Elon Musk ha risparmiato 143 milioni di dollari ritardando la divulgazione della sua partecipazione su Twitter, afferma la causa: NPR

Il CEO di Tesla Elon Musk presenta il Cybertruck allo studio di design Tesla.

Ringo Ho Chiu/AFP


Nascondi didascalia

Interruttore didascalia

Ringo Ho Chiu/AFP


Il CEO di Tesla Elon Musk presenta il Cybertruck allo studio di design Tesla.

Ringo Ho Chiu/AFP

Martedì, collaboratore di Twitter Piede Una causa per frode in titoli contro Elon Musk, in cui si sostiene che la tardiva rivelazione della sua partecipazione in Twitter da parte del CEO di Tesla è costata agli azionisti e ha fatto risparmiare a Musk circa 143 milioni di dollari.

Mark Penn Rasella ha intentato causa e sta cercando di rappresentare tutti gli investitori che hanno venduto azioni Twitter tra il 24 marzo e il 1 aprile. Poiché Musk ha aspettato giorni per annunciare il suo acquisto di azioni Twitter, ha abbassato il prezzo delle azioni e ha strappato via altri che hanno venduto azioni Twitter.

Secondo le leggi sui titoli, Musk avrebbe dovuto avvisare la Securities and Exchange Commission entro 10 giorni dall’acquisto del 5% o più delle azioni di Twitter.

Ma Musk non ha presentato i suoi documenti alla SEC fino al 4 aprile, o 11 giorni dopo, e a quel punto Musk aveva raccolto oltre il 9% delle azioni della società di social media.

Musk non ha risposto a una richiesta di commento.

Nella sua causa, Rasella ha affermato di non aver avvisato le autorità di regolamentazione federali RIl cappello che stava divorando Su Twitter, Musk è stato sostanzialmente in grado di acquistare azioni di Twitter con uno sconto.

READ  Notizie in diretta: le azioni HSBC salgono dopo che Ping An cinese chiede la secessione

Secondo la causa, Musk “ha fatto dichiarazioni e omissioni sostanzialmente false e fuorvianti non rivelando agli investitori di aver acquisito una partecipazione del 5% in Twitter come richiesto”.

Secondo la causa, Musk “sapeva o sconsideratamente ignorato” di essere obbligato a presentare i documenti alla Securities and Exchange Commission, che stima che i documenti tardivi abbiano risparmiato a Musk circa $ 143 milioni, o una piccola parte della sua fortuna. Musk è la persona più ricca del mondo.

Ma mentre quelle mosse potrebbero essere state un profitto per Mask sulla carta, i contributori di Twitter che hanno venduto azioni durante il periodo di tempo in questione lo stavano facendo a un prezzo artificialmente basso, afferma la causa.

Jeffrey Craig Block, avvocato con sede a Manhattan, ha scritto: “Quell’attore e Class non avrebbero venduto i titoli di Twitter al prezzo di vendita, o del tutto, se avessero saputo che i prezzi di mercato erano stati abbassati artificialmente ed erroneamente dalle dichiarazioni fuorvianti dell’imputato, che rappresenta Rasella.” .

La causa di Rasella chiede il risarcimento del danno non specificato.

La causa è l’ultimo dramma implicato da Twitter e Musk, che, in uno straordinario capovolgimento, hanno affermato che non si sarebbe unito al consiglio di amministrazione di Twitter meno di una settimana dopo aver dichiarato pubblicamente che gli era stato offerto un posto.

Il CEO di Twitter, Parag Agrawal, non ha ancora spiegato il passaggio dicendo in un tweet che era “per il meglio” e che “ci saranno distrazioni in futuro”.

Musk, noto per i contenuti meschini e talvolta per il trolling su Twitter, ha acceso l’idea dell’aggiunta Pulsante Modifica su Twitter e presentare proposte più stravaganti, come trasformare la sede dell’azienda a San Francisco in un rifugio per senzatetto.

READ  Fine di un'era in Russia quando le sanzioni diminuiscono e le aziende occidentali diminuiscono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.