Gli srilankesi festeggiano dopo le dimissioni del presidente Rajapaksa, ma incombono problemi più grandi

Le dimissioni del presidente dall’incarico segnano una grande vittoria per i manifestanti, che da mesi chiedono la rimozione sia di Rajapaksa che del primo ministro Ranil Wickremesinghe.

Molti in Sri Lanka incolpano Rajapaksa per il peggioramento della situazione nel paese, con l’iperinflazione e la carenza di beni di prima necessità come carburante e cibo che incidono sulla vita quotidiana.

Ma mentre Rajapaksa è ora fuori dai giochi, essendo atterrato a Singapore giovedì, dopo essere fuggito in precedenza alle Maldive con un aereo militare, il suo stretto alleato politico Wickremesinghe è ancora saldamente al suo posto – e venerdì ha prestato giuramento come presidente ad interim.

Una fonte governativa di alto livello ha detto alla CNN che Rajapaksa è apparso giovedì davanti all’Alto Commissariato dello Sri Lanka a Singapore per firmare una lettera di dimissioni davanti all’Alto Commissario.

La lettera è stata quindi inviata in aereo allo Sri Lanka e consegnata di persona al presidente del parlamento dello Sri Lanka Mahinda Yapa Abeywardenena che ha annunciato ufficialmente che Rajapaksa si era dimesso.

L’informazione sta gettando nuova luce sul ritardo di diverse ore tra la notizia delle dimissioni di Rajapaksa, che è stata inviata per la prima volta via email al portavoce giovedì, e la conferma ufficiale di Abiwardena venerdì.

La notizia ha scatenato festeggiamenti esultanti a Colombo giovedì sera, con folle di manifestanti esultanti che hanno acceso cracker e fuochi d’artificio. Persone di ogni ceto sociale, giovani e meno giovani, sono scese in strada per una celebrazione che è durata fino a tarda notte.

Molti manifestanti si sono detti entusiasti della notizia, dopo mesi di proteste e difficoltà economiche. Hanno detto che la partenza di Rajapaksa ha rappresentato una vittoria sulla corruzione e la cattiva gestione del governo.

READ  L'Ucraina ottiene un grande sostegno dall'UE mentre la guerra infuria

Deshan Seneviratne, 45 anni, ha dichiarato: “Avevamo un obiettivo: sbarazzarci completamente di questo sistema corrotto. Non sono una persona che (di solito) viene in strada. Ma sono venuta perché avevo paura per il futuro di mio figlio… ( per) la prossima generazione.. I Abbiamo combattuto per lui.”

Ma altri sono rimasti a guardare Wickremesinghe – che è anche ampiamente impopolare e strettamente associato a Rajapaksa – in carica ora al potere presidenziale.

Alcuni manifestanti hanno affermato che intendono continuare a manifestare fino a quando anche Wickremesinghe non si dimetterà e i due uomini saranno ritenuti responsabili della presunta cattiva gestione economica del Paese.

“Continuiamo a combattere. Combattiamo fino a quando (Rajapaksa) non viene adeguatamente accusato e vengono prese alcune misure… Stiamo combattendo come una nazione fino a quando non ottiene la giusta punizione per tutto ciò che ha fatto”, ha detto Marian Malki. 29 che hanno aderito ai festeggiamenti di giovedì sera.

Wickmensinghe rimarrà presidente ad interim fino a quando il parlamento non ne eleggerà uno nuovo, con i legislatori che chiederanno una riunione sabato per avviare il processo. Non è stata ancora fissata una data per la votazione, ma per costituzione Wickremesinghe potrà rimanere in carica per un massimo di 30 giorni.

Una volta eletto, il nuovo presidente servirà i restanti due anni inizialmente assegnati per il mandato di Rajapaksa.

L’annuncio di venerdì segna la fine di una settimana caotica, poiché ha gettato nell’incertezza il futuro della leadership dello Sri Lanka dopo che Rajapaksa è fuggito senza presentare formalmente le sue dimissioni. Per circa due giorni non è stato chiaro se avrebbe accettato di dimettersi. Cosa accadrà se lo rifiuta; E anche dove si trova a volte. Le tensioni sono aumentate, con le autorità che hanno imposto il coprifuoco e sparato gas lacrimogeni per disperdere i manifestanti.

READ  Vladimir Putin dice ai leader occidentali di smettere di "fare alcol", dice che sembrerebbero "disgustosi" a torso nudo

Ma anche con Rajapaksa ufficialmente fuori carica e un nuovo presidente presto selezionato, maggiori problemi si profilano all’orizzonte per il paese economicamente malconcio, alle prese con la peggiore recessione degli ultimi sette decenni.

La crisi finanziaria

Proteste in gran parte pacifiche sono aumentate in Sri Lanka da marzo, quando la rabbia pubblica è esplosa nelle strade per l’aumento dei costi alimentari, la carenza di carburante e le interruzioni di corrente mentre il paese lottava per ripagare i debiti.

Ma l’indignazione pubblica è esplosa lo scorso fine settimana, quando i manifestanti hanno occupato le residenze di Rajapaksa e Wickremesinghe.

Lo Sri Lanka è allo sbando e il suo presidente è fuggito.  Ecco cosa sappiamo
entrambi i leader Disse poco dopo Si dimetteranno, con le dimissioni previste mercoledì. Ma quel giorno Rajapaksa lasciò il paese con un volo prima dell’alba senza rassegnazione, Lascia Wickremesinghe al potere.

Rajapaksa è volato alle Maldive – dove l’ex presidente ha lunghi legami con la dinastia Rajapaksa – ma è partito giovedì più di 24 ore dopo con un “volo saudita” per Singapore, secondo una fonte di alto rango della sicurezza a Colombo.

Singapore ha affermato che Rajapaska era stato autorizzato a entrare nel paese per una “visita speciale” ma non aveva richiesto o concesso asilo.

Poco dopo il suo arrivo, Abiwardeneina, presidente del Parlamento, ha annunciato che Rajapaksa aveva presentato le sue dimissioni.

La gente a Colombo, Sri Lanka, festeggia dopo aver appreso delle dimissioni del presidente Gotabaya Rajapaksa il 14 luglio.

Ma gli esperti affermano che restano interrogativi sul futuro dello Sri Lanka. Se non altro, le turbolenze politiche e la mancanza di chiarezza stanno causando problemi alla ripresa economica del paese, ha affermato Ganechan Wenaraja, ricercatore senior presso il think tank britannico ODI Global.

“La cosa che noto è che lo Sri Lanka è una democrazia caotica”, ha detto. “In questo contesto, i dibattiti odierni in Parlamento sono stati un po’ lunghi. Questo dimostra la natura politicamente non funzionale della nostra politica oggi”.

READ  Il procuratore generale dell'Ucraina indaga su 5.800 casi di crimini di guerra russi

“Questa instabilità politica può davvero frenare l’economia”, ha aggiunto. “Può spaventare gli investitori, può spaventare i turisti, può spaventare le rimesse interne e persino gli aiuti. Temo che la crisi economica richiederà molto tempo per risolversi e le persone soffriranno di più se il Parlamento non agirà insieme”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.