Google Duo è stato rinominato Meet e tutte le sue funzionalità sono state aggiunte

in Agosto 2020E il 9to5Google Hai detto che Google stava progettando di sostituire Duo con Meet. Questo sviluppo è ufficiale oggi e l’app che la stragrande maggioranza degli utenti Android ha installato sui propri dispositivi la vedrà rinominata in Google Meet entro la fine dell’anno.

Torre (video) di Babele

Se chiedevi a un utente di servizi Google gratuiti all’inizio o alla metà degli anni 2000 come videochiamare qualcuno, rispondevano Hangouts. Nel 2016, quella risposta è cambiata in Google Duo, un’app molto mirata e leggera che piaceva a tutti gli utenti.

La risposta a questa domanda ha iniziato a cambiare di nuovo un paio di anni fa quando Work From Home (WFH) ha visto Google aggiornare costantemente Meet, che Risale al 2017.e aggiungi nuove funzionalità che migliorano L’abilità dell’azienda nell’intelligenza artificiale. Tuttavia, il cambiamento più grande è stato il modo in cui Meet si integra strettamente con Gmail.

Accanto alla ricerca (e YouTube), Gmail è probabilmente la più grande offerta di Google per i consumatori. App di posta elettronica cominciò ad apparire Soddisfa per tutti gli utenti Nel 2020 non solo clienti enterprise. A causa della sua importanza, Meet è diventato un concorrente più forte del servizio che il titolare medio di un account Google pensa di utilizzare.

Oggi l’azienda risponde ufficialmente a questa domanda: Google Meet è una “soluzione unificata”. E questo passaggio potrebbe funzionare per rendere questo Meet unificato più della somma delle sue parti.

Cosa succede: incontra il ritmo

Google prima aggiorna l’app Duo su Android e iOS con “tutte le funzionalità di Google Meet”. Ciò include la capacità di:

  • aggiustare o adattare sfondi virtuali Nelle chiamate e negli incontri
  • Pianifica le riunioni in modo che tutti possano partecipare a loro piacimento
  • Usa la chat nella riunione per condividere più a fondo
  • Contenuti dei post dal vivo per consentire l’interazione con tutti i partecipanti alla chiamata
  • Ottenere Commenti chiusi in tempo reale Per supportare una migliore accessibilità e promuovere il coinvolgimento
  • Aumenta la dimensione delle videochiamate dall’attuale limite di 32 a 100 partecipanti
  • Integrazione con altri strumenti, inclusi Gmail, Google Calendar, Assistant, Messaggi e altro ancora
READ  Il primo grande aggiornamento di Windows 11 arriva con "anteprima" per supportare le app Android

Google rileva rapidamente che “le funzionalità di videochiamata Duo esistenti sono qui per restare”. Sarai comunque in grado di “effettuare videochiamate ad amici e familiari tramite numero di telefono o indirizzo e-mail”. Questa ultima capacità di effettuare chiamate 1:1 senza dover prima interrompere il collegamento è già Possibile oggi in google chatTuttavia, la videochiamata del numero di qualcuno è in gran parte una funzione Duo che rimane importante grazie all’integrazione del servizio con molte app di composizione telefonica, come Pixel. Nel frattempo, potrai chiedere all’Assistente Google di connetterti utilizzando i dispositivi esistenti.

Un’altra cosa importante che Google nota è che non dovrai scaricare una nuova app poiché “tutta la cronologia delle chat, i contatti e i messaggi continueranno a essere salvati”. Google vuole disperatamente trasformare la sua base di utenti esistente, soprattutto da quando Duo l’ha visto 5 miliardi di download (su Android) rispetto a Oltre 100 milioni per Google Meet autonomo, che smetterà di funzionare dopo questa migrazione. (Gli amministratori dell’azienda e dell’istruzione riceveranno ulteriori istruzioni.) Meet rimarrà una scheda in Gmail per dispositivi mobili e Web come lo è oggi.

L’aggiunta di tutte queste funzionalità viene fornita con una “Schermata iniziale aggiornata” che è fondamentalmente la visualizzazione della cronologia corrente di Duo, che è un modo popolare per avviare le chiamate. Tuttavia, potresti vedere una nuova sezione Riunioni pianificate apparire per prima in quell’elenco. Nel frattempo, quando fai clic sul pulsante di chiamata “nuovo” FAB (pulsante di azione mobile) nell’angolo in basso a destra, ora hai le opzioni di Meet per “avviare una nuova riunione” e “programmare in Google Calendar”. Altrove, l’esperienza web di Duo vedrà aggiornamenti simili senza il marchio originale.

incontra oggi restrizioni Durante le videochiamate di gruppo se non sei un cliente di Workspace. I nuovi utenti di Duo/Meet per lo più non li incontreranno se utilizzano principalmente l’app mobile. Tuttavia, gli utenti gratuiti avranno un massimo di 60 minuti per le chiamate in conferenza sul web.

