Frank Vogel ha licenziato: i Lakers si sono separati dall’allenatore dopo tre stagioni

Frank Vogel ha allenato la sua ultima partita per Los Angeles Lakers. Vogel è stato licenziato lunedì dai Lakers, Annuncio della squadra. I Lakers, il campione NBA 2020 sotto Vogel, sono entrati nella stagione come favoriti nella Western Conference. Non sono riusciti a raggiungere quel livello a causa di una combinazione di infortuni, età, un roster mal costruito e cattiva gestione di quel roster, e martedì scorso sono stati ufficialmente squalificati dai playoff.

Hanno concluso la stagione con un record di 33-49. Ora Vogel sta pagando il prezzo del loro fallimento ed è stato licenziato da allenatore meno di due anni dopo aver portato i Lakers al titolo.

In verità, i Lakers non erano impegnati con Vogel nemmeno quando lo hanno assunto. Inizialmente avevano pianificato di assumere Ty Lue, ma quando gli hanno offerto un contratto triennale e hanno chiesto il controllo del suo staff tecnico, ha rifiutato l’offerta ei Lakers sono passati a Vogel. Ha accettato il contratto più breve e lo ha pagato a tutte le parti coinvolte. Tuttavia, anche dopo che Vogel ha vinto un campionato, ha dovuto aspettare fino a dopo la stagione 2020-21 per ottenere un’estensione del contratto. Secondo quanto riferito, questa estensione ha aggiunto solo un anno al suo accordo, contraendolo per un totale di soli quattro nonostante Lue avesse ottenuto un contratto di cinque anni da clipper Prima di allenarli per una partita.

La forza di Vogel come allenatore è sempre stata il suo acume difensivo. I Lakers hanno vinto il campionato 2020 in base alla loro difesa e la scorsa stagione sono finiti primi in campionato nonostante entrambi gli infortuni. LeBron James E Antonio Davis. Anche Vogel non è stato in grado di salvare il roster dei Lakers in questa stagione, scendendo al 21esimo in difesa. Una coppia che declina a causa delle decisioni di rotazione spesso sconcertanti che Vogel prende ei Lakers decidono di passare dal loro allenatore assediato.

Vogel dovrebbe ora diventare uno dei trainer più seguiti sul mercato. In tre scali NBA, ha vinto un campionato, ha raggiunto le finali della Conference tre volte e ha vinto meno del 53% delle sue partite di stagione regolare. Se non riesce a ottenere un altro lavoro come capo allenatore in bassa stagione, può prendersi un anno di pausa (come ha fatto dopo essere stato licenziato prima Magia dell’Orlando nel 2018) o perseguendo una posizione di assistente alla formazione. Vogel era un candidato per lo staff di Lue se Lue fosse stato assunto dai Lakers nel 2019.

Nel frattempo, i Lakers cercheranno ora il loro sesto allenatore a tempo pieno dal ritiro di Phil Jackson nel 2011. Nessuno degli altri ha avuto il successo di Vogel. Tradizionalmente, le squadre difficilmente rilasciano gli allenatori subito dopo un torneo. Ma i Lakers non sono un’organizzazione tradizionale. Rivendicano l’eccellenza anno dopo anno. Hanno chiarito che qualsiasi allenatore che non avrebbe potuto aderire a questo standard sarebbe stato disoccupato. Ora, sono passati dall’essere l’unico allenatore oltre a Jackson a guidarli al campionato negli ultimi tre decenni.

READ  Eric Church annulla il concerto di San Antonio per assistere alla partita di basket del North Carolina Duke

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.