Dieci giorni dopo il ritorno a casa di un giovane rifugiato ucraino, un uomo britannico ha abbandonato la sua famiglia

Dall’inizio della guerra in Ucraina, Milioni di persone sono state sfollate dalle loro case E il paese, alcuni dei quali hanno raggiunto il Regno Unito, tra cui Sofia Karkadim, è ora nel mezzo di un dramma familiare. In particolare il 29enne, padre di due figli, ha deciso di lasciare la sua famiglia per me. Il Sole..

L’uomo si è innamorato del giovane rifugiato durante i giorni in cui era a casa. – Instagram

Sofia Karkadim è arrivata nella casa della famiglia Garnett a Bradford, nel West Yorkshire, a maggio dopo essere fuggita da LV. Quando Tony, 29 anni, ha annunciato che avrebbe lasciato la sua compagna Lorna (28) per una giovane rifugiata, è rimasta solo per dieci giorni.

“Volevo fare la cosa giusta. Lei (non Sofia) è stata la prima persona che ho contattato dopo essere entrata a far parte dei gruppi di Facebook per le persone che volevano ospitare i rifugiati”.È stato detto Tony.

La guardia di sicurezza ha detto ai giornalisti che l’amava e che voleva trascorrere il resto dei suoi giorni con Sofia, la responsabile IT in attesa a Berlino. Il suo visto per la Gran Bretagna Essere accettato.

In dieci giorni una famiglia si sciolse

Sofia Garnett è venuta nella casa di famiglia quando ha voluto aiutare i rifugiati ucraini giunti nel loro paese. Il rapporto tra Sofia e Tony si è sviluppato anche perché parlava una lingua slovacca che gli ucraini potevano capire. In questo modo i due iniziarono ad avere discussioni sempre più personali a cui Lorna non poteva partecipare.

READ  Gran Bretagna: la Russia riconosce l'uso di missili termofili in Ucraina

“Sentivo che stessimo trovando scuse per toccarci, ma in quel momento non stava succedendo nient’altro che quello”.Lui ha spiegato Tony GarnettCiò ha portato a diversi scontri con Lorna.

Lorna, nonostante avesse lo stesso cognome di Tony, non lo sposò mai e durante la relazione ormai conclusa ebbero due figlie, una di sei anni e una di quattro.

“Ha iniziato a diventare molto gelosa e ha chiesto a Sofia perché è sempre stata con me e perché mi sta seguendo. Ha combattuto così tanto. La situazione è diventata così spiacevole e non sapevo se poteva continuare a vivere con noi in queste situazioni. Lorna non è mai stato eccitato. Un rifugiato a casa nostraPerché le sue figlie sono state costrette a trasferirsi in una stanza.Tony ha aggiunto.

Il conflitto tra le due donne si intensificò e Sofia alla fine disse a Tony che non poteva più vivere nella sua casa di famiglia. All’epoca, l’uomo ha detto di provare i suoi sentimenti e ha detto alla sua partner che si sarebbe unito a lei se il rifugiato fosse stato costretto ad andarsene.

Dopo questa lotta, Tony e Sofia hanno deciso di andare a vivere con i suoi genitori. Al momento, la nuova coppia sta facendo progetti per il futuro: il proprio appartamento e un visto permanente per la 22enne.

“Mi dispiace per tutto quello che Lorna ha vissuto. Non è colpa sua, non è mai stata colpa sua.”Tony ha finito.

Puoi anche seguire i messaggi di Observer su Google News!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.