READ  Spotify Car Thing è una cosa da $ 90 che riproduce Spotify nella tua auto

Questa prima fase – più o meno – si svolgerà “nelle prossime settimane” e sarà monitorata da vicino da Google in modo che gli utenti non rimangano indietro o vedano un deterioramento della qualità. Durante tutto questo periodo, rimarrà la possibilità di effettuare chiamate utilizzando la tua applicazione preferita, indipendentemente da ciò che l’altra persona sta utilizzando.

Perché succede: coprire ogni chiamata

Una volta completato, l’azienda rinominerà l’app Google Duo in Google Meet “entro la fine dell’anno”. Ciò si tradurrà in “un unico servizio di videocomunicazione tramite Google che è disponibile gratuitamente per tutti”.

La spinta di Google per un singolo servizio (per i video) riporta tutto al desiderio dell’era di Hangouts di un’app unificata. A prima vista, questa fusione potrebbe sembrare insostenibile per sacrificare un’app amata come Duo – un’indicazione della quale è sicuramente la pronuncia “come osate” in 9-5 lento.

Tuttavia, vi è motivo di essere ottimisti sul fatto che questa fusione si svolgerà senza intoppi. Il lato positivo viene da quanto sia complicato parlare con le persone tramite video/audio e da come questa difficoltà aumenterà in futuro.

Con questa app Meet integrata, puoi utilizzare Google per raggiungere chiunque abbia il suo numero di telefono o indirizzo e-mail, inviare loro un URL Meet o pianificare qualcosa sul suo calendario.

Gli utenti di Duo si aspettano di poter chiamare chiunque aprendo l’app e selezionando un contatto o toccando il pulsante Duo disponibile nell’app Google Phone o Messaggi. Niente di tutto ciò cambia quando Meet prende il sopravvento.

Allo stesso tempo, gli utenti di Duo acquisiranno la possibilità di programmare facilmente le chiamate, il che è qualcosa di interessante che Google ci ha detto che i consumatori non vedono l’ora di tornare nel mondo. (D’altra parte, la società ha scoperto che i clienti Meet desiderano opzioni di comunicazione più istantanee con un clic.)

READ  Annunciate le cuffie Bluetooth Marshall Emberton 2 Whalen

Sarò il primo ad ammettere che avere tre o quattro modi per avviare una chiamata non è la migliore svolta degli eventi. Questo nuovo Google Meet è l’antitesi di ciò che gli iPhone offrono con FaceTime, ma questo modello platonico di avere un vero modo per raggiungere qualcuno sta diventando sempre meno realistico nel tempo.

Ciascun metodo per avviare una chiamata Meet serve a una circostanza unica. Ottenere direttamente le informazioni di contatto di qualcuno è come offrire ad Android un concorrente diretto di FaceTime. Anche in questo caso, conoscere il numero di telefono di qualcuno significa un livello di familiarità diverso dal solo avere il loro indirizzo e-mail. Il primo consente di effettuare una videochiamata in qualsiasi momento, mentre il secondo può essere preceduto da un testo di conferma. Nel frattempo, l’avvio di una chiamata basata su link è qualcosa che ora ci aspettiamo sia uno scambio di gruppo e potrebbe essere meglio programmarlo con uno strumento dedicato piuttosto che una stringa di testo.

La soluzione di Google con Meet è offrirti tutti i modi possibili per raggiungere qualcuno. C’è sicuramente una complessità in quanto ci sono così tante opzioni che senza dubbio vengono con una curva di apprendimento. (Idealmente, Google sfrutterebbe la propria IA per apprendere il contesto e suggerire automaticamente il metodo migliore.)

Fino ad allora, l’approccio di Google è come gettare tutto contro un muro. Potrebbe volerci del tempo prima che i vecchi utenti di Duo si rendano conto di tutto ciò che la nuova app può fare, ma Google scommette che le persone apprezzeranno tutte le opzioni.

FTC: utilizziamo i link di affiliazione per guadagnare. di più.


Dai un’occhiata a 9to5Google su YouTube per ulteriori notizie:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.