Cosa significano le nuove regole USB-C dell’UE per l’iPhone

Questa settimana, i legislatori dell’UE Accetta nuove proposte Per costringere i produttori di qualsiasi cosa, da smartphone e cuffie a fotocamere digitali e tablet a utilizzare la stessa porta di ricarica universale: USB Type-C. Il piano prevede che le nuove regole entrino in vigore entro l’autunno del 2024, dopodiché i dispositivi che si ricaricano con un cavo cablato dovranno farlo tramite una porta USB-C integrata.

È probabile che l’impatto maggiore di questa legislazione atterri sull’iPhone di Apple. Mentre il resto del settore degli smartphone è gradualmente convergente su USB-C come porta di ricarica cablata unificata, Apple è rimasta ferma con Lightning, il suo connettore. Introdotto con iPhone 5 nel 2012. La legislazione dell’UE potrebbe alla fine costringere l’UE ad andare avanti.

Le regole dell’UE sono per ora solo un accordo temporaneo e dovranno essere approvate sia dal Consiglio europeo che dal Parlamento europeo prima di poter diventare ufficiali. Ciò dovrebbe accadere dopo le vacanze estive, che termineranno il 1 settembre. entrerà in vigore 20 giorni dopoLa maggior parte dei produttori avrà quindi 24 mesi per conformarsi, da cui deriva la data di conformità dell’autunno 2024. L’eccezione sono i laptop perché il tipo di caricabatterie USB-C ad alta potenza richiesti da questi dispositivi è meno comune dei caricabatterie per telefoni. Avranno invece 40 mesi, il che ci porta all’incirca all’inizio del 2026.

Se Apple vuole che l’iPhone abbia una porta di ricarica fisica dopo l’autunno del 2024, l’Unione Europea vuole che USB-C sia la sua unica opzione. Semplicemente non è possibile fornire un dongle esterno Proprio come è successo dieci anni fa. Il Ultime bozze pubbliche Dalla proposta di legge si specifica che il connettore USB Type-C utilizzato per la ricarica deve rimanere “disponibile e funzionante in ogni momento”, il che significa che difficilmente un dongle staccabile lo taglierà. Questo perché le norme dell’UE sono progettate per rimpicciolire I rifiuti elettronici, con uno standard di ricarica globale, si spera significhi che più caricabatterie possono essere riutilizzati piuttosto che finire nelle discariche. L’Unione Europea stima che le regole potrebbero tagliare 11.000 tonnellate (più di 12.000 tonnellate) di rifiuti elettronici all’anno e far risparmiare ai clienti 250 milioni di euro (circa 268 milioni di dollari) sugli “acquisti non essenziali da parte degli spedizionieri”.

I nuovi iPhone di punta tendono ad essere annunciati a settembre di ogni anno, il che significa che la gamma di iPhone 2024 di Apple (che probabilmente si chiamerà iPhone 16) verrà lanciata una volta che la legislazione entrerà in vigore. Ma le regole affermano che “non dovrebbero esserci prodotti sul mercato che non siano compatibili” con la direttiva, afferma Deslava Dimitrova, portavoce del Parlamento europeo. Ciò significa che Apple potrebbe voler apportare le modifiche prima, poiché dovrà modificare o ritirare dal mercato i modelli precedenti. Apple di solito continua a vendere modelli più vecchi per diversi anni a un prezzo inferiore.

READ  Gli schermi OLED dell'iPhone 14 tendono a provenire dalla rivale Samsung

Ci sono già rapporti secondo cui il produttore di iPhone potrebbe apportare la modifica il prossimo anno. Il mese scorso, il famoso analista Apple Ming-Chi Kuo ha riferito che Apple potrebbe essere pronta a fare il passaggio Inizio 2023. dopo pochi giorni Bloomberg Marco Gorman Ha confermato questo rapporto e ha affermato che Apple stava già testando gli iPhone con il connettore. Se accurati, questi rapporti suggeriscono che potremmo vedere un iPhone con una porta USB-C un anno prima dell’entrata in vigore delle nuove regole dell’UE.

Naturalmente, l’Unione Europea non può costringere Apple a fare il cambiamento in tutto il mondo. Ma tutti gli iPhone venduti nel mercato unico dell’UE devono rispettare queste regole. Nel corso dell’anno fiscale 2021, circa Un quarto delle vendite nette di Apple proveniva dall’EuropaL’iPhone è stato il prodotto più venduto al mondo. Il mercato è semplicemente troppo redditizio per Apple per rinunciare a una legislazione come questa. Apple potrebbe produrre iPhone USB-C e spedirli esclusivamente nell’UE, ma data l’attenzione di Apple sull’efficienza della catena di approvvigionamento, vedi che vende una selezione limitata di dispositivi molto simili in tutto il mondo (con solo un paio) Speciale Modelli In via eccezionale), questo approccio appare improbabile.

Un portavoce di Apple ha rifiutato di rispondere alle domande su come la società intende conformarsi alla legislazione in arrivo.

