Due generali russi sono stati uccisi e un terzo ferito nella regione di Kerson in Ucraina

Secondo i media ucraini Focus.ua e Novoe Vremia, sabato due generali russi sono stati uccisi e un terzo ferito in un attacco delle forze ucraine a un avamposto del 49° esercito non lontano dalla linea del fronte nell’area di Kherson.

Lo ha annunciato l’intelligence del Ministero della Difesa ucraino (GUR).

“Il risultato del colpo di stato: il posto di comando della 49a armata è stato distrutto, due generali degli occupanti sono stati sciolti e uno è stato gravemente ferito ed espulso in condizioni critiche”, si legge nel comunicato della Gur, che non fornisce dettagli. Sull’identità dei due comandanti uccisi.

Pertanto, la parte ucraina afferma che il numero di comandanti russi uccisi dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina è dieci. La Russia ha finora confermato la morte di due generali, il 41° vice comandante di fanteria Andrei Sukhovsky e il vice comandante dell’8° armata Vladimir Frolov.

Secondo la pubblicazione ucraina Novo Vremia, la Russia ha perso più di 21.600 soldati dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina, secondo i funzionari delle forze armate ucraine.

Fonte foto: FADEL SENNA / AFP

READ  Octavian Jurma: Temo che Omigron sia un cavallo di Troia, il lupo che indossa abiti da capra lascerà cadere la protezione del vaccino - Corona virus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.