Gli Stati Uniti hanno fatto una “concessione significativa” a Mosca. Un trafficante d’armi russo in cambio del giocatore di basket Brittney Griner e Paul Whelan

SantoIl segretario di Stato americano Anthony Blinken ha rivelato mercoledì che gli Stati Uniti hanno fatto una “sostanziale offerta” alla Russia per liberare il giocatore di basket Brittney Griner e l’ex marine Paul Whelan, che sono detenuti in Russia, hanno riferito AFP e Reuters.

Paul Whelan si terrà in RussiaFoto: Kirill KUDRYAVTSEV / AFP / Profimedia

“Qualche settimana fa abbiamo messo un’offerta sostanziale sul tavolo dei negoziati per facilitare il loro rilascio”, ha detto in una conferenza stampa, aggiungendo che sperava di far avanzare il processo quando ha parlato con Lavrov.

“I nostri governi hanno comunicato ripetutamente e direttamente su questa proposta. Userò personalmente il dialogo per continuare e spingerci verso una risoluzione”, ha affermato Blinken.

Ha rifiutato di dire quale fosse l’offerta degli Stati Uniti, ma CNN Washington ha dichiarato di essere aperta al commercio con il trafficante d’armi russo Viktor Bode.

Dopo mesi di dibattito interno, l’amministrazione Biden si è offerta di scambiare il trafficante d’armi russo Viktor Bott, condannato a 25 anni di carcere negli Stati Uniti, nell’ambito di un possibile accordo per liberare Britney Kreiner e altri due americani detenuti in Russia. Paolo Whelan.

Le famiglie di Whelan, arrestato dalla Russia con l’accusa di spionaggio nel 2018, e della star della WNBA Griner, arrestato a Mosca con l’accusa di droga a febbraio, Hanno chiesto alla Casa Bianca di ottenere il loro rilascio, compreso uno scambio di prigionieri. Se necessario.

La proposta arriva tra le crescenti pressioni sul presidente degli Stati Uniti Joe Biden da parte delle famiglie degli ostaggi nel caso della recente medaglia olimpica Griner.

READ  L'Ucraina afferma che la Russia ha accettato "oralmente" le proposte di Kiev

Paul Whelan, un ex sottufficiale del Corpo dei Marines, era un ufficiale dei servizi di sicurezza per un gruppo statunitense di ricambi per auto quando è stato arrestato a Mosca nel dicembre 2018 e successivamente condannato a 16 anni di carcere nel giugno 2020.

In un momento in cui le relazioni degli Stati Uniti con Mosca sono al peggio da decenni a causa dell’invasione russa dell’Ucraina, la difficile situazione dei prigionieri statunitensi è diventata chiara dopo l’arresto di Kreiner e il recente rilascio dell’ex marine statunitense Trevor Reed in uno scambio di prigionieri con la Russia.

Reid è stato rilasciato dopo tre anni di prigione nell’ambito di uno scambio di prigionieri con la Russia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.