Elon Musk si rivolge a Donald Trump dopo aver definito il capo di Tesla un “artista toro”: “È ora che Trump appenda il cappello”

Il CEO di Tesla Elon Musk si è rivolto a Donald Trump dopo che l’ex presidente lo ha definito “un altro artista del toro” per annullare il suo accordo per acquistare Twitter e non votarlo.

I commenti dell’ex presidente sono arrivati ​​dopo che Musk ha annunciato venerdì che non avrebbe acquistato la piattaforma di social media e ha accusato la società di averlo fuorviato sulla sua natura.

“Elon, Elon non acquisterà Twitter”, ha detto domenica Trump ai suoi sostenitori ad Anchorage, dicendo di averlo già detto. “Beh, forse più tardi. Chi diavolo sa cosa accadrà? Ha un contratto molto marcio e pulito, il suo contratto, non buono.”

Ha anche criticato il signor Musk Ha detto che avrebbe votato per il repubblicano per la prima volta.

“Sai, quel giorno ha detto: ‘Oh, non ho mai votato per il mio pubblico’”, ha detto. “Ho detto, non lo sapevo. Mi ha detto che ha votato per me. Quindi è un altro artista del toro, ma non lo comprerebbe”.

Il signor Musk ha risposto a un tweet contenente la dichiarazione dell’ex presidente, dicendo: “Non è vero”.

In un’altra risposta sotto lo stesso tweet, Musk ha affermato che era giunto il momento per Trump di “attaccare il cappello”.

“Non odio il ragazzo”, ha detto, “ma è ora che Trump appenda il cappello e salpi fino al tramonto”.

“Anche i democratici dovrebbero annullare l’attacco: non farlo finché l’unico modo per sopravvivere di Trump è rivendicare la presidenza”.

Alla domanda da un conduttore di un talk show conservatore di Twitter sulla relazione di Musk con la presidenza Trump, il fondatore di SpaceX ha detto che c’era “molto dramma”.

READ  La Cina incontra le banche per discutere la protezione dei beni dalle sanzioni statunitensi

“Vogliamo davvero un toro in un negozio di porcellane ogni giorno!? Penso anche che l’età massima legale per iniziare il mandato di un presidente dovrebbe essere 6 anni.”

In risposta a un altro tweet in cui un utente ha suggerito che il governatore della Florida Ron DeSantis si candidi alla vicepresidenza di Trump nel 2024 e poi alla presidenza nel 2028, Musk ha dichiarato: “Trump avrà 82 anni alla fine del suo mandato, troppo vecchio per essere CEO di qualsiasi cosa, per non parlare degli Stati Uniti.

Se DeSantis è in conflitto [Joe] Biden nel 2024, poi DeSantis vincerà facilmente, non ha nemmeno bisogno di organizzare una campagna”.

Il signor Musk lo era In precedenza era stato annunciato che il suo voto sarebbe andato al signor DeSantis Se si candidasse alla presidenza nel 2024.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.