Gli Stati Uniti non credono che la città di Odessa sarà attaccata, anche se la Russia si sta preparando a bombardare la città, ha detto Zhelensky.

Gli Stati Uniti non credono che un attacco a una cascata russa dentro o vicino alla città ucraina di Odessa sia imminente, ha detto domenica un alto funzionario della difesa degli Stati Uniti tra la crescente preoccupazione per un possibile attacco alla città.

Abbina la parte anteriore del treno in uscita alla stazione ferroviaria di OdessaFoto: Bulent Kilic / AFP / Profimedia

La Russia ha lanciato circa 600 missili dall’inizio dell’invasione

Il funzionario, parlando in condizione di anonimato, ha stimato che la Russia avesse lanciato circa 600 missili dall’inizio dell’invasione e che il 95% delle truppe addestrate dall’estero fosse di stanza in Ucraina.

Le forze russe continuano ad avanzare, cercando di isolare Kiev, Kharkiv e Chernivtsi, e affrontano “una forte opposizione ucraina”, ha detto il funzionario.

In precedenza, il sindaco di Odessa ha detto: “Non so che tipo di bastardo tu possa essere per premere il pulsante per bombardare Odessa”. Difensore.

Domenica Il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zhelensky Ha detto che le forze russe si stavano preparando a bombardare Odessa, la terza città più grande dell’Ucraina nel Mar Nero meridionale.

  • “Gli aerei volano su persone tranquille, su città tranquille.
  • Si stanno preparando a bombardare Odessa. Odessa!
  • Hanno sempre avuto solo calore a Odessa. Solo onestà. Adesso?
  • La bomba di Odessa? Artiglieria contro la città? Razzi contro Odessa?
  • Sarebbe un crimine di guerra. Questo è un crimine storico”, ha detto domenica Zhelensky in un discorso televisivo.
READ  Washington minaccia l'Iran dopo che le autorità di Teheran hanno imposto sanzioni a 50 americani come rappresaglia per la morte del generale Suleiman.

Guarda gli ultimi sviluppi della guerra ucraina in diretta su HOTNEWS.RO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.