Ernst & Young ha multato di $ 100 milioni dopo che i dipendenti hanno tradito gli esami CPA

La Securities and Exchange Commission ha affermato martedì che “un numero significativo” di revisori dei conti della società di contabilità ha tradito la parte etica dell’esame CPA e altri corsi necessari per mantenere le licenze. Forse la cosa più sorprendente è che la SEC ha affermato che Ernst & Young “ha presentato una richiesta” di “non avere problemi attuali con la frode quando, in effetti, la società è stata informata della possibilità di frode nell’esame etico CPA”.

La multa di 100 milioni di dollari è la più grande mai contro una società di revisione contabile.

“Questa azione include una violazione della fiducia da parte di guardiani incaricati di controllare diverse società pubbliche nel nostro paese”, ha affermato in un comunicato stampa Gurbert Grewal, direttore delle forze dell’ordine presso la SEC. “È semplicemente vergognoso che i professionisti responsabili del controllo delle frodi da parte dei clienti imbroglino i loro esami di etica su tutto”.

Ha aggiunto che è stato “altrettanto scioccante” che abbiano ostacolato la sua indagine. “Questa azione dovrebbe inviare un chiaro messaggio che la SEC non tollererà i fallimenti di integrità da parte di revisori indipendenti che scelgono l’errore più semplice rispetto al diritto più difficile”, ha affermato Grewal.

Oltre alla multa, la Securities and Exchange Commission ha ordinato a Ernst & Young di trattenere due consulenti indipendenti per “aiutare a rimediare alle sue carenze”, con una società che esamina le azioni dell’azienda in materia di etica e un’altra che esamina le sue mancate divulgazioni.

“Niente è più importante della nostra integrità e della nostra etica”, ha affermato Ernst & Young in una dichiarazione e che è conforme all’ordine SEC.

READ  Elon Musk pensa di poter raddoppiare le entrate di Twitter solo con gli abbonamenti

“Di volta in volta, in passato, abbiamo adottato misure per rafforzare la nostra cultura di conformità, etica e integrità”, ha affermato un portavoce dell’azienda. “Continueremo a intraprendere un’azione ampia, inclusi provvedimenti disciplinari, formazione, monitoraggio e comunicazioni che favoriranno il nostro impegno in futuro”.

La multa è il doppio della multa KPMG condannato a pagare nel 2019 per analoghe accuse di frode.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.