Due britannici hanno comprato un intero villaggio in Francia per soli 26.000 euro

Due britannici hanno comprato un intero villaggio in Francia per 26.000 euro, meno dell’anticipo per qualsiasi casa nel proprio paese. È vero che La Busliere è un paesino, un tempo abitato da braccianti agricoli, ora in rovina, ma i due sono molto entusiasti dell’acquisto ed è diventato famoso dopo uno spettacolo su una televisione inglese.

Paul Mabley e Yip Ward, entrambi 48 anni, paesaggisti, hanno acquistato la frazione di La Basliere in Normandia per sole 22.000 sterline, circa 26.000 euro, perché non volevano pagare una fortuna per una proprietà nel Kent.

La Busliere è composta da una schiera di rustici, due fienili, una stalla, un laboratorio a due piani, un pozzo, un molino per sidro e un forno per il pane, circondati da due ettari di terreno.

La storia del duo è stata trasmessa dalla televisione di Channel 4 “Aiuto, abbiamo comprato un villaggio!”, In onda questa settimana. I due hanno detto che hanno in programma di trasformare il borgo in una destinazione di vacanza di lusso.

In Inghilterra i due vivevano nella roulotte di un amico. Quando hanno iniziato a cercare casa, si sono resi conto che una casa molto piccola nel Kent costava fino a £ 250.000 e non era di loro gradimento.

Ma dopo che il loro amico ha annunciato di voler vendere la roulotte in cui vivevano, i due si sono resi conto di aver bisogno di un piano.

Nel 2019, un altro amico si è offerto di acquistare una casa a un piano a La Baslier per soli 12.000 euro. La capanna era fatiscente ma vivibile con servizi essenziali. Dopo averla ristrutturata, i due hanno pensato di ristrutturare anche altre case abbandonate, poiché lo stato di abbandono ha dato loro “tristezza”.

READ  Ben Stiller incontra Volodymyr Zhelensky a Kiev: "Sei il mio eroe"
La Baslier Foto: Canale 4

Nel 2021, dopo aver contattato i proprietari degli altri edifici, è stato riferito che i due britannici e l’intero borgo erano in vendita per € 14.000 (circa £ 12.000).

Sebbene la ricostruzione sarebbe stata costosa e dispendiosa in termini di tempo, entrambi i britannici hanno accettato volentieri la sfida.

“Non abbiamo ancora i soldi per fare quello che vogliamo, ma vogliamo arrivare a un punto in cui sappiamo che non crolleranno”.Paul Mabley ha detto su Channel 4 citato L’indipendente.

“Possedere un edificio è un sogno, ma qualcosa del genere con così tanta storia ti dà una sensazione meravigliosa. Siamo molto fortunati“, Egli ha detto.

Editore: DC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.