Cos’è l’afasia e come influisce sulla comunicazione: NPR

Bruce Willis partecipa alla premiere di “Motherless Brooklyn” durante il 57esimo New York Film Festival all’Alice Tully Hall l’11 ottobre 2019 a New York. La famiglia Willis ha annunciato che l’attore ha sviluppato afasia, che lo ha costretto a smettere di recitare all’età di 67 anni.

Angela Weiss/AFP tramite Getty Images


Nascondi didascalia

Interruttore didascalia

Angela Weiss/AFP tramite Getty Images

Il leggendario attore Bruce Willis lo ha annunciato mercoledì Esci dal grande schermo La sua famiglia ha detto dentro affermazione.

Mentre i dettagli del motivo per cui viene diagnosticata l’afasia di Willis sono al momento sconosciuti, gli esperti medici sottolineano l’importanza della condizione del cervello e quanto specificamente dovrebbe essere trattata, a seconda della sua gravità.

“[At some point]Il dottor Swathi Kiran, professore di neuroriabilitazione alla Boston University, ha detto a NPR che le persone conosceranno qualcuno che ha avuto un ictus e ha l’afasia.

L’afasia è definita come una condizione cognitiva che colpisce la capacità di parlare, scrivere e comprendere la lingua, secondo Mayo Clinica. Il disturbo cerebrale può verificarsi dopo ictus o lesioni alla testa e, in alcuni casi, può portare alla demenza.

“Come risultato di questo e con molto interesse, Bruce si sta allontanando da una carriera che significava così tanto per lui”, ha detto sua figlia, Rumer Willis. Instagram. “Questo è un momento difficile per la nostra famiglia e apprezziamo profondamente il vostro continuo amore, simpatia e supporto”.

Colpisce il modo in cui una persona comunica

Gli esperti medici affermano che gli effetti dell’afasia possono variare a seconda della diagnosi di una persona. Ma fondamentalmente, la condizione influisce sulla capacità di comunicazione di una persona, indipendentemente dal fatto che sia scritta, parlata o entrambe.

READ  Heardle: il nuovo Wordle per gli amanti della musica

Le persone con afasia possono sperimentare cambiamenti nella loro capacità di comunicare; Poiché potrebbero avere difficoltà a trovare le parole, usando parole fuori ordine o anche parlando in modo breve, secondo American Hearing-Speech-Language Association.

Il dottor Jonathan Leibovitz, neurologo specializzato nel trattamento chirurgico delle malattie del cervello e della colonna vertebrale salute di novazione Nel Connecticut occidentale, ha detto a NPR che le condizioni di una persona dipendono dalla parte esatta del cervello che è interessata.

“Nella maggior parte dei pazienti con afasia, è un sintomo di un problema medico più ampio”, ha detto Leibovitz.

La diagnosi di afasia è più comune di quanto si pensi

secondo Associazione Nazionale Afasiaun disturbo della comunicazione colpisce quasi due milioni di persone negli Stati Uniti, dove è più comune del morbo di Parkinson, della paralisi cerebrale o della distrofia muscolare.

Circa 180.000 persone negli Stati Uniti acquisiscono la condizione ogni anno. La maggior parte delle persone con afasia è di mezza età o più anziana, con l’età media delle persone con questa condizione di 70 anni. Ma chiunque, compresi i bambini piccoli, può ottenerlo.

“Una volta che hai più di 60-65 anni, c’è una maggiore possibilità di avere un ictus e afasia (o che ti venga diagnosticato)”, ha detto Kiran.

La causa più comune di afasia negli americani è l’ictus: circa il 25-40% dei sopravvissuti a un ictus ne soffre. Le persone possono anche sviluppare afasia a causa di un trauma cranicoTumore al cervello o processo degenerativo.

“Dipende davvero dal motivo esatto per cui si ha l’afasia e questo determinerà le prospettive a lungo termine e forse un trattamento iniziale”, ha detto Leibovitz.

READ  Si è fatta strada nella storia della TV su "Seinfeld": NPR

Il trattamento per l’afasia si concentra sui sintomi

Fortunatamente, le opzioni di trattamento per l’afasia sono già possibili.

Tradizionalmente, la maggior parte delle persone si sottopone a una qualche forma di logopedia e terapia del linguaggio per ripristinare le proprie capacità comunicative. Kiran ha affermato che questo tipo di trattamento è una parte importante di ciò che gli esperti medici possono fare per aiutare qualcuno a riprendersi.

“La strada per la riabilitazione o il trattamento può essere lunga e difficile, ma è possibile che le persone migliorino”, ha affermato.

Inoltre, sono in corso studi clinici che utilizzano la stimolazione cerebrale e possono aiutare a migliorare la capacità di un individuo di riacquistare abilità, afferma Kiran. Tuttavia, finora non è stata condotta alcuna ricerca a lungo termine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.