CAPSTONE lascia l’orbita terrestre per la Luna

CAPSTONE in orbita lunare: una volta lanciato dal vettore di fotoni satellitare di Rocket Lab, CAPSTONE utilizzerà il sistema di propulsione per viaggiare per circa tre mesi prima di entrare in orbita lunare. Credito: illustrazione della NASA/Daniel Rutter

esperienza di operazioni con tecnologia GPS autonoma in orbita lunare ed esperienza di navigazione (pietra miliare), un minuscolo CubeSat, delle dimensioni di un forno a microonde e del peso di appena 25 kg, ha lasciato l’orbita terrestre bassa e ha iniziato il suo viaggio in solitario verso la Luna.

prossimo lancialo Il 28 giugno, CAPSTONE ha orbitato attorno alla Terra collegato allo stadio superiore del Photon al Rocket Lab, che ha manovrato CAPSTONE in posizione per il suo volo sulla Luna. I motori fotonici si sono attivati ​​sette volte negli ultimi sei giorni in momenti cruciali per sollevare il punto più alto dell’orbita a circa 810.000 miglia (1.300.000 km) dalla Terra prima di lanciare il CAPSTONE CubeSat sulla sua superficie. Trasporto balistico sulla luna Il percorso verso la luna. Il veicolo spaziale è ora pilotato da squadre di Advanced Space e Terran Orbital.

CAPSTONE della rete spaziale profonda

CAPSTONE comunica con la Terra tramite la NASA rete spaziale In viaggio verso la luna.

Ora, CAPSTONE utilizzerà la propria spinta e la gravità del Sole per navigare per il resto della rotta verso la Luna, un viaggio di quattro mesi in cui CAPSTONE sarà inserito nella sua orbita della corona quasi rettilinea (NRHO) attorno alla Luna il 13 novembre , 2022. Il percorso gravitazionale ridurrà drasticamente la quantità di carburante necessaria al CubeSat per raggiungere la sua orbita target attorno alla Luna.

NRHO è un necrologio significativamente allungato, situato in un delicato punto di equilibrio nell’attrazione gravitazionale della Terra e della Luna. Fornisce stabilità per attività a lungo termine come Cancello Richiede una minima energia per mantenerlo. L’orbita di CAPSTONE individua anche una posizione che è un’area di sosta ideale per le missioni sulla Luna e oltre. Porterebbe CAPSTONE in orbita entro 1.000 miglia (1.600 km) da un polo lunare nel suo passaggio vicino e 43.500 miglia (70.000 km) dall’altro polo al suo apice ogni sette giorni, richiedendo meno spinta per i veicoli spaziali che volano da e verso la luna . superficie da altri orbitali circolari.

Nei prossimi giorni potrete seguire in diretta il viaggio di CAPSTONE Gli occhi della NASA sul sistema solare Visualizzazione 3D interattiva dei dati in tempo reale, guidando virtualmente con un CubeSat con una vista simulata del nostro sistema solare.

READ  La missione speciale di atterraggio su Marte mira a battere SpaceX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.