C’è almeno un modo in cui Apple può evitare di dover caricare le porte USB-C sui suoi telefoni, grazie alla ricarica wireless. L’attuale legislazione dell’UE riguarda solo la ricarica via cavo, quindi Se Il telefono si caricava solo in modalità wireless e potrebbe evitare completamente le regole di coordinamento della ricarica dell’UE.

READ  Questo è il design del prossimo Sub Mini di Sonos

È una distinzione teorica poiché i telefoni non mobili non esistono davvero al di fuori di Two Worlds telefoni concettuali E il propaganda erotica. Ma è significativo viste le indiscrezioni che Apple ha preso in considerazione Andando in questo modo con iPhone. queste Le voci si diffondono Da quando Apple ha introdotto Standard di ricarica wireless MagSafe Con la linea iPhone 12. Queste voci si sono da poco spente, tuttavia, la decisione di continuare con la ricarica via cavo potrebbe spiegare perché Apple Sembra relativamente disinteressato Nella costruzione di un ecosistema di estensioni MagSafe.

Apple ha resistito ai tentativi dell’Unione Europea di standardizzare l’USB-C. in Feedback inviato alla Commissione Europea L’anno scorso, la società ha affermato che la regolamentazione potrebbe rallentare “l’introduzione di innovazioni vantaggiose negli standard di ricarica, compresi quelli relativi alla sicurezza e all’efficienza energetica”. Ha anche affermato che le nuove regole potrebbero aumentare i rifiuti elettronici a breve termine “causando lo smaltimento di cavi e accessori esistenti”. il suo punto di vista. con il Miliardi di iPhone stimati In uso in tutto il mondo dall’inizio del 2021, Molti Caricatori che diventeranno ridondanti nel tempo. E tutti questi clienti avranno bisogno di nuovi accessori USB-C per sostituirli.

L’iPhone 5 di Apple (nella foto) è stato il primo dispositivo con una porta Lightning.
Foto: bordo

Come il mio ex collega Chaim Gartenberg Libri l’anno scorsoCome con i rifiuti elettronici o l’innovazione, le preoccupazioni di Apple possono avere molto a che fare con i profitti di Apple. Poiché Lightning è un connettore proprietario, qualsiasi produttore di accessori che desideri supportarlo deve passare attraverso il programma MFi di Apple, che consente ad Apple di acquisire una parte del redditizio mercato degli accessori per iPhone.

L’ironia è che, nonostante la sua opposizione all’inserimento di una porta USB-C sui suoi telefoni, Apple è stata uno dei più grandi campioni di USB-C in altre classi di dispositivi. Per quanto riguarda i laptop, l’azienda ha iniziato a utilizzare completamente USB-C nel 2015, quando lo ha fatto Rilasciato un MacBook Ospita una porta USB-C insieme a un jack per le cuffie. Semmai, Apple ha abbracciato USB-C molto rapidamente, forzando La ‘chiave di vita’ che ha tanto deriso agli utenti di tutto il mondo. Apple ha anche portato USB-C su un numero crescente di iPad, come iPad Pro e recentemente, iPad Air.

(Come nota a margine: sebbene i dispositivi coperti dalle norme dell’UE debbano essere in grado di caricare tramite USB-C, non devono utilizzarlo come Solo Modulo di spedizione. Ciò significa che i MacBook spediti tramite MagSafe, la versione per laptop, sono ancora liberi di farlo, purché anche le loro porte USB-C possano caricarli. Questo è già il caso degli ultimi MacBook di Apple).

Se la normativa entrerà in vigore nella sua forma attuale, non sarà l’iPhone che Apple dovrà passare da Lightning a USB-C nell’UE. secondo Comunicato stampa del Consiglio europeoCuffie, cuffie, mouse wireless e tastiere wireless sono tutti necessari per utilizzare USB-C per la ricarica cablata. Questo riguarderà AirPods Max, AirPods, Magic Mouse e Magic Keyboard, che attualmente utilizzano tutti Lightning.

Oltre a richiedere ai produttori di smartphone di utilizzare una porta USB-C fisica, l’Unione Europea prevede anche di standardizzare la ricarica rapida su tutti i telefoni, poiché Apple ha iniziato a rimanere indietro rispetto ai suoi concorrenti Android. Il iPhone 13 Pro Max ha riportato una carica inferiore a 30 Wmentre Samsung Dispositivi compatibili con Galaxy S22 USB PD Può estendere fino a 45 watt. L’Unione Europea spera di standardizzare anche la ricarica wireless in futuro.

La nuova legislazione dell’UE è ancora lontana dal diventare legge. Deve essere completato a livello tecnico e votato sia dal Parlamento europeo che dal Consiglio europeo. Ma tra essa e la legge sui mercati digitali, che contiene disposizioni Richiede iMessage per interagire Anche con altre piattaforme di messaggistica più piccole Richiedi ad Apple di consentire app store di terze parti su iPhone, l’organizzazione sta forzando importanti cambiamenti in Apple. E il produttore di iPhone non avrà altra scelta che giocare se vuole continuare a toccare uno dei suoi mercati più grandi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.