, attirando un vasto pubblico di presentatori, ha detto la Hutton, aggiungendo che le fasce di prezzo hanno reso gli oggetti più accessibili rispetto ad altri oggetti di valore, come le belle arti. La casa d’aste aveva precedentemente venduto oggetti di proprietà di altri astronauti, tra cui Piccola borsa bianca che il signor Armstrong usava per raccogliere campioni di rocce lunariche ha guadagnato 1,8 milioni di dollari nel 2017.

READ  Toby Keith rivela la diagnosi di cancro allo stomaco

La signora Hutton ha detto che crede che il fascino per gli artefatti spaziali e le missioni sulla luna, l’ultima nel 1972, continui a causa del significato di quelle scoperte nella storia umana.

“È un momento che ricorda a tutti noi cosa possiamo fare”, ha detto. “Possiamo raggiungere il quasi impossibile, proprio come possiamo sfuggire al nostro destino di rimanere bloccati su questo pianeta. Possiamo fare cose incredibili”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.